Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoEsercito · 9 anni fa

Informazioni sul Dragunov?

Vorrei avere piu informazioni sul dragunov ma su wiki c'è poco...

Aggiornamento:

certo capitano price,obbiettivo:Monti

2 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 7
    9 anni fa
    Risposta preferita

    che tipo di informazioni ti servono? Premetto che non ho letto wiki, quindi c'é il rischio che ti dia più o meno le (poche) stesse informazioni...

    La SVD è un fucile di precisione, ma è un fucile da marksman, "non" da sniper; questo vuol dire che non è destinato ai tiratori scelti (che operano in piccoli nuclei o accompagnati da uno spotter), bensì è nato per affiancare, uno per ogni squadra, i fucili d'assalto, per allungare il tiro della squadra fucilieri. Un comune assault rifle (nella fattispecie, akm47 o 74) può ingaggiare bersagli anche parzialmente coperti fino di solito ai 300 metri; mentre se si presentano bersagli a distanze maggiori, interviene il tiratore armato di SVD.

    la SVD è un fucile a presa di gas. Sopra la canna c'é un tubo di presa gas entro cui scorre un pistone caricato da una molla. Ogni volta che si spara, una parte dei gas si infila dentro al cilindro e spinge il pistone all'indietro, dove insiste sulla parte superiore del portaotturatore (il pezzo meccanico che, per mezzo della manetta di armamento, viene ciclato manualmente per incamerare il primo colpo) e lo sospinge.

    Il portaotturatore comincia ad arretrare (a questo punto la palla è abbondantemente uscita dalla canna... al momento dello sparo, l'arma è virtualmente in quiete) e, per mezzo di una camma inclinata, obbliga la testina otturatrice (dotata di due tenoni laterali, incastrate nelle apposite sedi all'imboccatura della camera di cartuccia) a ruotare. Con la rotazione, i due tenoni vengono estratti dai recessi di chiusura aprendo quindi la camera di cartuccia: il movimento retrogrado prosegue, l'otturatore per mezzo dell'estrattore sfila il bossolo sparato, a fondo corsa l'espulsore lo ribalta al di fuori della finestra di espulsione. La molla di recupero provvede poi a rimandare l'otturatore in batteria, che va in chiusura prelevando dal serbatoio una nuova cartuccia.

    E' importante notare che la presa di gas è regolabile: in caso di arma sporca, o di freddo intenso, è possibile aumentare l'afflusso dei gas per garantire l'automatismo. La canna è ovviamente rigata, ma gli ultimi 9 pollici sono lisci: pare che questa caratteristica sia uno dei "segreti" della precisione di questo fucile.

    QUanto è accurato (=preciso) un svd??? non molto, almeno se paragonato ai fucili da sniper. Una SVD è accreditata di rosate di circa 2 MOA, com muniizioni militari (circa 2" a 100 m, 6" a 300 m ecc ecc), ma è comunemente accettato che con munizioni dedicate e confezionate con cura possa raggiungere il MOA o anche frazioni.

    L'ottica è tarata sulla munizione, 7,62x54R, ed ha una torretta graduata per le distanze fino a 1000 metri. Per distanze superiori ci sono tre "frecce" sul reticolo, sul ramo verticale inferiore, per distanze fino a 1300 m, calibrate secondo la caduta del proiettile.

    La SVD è sempre stata solo semiautomatica, non sono mai esistite versioni full-auto.

    E' stata replicata in molti paesi, oltre alla confederazione russa: recentemente è salita alla ribalta la versione irakena, che spara ancora oggi sui soldati americani, chiamata "al khadisia" (nome di una città del nord dell'iraq)

    la SVD (con pistone a corsa corta) non è da confondere con le altre versioni simili, tipo la FPK (PSL) rumena, o come gli zastava M76 serbi. Meccanicamente sono armi molto diverse.

    Nota:la munizione, 7,62x54R, è forse la più "antica" munizione da guerra ancora utilizzata... nacque nel 1891, e dopo poche modifiche (soprattutto nel peso e morfologia di palla) arriva a noi quasi invariata. La versione standard spara palle dal peso variabile di 146, 151, fino a 200 grani, di diametro .311" (7,9mm), alla rispettabilissima velocità di circa 800 m/s.

    un difetto della SVD è la sua predisposizione agli slam-fire. Può capitare che, camerando il colpo, questo parta... evento disgraziatissimo, ma piuttosto raro; e comunque più facile quando viene introdotto manualmente il colpo in canna. Con i semiauto occorre SEMPRE far prelevare il colpo dal caricatore, mai introdurlo in canna manualmente e chiudervi sopra l'otturatore.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Capitano o mio capitano, ti stai preparando per un attentato al parlamento?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.