Fabio ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

Realizzazione di una storia con le seguenti parole... aiutttoooooo?

Ciao a tutti dovrei realizzare una storia che contenga le seguenti parole, le parole non si posso modificare (plurale e singolare ecc....) di qualunque genere può essere la storia, deve essere lunga piu' o meno 1 pagine,1 pagine e mezza.

Lavagna,stazione,fabbrica,cavallo,cami… sintetica,vaso,discesa,scarpe da ginnastica,fiori finti,ferita,rottura,ciminiera,fiammifer… e frecce,frattura,montagna,autodromo,fines… colorati,orologio,occhiali rotti,catenina,strada.

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Ero in giro per la città, sono uscito un po perché la noia mi stava turbando molto, magari trovavo qualcosa da fare.Verso un piccolo vicolo vedo una lavagna molto grande con delle scritte di tutte le lingue del mondo, la cosa mi incuriosì molto, mi misi a leggere e solo poco dopo mi sono accorto che era la lavagna di guida della stazione di città.

    Proseguii la strada e mi misi a pensare un po a tutto, ad un certo punto sentii un buon odore, poco più lontana dalla chiesa di città c' era una grande fabbrica di cioccolata, mi venne anche fame, ok vado a mangiare qualcosa ci sarà qualche ristorante da queste parti sicuramente. Mi avviai verso il centro.. mentre camminavo mi scordai che ore erano, vedo l' orologio, erano le 16:30..

    Dove vado a mangiare a quest'ora non posso pranzare di nuovo, magari vado a prendermi un bel pezzo di pizza o un kebab,un gelato o uno yogurt... meglio che ricomincio a camminare prima che si faccia troppo tardi.

    Continuai a camminare e da lontano vidi un cavallo, volevo vederlo da vicino. Mi avvicinai a quel bel cavallo nero con una grande chiazza bianca sulla gamba destra posteriore. Mi girai e vidi che c' era una pizzeria 'bene!'..

    Entrai e mi accolse subito una ragazza di media statura,con dei bei occhi color castano chiaro e i capelli di un bel rosso acceso, aveva poco più una ventina di anni... 'Vuole ordinare?' mi chiese con aria allegra, mi feci portare due pezzi margherita e un paio di supplì, nel frattempo mi accomodai vicino ad un camino spento da poco, emanava ancora il calore di un camino che è rimasto acceso per molto tempo.Finito di mangiare uscii e riniziai a camminare per la città.Pochi metri dopo mi fermai a vedere alcuni ragazzi che giocavano su un bel prato di erba sintetica e 'aspetta'c'è qualcosa che non va... cosa ci va quel vaso colorato sull'angolo del campetto?. Oh certo sicuramente sarà uno di quei vasi dove i ragazzi mettono gl'ombrelli o le loro cose.Continuai il tragitto e come un pazzo mi divertii a correre come un pazzo ad una discesa, la gente mi guardava male ma a me fregava poco, mi stavo divertendo con poco, come quei ragazzi che si divertivano nel campetto...Approposito cosa ci fanno queste scarpe da ginnastica qui abbandonate in mezzo alla strada, e sono anche molto belle peccato che non sono il mio numero.

    Mentre camminano dinuovo in mezzo alla città, vidi un vado di fiori finti vicino ad una vetrina che mi colpì molto, era molto colorato tipo quello del campetto, credo fossero uguali, forse vanno di moda, mentre continuai a fissare il vaso nel frattempo camminavo,inciampaii e mi feci solo una piccola ferita al ginocchio, mi riarialzairiniziai a camminare. Durante camminavo il ginocchio mi faceva ancora piu male, andai all'ospedali e il dottore mi disse che avevo una rottura al ginocchio, ci mancava solo questa. Mi feci ingessare il ginocchio e chiesi un passaggio a casa. SALII a fatica sopra a casa ma ce la feci. Entrai dentro casa e sembrava una ciminiera, tutto fumo per casa, e come sempre finestre chiuse, c'era mio fratello che fumava in salone, litigammo per questo fatto e perperchéttò tutti fiammiferini per terra usati.

    Mi fece sbattere sopra il tavolo del nonno dove c'ec' erano sue frecce antiche che sarebbero diventate le miei in futuro. Mio fratello mi fece sbattere fortemente il braccio al muro,ed ecco una frattura. Stetti un mese a casa senza muovermi, quando mi ripresi mi portarono in montagna dove c'era un parco con autodromo identico a quello della mia città.

    Nella casa di montagna dalle finestre di casa si sporgeva un paesaggio che colpiva, quasi romantico, si vedvedendofiori colorati del prato fuori casa..e io rimasi fisso a guardare quello spettacolo. A interrompermi fu il suono di un orologio che segnava le 16:20...

    Girai perla casa e trovai un vecchio paio di occhiali rotti..erano orribili forse avevano una ventina di anni.Li portai da mia madre e lei li buttò, poi mi disse che aveva un regalo per me, mi cacciò una catenina color oro con un ciondolo tribale stupendo, me la misi subito.

    Verso la sera decisi di camminare un pò Por il paesaggio..pochi metri dopo casa nostra c'era una strada e io decisi di percorrerla.

    Fonte/i: Va bene così?? :D
  • 9 anni fa

    Era mattina, dopo essermi svegliato ho messo le scarpe da ginnastica, ho fatto colazione e sono sceso per amdare a scuola.. La strada era in discesa, non ho visto un vaso e l'ho rotto.. Appena arrivato in classe la prof mi ha chiamato alla lavagna per fare un problema perchè lei aveva gli occhiali rotti. Finito il problema ho guardato fuori dalla finestra, pioveva e fuori c'era un cavallo legato ad un palo allora uscendo dalla classe sono andato a vedere come stava, aveva una grossa ferita allora cercavo aiuto, ma non arrivava nessuno. La scuola aveva organizzato una gita in montagna ma io non sono potuto andare perchè mi sono preso cura di quel cavallo malato...

    Poi non lo so ahahahah ho sparato 3 cagate non ho messo alcune parole e non so nemmeno se ti va bene.. Comunque sia modificala un po e aggiungi le parole che mancano ciaao :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.