atreyu ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 9 anni fa

Devo cambiare fornitore di energia elettrica!!! consigli?

Ciao a tutti,

voglio cambiare il mio fornitore di energia elettrica (attualmente ENEL) e vorrei passare ad un fornitore magari più economico ma che, cosa per me più importante, produca energia da fonti rinnovabili.

Infatti non voglio essere finanziatore di un'azienda (ENEL) che produce ed investe nel carbone, sostanza altamente inquinante che causa circa 700 milioni di euro di danni per l'ambiente e la salute l'anno.

Avete dei consigli? Con chi vi siete trovati bene nel passaggio di fornitore?

grazie a tutti

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    prima di tutto non è assolutamente vero che ENEL produce e investe solo ed esclusivamente nel carbone e tralascia le fonti energetiche rinnovabili. ENEL è principale azienda in in Italia e la seconda in Europa ad avere la le maggiori potenze istallate. ENEL controlla al 100% la società Enel Green Power S.p.A (praticamene ENEL spa è una holding a stampo multinazionale che gestisce altre aziende)Enel Green Power è presente in oltre 16 Paesi di Europa, Nord e Sud America e genera energia principalmente da fonte eolica, idroelettrica, solare, geotermica e biomasse. A fine settembre 2011, la capacità installata totale a livello mondiale era di oltre 6.490 MW, una cifra che dovrebbe raggiungere i 10.400 MW entro il 2015.Più della metà degli impianti di Enel Green Power si trovano in Italia, per una capacità installata netta di circa 2.830 MW. Il mix di produzione comprende geotermico, idroelettrico, eolico e solare, il cui sviluppo ha avuto un forte impulso nel 2011 e sarà sempre più presente nei prossimi anni. Enel Green Power è inoltre leader nella geotermia con 34 impianti situati in Toscana, per una capacità di 728 MW, che forniscono una produzione annua di oltre 5 miliardi di kWh. L'azienda è un riferimento mondiale per questa tecnologia, con una presenza nell'area di Larderello, in Toscana, già agli inizi del secolo scorso. L'energia eolica è stata la fonte che nell'ultimo decennio ha visto la maggiore crescita in Italia, e che si prevede continuerà svilupparsi, anche con il contributo significativo di Enel Green Power. Nel campo dell'energia solare Enel Green Power può contare su forti competenze acquisitenel corso degli anni. Inoltre, ha innaugurato una fabbrica di pannelli fotovoltaici a film sottile nel 2011 a Catania, attraverso una joint venture con Sharp e ST-Microelectronics. La generazione di energia elettrica da energia solare è garantita da 67 MW installati nel 2011 (dati di fine settembre)...quindi come vedi non prduce solo da fonti convenzionali o da fonti fossili....inoltre come ti hanno gia risposto l'ENEL, essendo stata monopolista nel settore energetico italiano, ha di proprietà l'intera rete elettrica nazionale (ad esclusione delle reti di alta tensione 380 kV che non interessano le linee domestiche ma le linee industriali che vengono gestite da TERNA) comprese le gabine di riduzione ecc e quindi essendo che l'energia elettrica passa attraverso le seguenti fasi: PRODUZIONE, TRASMISSIONE e DISTRIBUZIONE ti troveresti per la PRODUZIONE la compagnia nuova che scegli, TRASMISSIONE ti troveresti l'ENEL (l'azienda che produce l'energia elettrica non può avere linee proprie e di conseguenza si deve per forza affidare all'enel per portarti l'energia elettrica), DISTRIBUZIONE ti ritroveresti l'ENEL (in quanto è proprietaria dei contatori)...di conseguenza a conti fatti non sarebbe tanto economico come fanno ceredere perche saresti cliente di due aziende!!! in quanto devono essere pagati i vari oneri per la trasmissione e la distribuzione dell'energia elettrica...cmq tutte le altre società come sorgenia, edison, endesa, edf e E.ON per soddisfare la domanda base di energia elettrica dei propri "utenti" producono energia da fonti fossili e nucleari (fuori italia E.ON è come l'enel in Germania, edison ha istallanzioni nucleri un pò nel mondo, Sorgenia utilizza centrali a turbogas per soddisfare la domanda base di energia)...quindi lascio a te la decisione alla luce di ciò

    P.S: il dispacciamento è tutta altra cosa...praticamente è l'attività diretta ad impartire disposizioni per l'utilizzazione e l'esercizio coordinato degli impianti di produzione e della rete di trasmissione dell'energia elettrica, nonché dei servizi ausiliari. in pratica è il servizio che copre in ogni istante l'equilibrio tra la domanda e l'offerta di energia elettrica. Ciò si rende necessario perché l'energia elettrica non può essere immagazzinata, e quindi necessita di un sistema di monitoraggio che dica quanta energia va prodotta istante per istante, con continuità e sicurezza per il territorio....cioè se io produco 10 kW e la lrete richiede 20 KW io devo adattare la mia domanda affinche siano soddisfatti i 20 kW oppure se produco 10 kW ma la rete ne richiede 5 kW io devo adattare la mia produzione ai 5 kW....in italia, il sistema di genstione è è interconnesso con quello degli altri stati europei ed è coordinato dal Centro nazionale di controllo che tiene sotto controllo 293 linee elettriche, tra le quali ci sono 3 cavi sottomarini, 281 linee nazionali a 380 kV e 9 interconnessioni tra l'Italia e altri stati. Sempre in Italia, il mercato del servizio del dispacciamento è gestito da Terna. Il prezzo dispacciamento (PD) viene fissato ogni tre mesi dall'Autorità per l'energia (sarebbe l'autorità che dicide il prezzo minimo dell'energia elettrica)

  • Anonimo
    9 anni fa

    Resta assolutamente in Enel Servizio Elettrico. Non passare al mercato libero. Aparte che spenderesti di più ma c'è un concetto che nessuno ben capisce. Dalla produzione alla vendita di energia elettrica ci sono 4 fasi. Le prime 3 le ha in mano unicamente Enel Servizio Elettrico. Mi pare che queste fasi siano Produzione, Dispacciamento, un altra che non ricordo e Distribuzione. Sicchè il tuo fornitore resterebbe sempre Enel, cambierebbe solo l'ultima fase e la fatturazione ma l'energia di casa tua sarebbe cmq prodotta da Enel Servizio Elettrico e da essa distribuita sui propri impianti. Non esistono tralicci elettrici non di Enel Servizio Elettrico....

  • 9 anni fa

    Vedo che ti vogliono riempire la testa di baggianate. Non ci sarà nessuno che ti dice : Vai su you tube e vediti come farti free energy con motori a magnete permanente,oppure convertendo un motore e farlo andare ad acqua. In Italia c'è la ditta Pyromex Italia che costruisce motori magnetici da 3 a 1 000 Mwatt ma l'ENEL la ignora. L'energia sarebbe troppa ed economica.E tutti se la farebbero.E addio le alte tecnologie delle multinazionali.

  • Ciao! Anche per me il rispetto dell'ambiente è fondamentale e non capisco come si possa ancora non avere chiaro ke se rispettiamo l'ambiente andiamo a stare meglio anke noi!!!!

    La cosa ke ti posso dire è di NON passare assolutamente ad Eni!!

    Non ne sapevo nulla prima di vedere questo filmato ke grazie ad un utente ho visto qualche tempo fa per la prima volta..pensa ke nella zona del delta del Niger ci sono più di 50 impianti di gas flaring di proprietà dell'Eni ke sarebbero vietati per la pericolosità/inquinamento e sono causa della morte -ogni giorno!!- della popolazione locale...;(

    Ecco il link, guarda ke roba!!

    http://www.youtube.com/watch?v=2YLzAnTB5

    Youtube thumbnail

    Per le tariffe... sono Eni ed Edison ad avere le più interessanti anke se di poco Edison le batte per convenienza e poi di Edison ho appena scoperto che "ha sottoscritto accordi territoriali e settoriali, per garantire lo sviluppo sostenibile, con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, e con Confagricoltura" e anke ke "oltre al monitoraggio continuo su tutte le filiere rinnovabili, Edison ha in corso la valutazione di tecnologie sviluppabili nel medio termine, quali l'innovativo eolico offshore".

    E io non lo sapevo mika!!

    Ora capisco perchè la mia amica ambientalista (e super impegnata con anke legambiente e wwf) ke stava con Sorgenia per via dell'energia pulita (come no!!?) l'anno scorso (o forse erano due anni fa, non mi ricordo...) nel giro di tre giorni dopo avere appreso qualcosa ke ignoro ha fatto il cambio gestore in tempo zero ed è andata con Edison proprio per via delle rinnovabili (e tra me e me ho anke pensato... ma ke kazzata è questa, cosa fa? perkè io non la conoscevo Edsion per questa peculiarità e invece lei lo sapeva già...)

    Direi assolutamente di passare a Edison e di vedere l'offerta più economica (web o zero sorprese? ankora non ho capito ma conto di arrivarci nelle prossime ore :D))

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.