promotion image of download ymail app
Promoted

Giudizio su questo capitolo?

Ragazzi: sto scrivendo un libro fantasy e mi servirebbe un consigli oda esperti. Questa è la parte introduttiva del primo capitolo. Giudicate voi. Come l otrovate? Misterioso? Scocciante? Noioso? Avvincente? Attraente?

Capitolo 1

La statua della dea Shayrn della pace troneggiava sull'alto podio di ferro tendendo il sottile braccio alato nel vuoto della buia notte. Accanto al simulacro di bronzo due fiammelle danzavano mosse dalla lieve violenza dell'ultimo caldo vento d'Ottobre consumando la cera gialla e rischiarando il viso fanciullino della divinità su cui un amaro sorriso era simbolo di pietà per la misera condizione dell'uomo sulla terra e per il dolore che albergava nel fiume di lacrime delle vedove e degli orfani. Sulla veste che le cadeva ai piedi creando un panneggio vibrante per il contrasto tra luce e ombra, vi era incisa una piccola frase che i sacerdoti votati alla dea erano soliti in continuazione durante i riti di ringraziamento per le messi, per ricordare la precarietà della vita umana: l'uomo sopravvive per sua scelta. Era una giornata diversa dalle altre: una delle poche dell'anno in cui i contadini erano soliti riposare all'aperto tra i fili d'erba scarmigliati dalle calde carezze del vento, accendendo fuochi, dandosi alle effimere gioie che la vita regala di tanto in tanto tra gli infiniti dolori e celebrando rituali di ringraziamento per lo Spirito Universale e la Madre Terra. Stavolta però tutto era tranquillo, avvolto nelle coperte del silenzio, stretto tra le spire del sonno, unica fonte di ristoro dopo la fatica quotidiana del contadino. Poco lontano dal podio il raro visitatore teneva il capo basso, inginocchiato davanti alla statua, nascondendo con una folta chioma nera il bianco viso e recitando una lenta preghiera nel silenzio notturno. Le tenebre erano calate da molto spingendo le anime diurne a nascondersi dalle nere ombre del mistero. Unica lucerna che dall'alto si godeva il paesaggio agreste era la luna, superiore, gelosa della propria grandezza, unica, argenteo occhio del violaceo firmamento. Il silenzio regnava misterioso e il vento sfogliava delicatamente i fragili fili d'erba e le chiome degli alberi. D'un tratto la preghiera si interruppe e con essa il vento; gli occhi del ragazzo si aprirono, il capo si levò e le nere pupille caddero nelle orbite in pasta vitrea della dea aprendo una finestra sull'animo ansioso. Un amaro sorriso si aprì sul volto del ragazzo, quasi divertito dalla scena. "E... adesso sono qui, a pregarti, a supplicarti come fanno gli altri... come faceva Farsel... come fece Farsel..." Una piccola lacrima cominciò a scendergli sulla guancia sinistra lasciandosi dietro una piccola scia interrotta dalla mano brusca che al volto si era congiunta.

Sarreth non credeva: nulla doveva esserci oltre il cielo, nè negli abissi della terra. Nulla di nulla. Se quello Spirito Universale fosse mai esistito nessuno poteva accertarlo: nessun segno era stato offerto all'uomo; Sarreth era fermamente convinto che se mai qualcosa oltre l'uomo fosse mai esistito, il male sulla terra non avrebbe mai messo piede: il male c'era, gli dei no. Eppure in quell'istante , in quella minuscola parte della sua vita si trovava davanti a una statua di una dea a pregare e dire ciò che udiva con disprezzo. "Com'è strana la vita... Ma in fondo la mia lo è sempre stata!" sorrise mettendosi in piedi e volgendo la vista sulle cime delle montagne che si ergevano con tono di sfida verso la luna.

Siate poco crudeli!XD

Aggiornamento:

Forse è troppo piccolo ed è troppo presto per vedere se tale testo coinvolga o meno. Dal punto di vista grammaticale... è pur sempre l'introduzione e non posso subito passare all'azione e alla narrazione. Giudicate per quanto riguarda le descrizioni e i passaggi

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Ammetto all inizio ho pensato: oddio la solita palla, terribile. Mentre.... Stranamente sei riuscito ad addolcire il mio giudizio critico. Bravo mi piace davvero tanto, grammaticalmente non ho nulla da rimproverarti XD cmq ti consiglio di rimanere sempre concentrato mantenere la stessa fantasia e il linguaggio, perché scrivi davvero MOLTO bene. Complimenti. Ciao:)

    Fonte/i: Scrivo un libro da un anno:)
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    non mi coinvolge, però non mollare, se te la senti di fare un libro continua cerca sempre di avere un'idea ben chiara....

    Fonte/i: le mie idee ;)
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.