Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeBotanica · 9 anni fa

Pianta: Passaggio da luce naturale a luce artificiale!?

Pianta: Passaggio da luce naturale a luce artificiale!?

Ciao a tutti!

In questo periodo ci sono circa 15 ore di luce e ci avviciniamo al solstizio d'estate.

Vorrei portare in casa delle piante che tutt'ora sono in balcone e quindi sono abituate a 15 ore di luce.

In casa ho delle lampade apposite per la crescita delle piante.

Secondo voi è un passaggio difficile da sopportare da parte della pianta?

Le ore di luce artificiale devono essere sempre 15 inizialmente o posso portarle a 18 o 12 gia da subito.

Grazie Mille per il contributo.

2 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Se hai delle lampade che riescono a riprodurre adeguatamente lo spettro solare, non rischi nulla.

    Le tecniche da utilizzare sono quelle per gli acquari olandesi, cioè per sole piante.

    Quindi un buon apparato di illuminazione , con lo spettro adeguato e un temporizzatore che porti le ore a 12 circa, perché con le lampade non hai l’effetto tramonto e alba che c’è in natura (dal momento in cui vengono accese si portano alla massima potenza).

    Unica accortezza invece che devi avere, oltre all’illuminazione, devi preoccuparti anche del fattore umidità e ventilazione.

    Gli appartamenti in genere, sono ambienti secchi e poco ventilati, quindi affinchè le tue piante non soffrano ciò, ogni tanto devi spruzzare le foglie (2 volte al dì sono sufficienti) e dare all’ambiente un minimo di aerazione, affinchè non si sviluppino muffe o altri agenti patogeni.

    Infine, ogni 15 giorni, per 5 giorni li metti all’aria aperta.

    Con questo sistema, sono riuscito a far sopravvivere in ottima forma (da oltre 20 anni) i miei 10 bonsai.

    Tanti saluti.

  • 9 anni fa

    è dannosissimo, falla stare alla luce naturale

    Fonte/i: una volta con la luce artificale una mia pianta aveva dei punti bianchi :(
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.