Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteMalattie e disfunzioniMalattie del cuore · 9 anni fa

Differenza pacemaker e defibrillatore?

Qual è la differenza tra un pacemaker e un defibrillatore?

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Il pacemaker è un dispositivo impiantato nel torace o nell'addome che serve tendenzialmente per tenere sotto controllo le anomalie del battito cardiaco(battito irregolare o troppo veloce)e per far battere il cuore ad un ritmo normale.

    Il pacemaker agisce in diversi modi,in caso di aritmie è utile per alleviare i sintomi comuni legati a questi disturbo come l'affaticamento e la sensazione di svenimento,inoltre serve per velocizzare un battito cardiaco troppo lento come in caso di brachicardia,oppure per far contrarre normalmente i ventricoli in caso di fibrillazione atriale.

    Un pacemaker può essere impiantato temporaneamente o permanentemente;la prima eventualità si utilizza in caso di infarto miocardico acuto,di bradicardia,durante interventi chirurgici cardiaci e nelle emergenze aritmiche ad alto rischio;un pacemaker permanente si impianta in caso di blocco atrio ventricolare congenito,di fibrillazione atriale o in caso di disturbi della conduzione atrio ventricolare.

    Per quanto invece riguarda il discorso del defibrillatore(mi riferisco a quello impiantabile internamente sottopelle)è invece utilizzato per riconoscere ed interrompere automaticamente gravi aritmie cardiache che provocano un arresto cardiaco improvviso e quindi la morte del paziente.

    Il defibrillatore è utilizzato ad esempio nella patologia definita come sindrome del qt lungo,condizione estremamente pericolosa poichè può innescare aritmie maligne in grado di mandare in"tilt" il cuore e di provocare un arresto cardiaco immediato.

    Purtroppo questa malattia la conosco bene,sono un probabile portatore e sto aspettando soltanto l'esito finale dell'esame del dna,in caso di eventuale conferma,dovrò farmi impiantare un defibrillatore a scopo cautelativo in caso di arresto cardiaco improvviso.

  • Anonimo
    9 anni fa

    il pacemaker si sostituisce alla normale attività elettrica del cuore, "dettando" lui il battito cardiaco. Il defribillatore, che può essere esterno come quello usato in ambulanza, o anche impiantato nel petto, da' una scarica al cuore quando questo va' in fibrillazione ( cioè comincia a battere senza regolarità e senza riuscire a pompare il sangue fuori dal cuore ), facendo ripartire il battito. Spero sia chiaro :)

  • Anonimo
    9 anni fa

    il pacemaker si inserisce e resta nel cuore serve a farlo funzionare diciamo. il defibrillatore viene usato solo in emergenza se c'è un arresto cardiaco,serve solo per farlo riattivare ma dopo il cuore batte da solo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.