Andreas ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 9 anni fa

Cosa mi sta succedendo? perchè ci sto ricascando?

Salve a tutti...

Tempo fa ho attraversato un periodo davvero difficile per me, il mio ragazzo ed alcuni miei amici mi avevano abbandonato e trattata in maniera davvero terribile sopratutto quello che era il mio ragazzo ma anche il mio migliore amico, non riuscivo a trovare lavoro e ne una strada da seguire e l'università non mi ispirava...

Questo mi ha portato a soffocare tutto con il cibo e ingrassando tantissimo. Più mi sentivo giù, più mangiavo, più mi deprimavo e sono arrivata al punto di tapparmi in casa nel letto. Ho sempre avuto un rapporto orrendo col cibo e con il mio corpo, arrivando in passato persino a conoscere...beh per un periodo sono arrivata sottopeso e mangiavo una minestrina al giorno quando andava bene...altrimenti niente...e mi sentivo forte. Adesso invece ero arrivata alle abbuffate compulsive e non so dirvi quale delle due facce fosse peggiori comunque ne esco e perdo peso. Per la precisione fino adesso ho perso 12 kg e ne devo perdere altrettanti per essere in peso forma. Comunque sono alcuni giorni che quella tristezza sembra essere tornata... guardo il mio corpo vedo quelle orrende smagliature sul mio corpo e provo disgusto al punto tale che mi fiondo al frigo e come se fossi una drogata prendo tutto quello che trovo lo metto sul tavolo e inizio a mangiare...certo mi fermo a metà ma ho paura di perdere tutti i sacrifici fatti...

Però vedere quei segni e la pelle non proprio tonica mi fa pensare che anche se dimagrisco sarà tutto inutile farò sempre schifo quindi tanto vale mettersi a letto e ingozzarsi...

Voi che dite?

In parte è stato uno sfogo...mi sembra di perdere il controllo non ce la faccio più ho 20 anni e da 10 il cibo mi rovina in un modo o nell' altro....

6 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    io ho un problema molto simile al tuo, forse non così esagerato come numero di kg presi/persi, ma cmq anche a me lo stato d'animo negativo fa venire fame e mangio più di quanto dovrei, tanto che rispetto a un anno fa peso 5 kg in più, e pur volendoli perdere non ci riesco!

    mi sembra evidente che il tuo problema non è il cibo in sè (mangio poco ed ingrasso) ma un problema psicologico che fa in modo che il tuo stato d'animo ti porti a mangiare più di quanto dovresti o a non mangiare per niente, e in questo non c'è nulla di sano.

    dal punto di vista psicologico dovresti senza dubbio farti seguire da uno specialista, perchè da queste malattie non si esce facilmente neanche andando dallo psicologo, figuriamoci se non ci vai per niente! a volte è utile uno psicologo perchè ti aiuta a canalizzare le tue energie e i tuoi pensieri nella direzione giusta, ti aiuta a vedere la stessa situazione da altri punti di vista e ad imparare a non considerare sempre tutto nero e deprimente ma a trovare il lato positivo di ogni situazione, io lo trovo molto utile nel tuo caso.

    dal punto di vista alimentare invece dovresti iniziare a scrivere x una settimana su un quaderno tutto quello che mangi, dal piatto di pasta alla caramella o al cioccolatino, tutto quello che mangi segnando anche gli ingredienti e le kcalorie in modo da renderti conto di quante kcal assumi ogni giorno.

    poi segna anche sulla stessa pagina lo sport che hai fatto quel giorno, se sei andata a correre o fatto palestra o altro, qualsiasi attività fisica, anche solo camminare x andare a lavoro ecc.

    poi dopo una settimana fai la media delle kcal e trova il numero di kcal adatte a te x il tuo peso/altezza/età e cerca di farti un piano alimentare mettendo il 40% di quelle kcal in carboidrati, il 30 % in proteine, il 20% in vitamine (verdura frutta) e tieniti cmq un 10% di dolci xkè chiaramente cambiare drasticamente non è mai possibile del tutto e tenderesti a cedere alla tentazione.

    durante la giornata quando ti vengono degli attacchi di fame mangia un frutto o una carota, insomma, non tenere in casa cibo spazzatura ma fa' in modo di avere solo cibo sano in modo da poter mangiare grandi quantità senza assumere tante calorie.

    e fai tanta attività fisica, che non toglie del tutto le smagliature ma riduce notevolmente i segni.

    se non ci vai già iscriviti in una palestra dove spesso ti danno anche un programma alimentare adatto anche a seconda delle attività che fai.

    ma come ho detto all'inizio della risposta, è indispensabile un supporto psicologico, xkè quando sei in preda agli attacchi di fame non basta avere un foglio con scritto cosa dovresti mangiare x assicurarti che effettivamente non mangerai altro.

    in bocca al lupo

  • Anonimo
    9 anni fa

    Non devi trovare degli hobby, devi trovare uno scopo nella vita. L'università non è la soluzione perché se non ti interessa come fai a sgobbare per 5 anni per poi ritrovarti a 30 anni a fare un lavoro che non ti piace? Sarai più triste, depressa e grassa di prima.

    I sentimenti negativi li sfoghi sul cibo, ma avresti potuto benissimo sfogarli sull'alcool o sulla droga. Solo che non ci hai pensato.

    Non esiste solo la cocaina, l'eroina o l'alcool. Tutto a questo mondo può diventare una dipendenza, una droga se usato nel modo sbagliato, anche il cibo. Perciò svegliati dal tuo torpore, devi imparare a poter fare a meno degli altri, soprattutto di coloro che possono danneggiarti. Cerca un percorso di lavoro o di studio che sia breve e conciso, che ti permetta di affermarti come persona e di portare a termine i tuoi obiettivi, ma soprattutto di essere felice dei tuoi traguardi. Non permettere agli altri di renderti infelice, la felicità non è negli altri, la felicità è dentro di te.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Penso che il tuo problema sia la bulimia ed è un rapporto nervoso con il cibo. Non saprei proprio come altro definire questa tuo famelico desiderio di ingurgtare cibo e deriva da un mancato senso del controllo personale e psichico. Parlane prima con il tuo medico curante che senza dubbio ti prescriverà una visita specialistica da uno psicologo, ma attenzione, prima di scegliere la via medica, se ci riesci, fai un tentativo da sola, esci dal tunnel. Tuffati in svariate distrazioni, iscriviti ad un corso di nuoto, è lo sport più completo e soprattutto cerca di importi con tutte le forze di regolare i tuoi pasti. Sono sicuro che ce la farai. Ciao

  • 9 anni fa

    cerca di mangiare sano e fare tanto sport. L'ideale sarebbe seguire le direttive di un dietologo. Lo sport aiuta tantissimo da ogni punto di vista. Poi dedicati ad un interesse e non pensare a tutti questi problemi, che non ti aiuta. Alla fine tutto ritornerà a posto, ci vuole tempo sicuramente, ma sarà così.

    Certe reazioni compulsive legate al cibo possono essere conseguenza di ciò che si mangia (esempio junk food o zucchero).

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Laura
    Lv 6
    9 anni fa

    Il consiglio che ti do è di ricordare tutto quello che di bello hai dimenticato della vita. Di cercare di capire per quale motivo soffochi il tuo dolore con il cibo e non cerchi invece di pensare che il cibo è tuo amico che ti fa stare bene, nutre il tuo corpo.. devi puntare il tuo sguardo anche altrove osservare gli altri e pensare che i tuoi problemi, si possono risolvere accettando gli sbagli commessi in passato perché questi eventi ti hanno fatto diventare più bella, sensibile, altruista, generosa, intelligente e forte.. a nessuno di noi in realtà, piace la perfezione, ci innamoriamo dei difetti .. trova una speranza, solo così riuscirai a uscirne definitivamente..questo è il mio consiglio.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Devi trovare deglu hobby e delle distrazioni cosi nn penserai a mangiare. L'ideale sarebbe uno sport di squadra per divertirti e allo stesso tempo conoscere nuova gente e tornare in forma

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.