Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoGoverno · 9 anni fa

Il nucleare utilizzato a scopo civile nonsanerebbe, almeno in parte, il bilancio italiano?

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    No, contribuirebbe ad allargare ancora di più il deficit di bilancio e il debito pubblico.

    Una cosa relativamente poco nota è che in alcune zone d'italia si produce (o si potrebbe produrre) più energia di quella che sta venendo prodotta a costo marginale nullo, ma viene sprecata o si rinuncia a produrla per inadeguatezza delle reti.

    Un esempio è il parco eolico dell'alta murgia in puglia.

    Ha una potenza installata teorica di 1 GW (pari a una centrale nucleare), con la possibilità, date le condizioni prevalenti della zona, di fare funzionare in continuazione tutte o quasi le pale.

    Ma metà vengono tenute ferme, perchè la rete elettrica lì non può assorbire picchi oltre i 500 MW.

    Di situazioni del genere ce ne sono tante.

  • Mah, in minima parte. Una diversificazione delle fonti energetiche aiuterebbe. Ma non è cosa determinante in questo momento. Se scoppia il conflitto Iran-Israele e il petrolio rischizza alle stelle..forse aiuterebbero un po' di più.

    E si sta parlando dell' eventualità nella quale non fossero state chiuse le centrali di una volta e si fosse proseguito il programma.

    Se l' attuale referendum non avesse definitivamente affondato le ambizioni nucleari italiche non sarebbe cambiato nulla. Per costruire una centrale nucleare ci vanno tanto tempo e tanto denaro anche nel resto del mondo (vabbé, a parte la Cina forse..). E in Italia ci vanno sempre più tempo e soldi per tutto....

    Quindi prima di vederne gli effetti..hai voglia..

  • Anonimo
    9 anni fa

    Ci renderebbe anche molto più liberi energeticamente.

    Ma evidentemente si preferisce mendicare energia dagli altri;

    gli stessi che hanno centrali nucleari a pochi chilometri dal confine.

    Ma hanno vinto quelli che ci volevano schiavi;

    sia de benedetti e la sua "sorgenia"(non a caso repubblica ha fatto

    terrorismo continuo sul nucleare,come tanti blogger hanno denunciato sulla rete),

    sia la germania,che per continuare a venderci i suoi pannelli ha affermato

    che stava dismettendo il nucleare.

    Ed i caproni(gli stessi che campano di terrorismo su chernobyl) se la sono bevuta.

    Se non vogliamo il nucleare,almeno facciamo in modo di avere

    una buona scorta di legna a casa,perchè quando l'energia dovesse scarseggiare

    gli Stati che oggi ce la vendono se la terranno per loro.

    Saluti.

  • 9 anni fa

    bisognerebbe trovare prima i miliardi per costruirle, essere poi ancora dipendenti per il combustibile (non più petrolio, ma uranio anch'esso ormai in saturazione nel mondo e non infinito) trovare posti per stoccaggi dei rifiuti con possibili danni (e quindi costi) per l'ambiente, infine dopo max 20 anni ulteriori costi per smantellarle...

    eppoi basta, dopo decenni di dissertazioni e 2 referendum contro, è ora di metterci una pietra sopra e convogliare gli sforzi su altre fonti energetiche, pulite e rinnovabili, cosa che tra l'altro molti paesi con centrali, a partire dalla germania, stanno facendo: piano piano chiudere le proprie centrali già esistenti, e non certo costruirne di nuove.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Flavio
    Lv 4
    9 anni fa

    quando si parla di nucleare si dimentica sempre che nel costo rientra il dover tenere sotto chiave e sorvegliare i rifiuti tossici per centinaia di migliaia di anni. nel lungo termine è un investimento pessimo, anche se risolve a breve termine il problema energia in un paese.

    quindi secondo me no tranne nel caso in cui si capisse come liberarsi dei rifiuti in maniera sicura o nel caso della fusione da cui si potrebbero ottenere grandi cose

  • Anonimo
    9 anni fa

    Se qualcuno ci regala i 5 miliardi che servono per una centrale, allora sì.

    Siccome i francesi ci hanno rpeceduto e ci vendono le loro eccedenze a basso prezzo, direi che stiamo bene così.

  • .
    Lv 5
    9 anni fa

    Beh la Francia non è poi cosi malmesssa con i conti pubblici, quindi può darsi che le centrali nucleari aiutino a sanare i conti pubblici.

    Però centrali nucleari significa modernità e la modernità è in contrasto con il pensiero medioevale dei dirigenti del Vaticano.

  • Anonimo
    9 anni fa

    [Scusandomi per lo spam, una comunicazione d'assoluta importanza]

    Un avvocato, Paola Musu, ha denunciato il governo italiano.

    Servono firme per sostenere tutti insieme questa battaglia.

    http://www.firmiamo.it/sostenaiamo-l--avvocato-pao...

    - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

    L’avvocato di Cagliari Paola Musu ha denunciato il Presidente della Repubblica, il Presidente del Consiglio, i Ministri, i membri del Parlamento e tutte le persone che si dovessero verificare come coinvolte, per i seguenti reati:

    241 codice penale: attentato contro integrità, indipendenza unità dello Stato Italiano

    270 cp: associazioni sovversive

    283 cp: attentato contro la Costituzione dello Stato Italiano

    287 cp: usurpazione di potere politico

    289 cp: attentato contro gli organi costituzionali

    294 cp: attentato contro i diritti del cittadino

    304 cp: cospirazione politica mediante accordo

    305 cp: cospirazione politica mediante associazione.

    Questa è una battaglia che senza l' appoggio del popolo rischia di finire nel silenzio, diamo voce al volere del POPOLO SOVRANO, se non erro dovremmo essere in una democrazia e non in velata dittatura.

    - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

    Se TENETE al futuro dell'Italia e a quello dei vostri figli siete tenuti a FIRMARE e CONDIVIDERE questa battaglia con tutte le persone che conoscete e non.

    Se invece passate la giornata a lamentarvi dei soprusi del governo ma appena c'è la possibilità di fare qualcosa mettendoci la faccia ve la fate sotto, lasciate stare.

    Grazie.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.