promotion image of download ymail app
Promoted
Debby
Lv 4
Debby ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 8 anni fa

Ho adottato in micio, ma ho già un gatto di un anno...come farli socializzare?

Il fatto è questo. Il mio gatto (pepe) ha un anno, oggi abbiamo portato a casa un micino piccolo, di un mese e mezzo. Pepe ha l'abitudine di graffiare fin dai primi mesi di vita, anche a noi ha sempre morso e graffiato, ma anche dato tanto affetto, fa il pane, le fusa, si struscia eccetera...insomma, affetto ce lo da a suo modo. Siamo tornati a casa da qualche ora, ma pepe è immobile, soffia, sopra alla sedia, guarda me e il mio ragazzo (sembra) con disprezzo, non toglie gli. Occhi di dosso al nuovo micino (Billy) e quando dopo un ora e mezzo lo abbiamo avvicinato al nuovo arrivato, pepe non solo ha soffiato come una vipera, ma gli ha dato una botta tremenda. Billy è spaventato, ma se non pensa alla presenza di pepe fa tantissime fusa, ci viene intorno, ha mangiato, fatto pipi e giocato, ora sta un po' dormendo. La domanda è questa...secondo voi, la vostra esperienza, pepe riuscirà a decidersi che ha un nuovo compagno di casa? Ce la faranno a socializzare? Come posso fare? Per favore, rispondete, sono agitata...il mio ragazzo e io pensiamo Che pepe non ci voglia più bene poi....heeeeeelp!!

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    il gatto si abituerà sicuramente alla presenza del nuovo arrivato, ma non è detto che diventino amici...purtroppo hai sbagliato appoccio (non hai chiesto consiglio al vet?), perché avresti dovuto tenerli separati per un periodo che può variare da una settimana a 20 gg a seconda del carattere del padrone di casa (in questo caso pepe).

    quando si introduce un nuovo micio in casa, lo si deve tenere in una stanza che non appartiene territorialmente al gatto già presente, o alla stanza che si fila meno (quindi assolutamente non quella in cui mangia o in cui dorme). quindi per un paio di giorni non si fanno assolutamente incontrare, ma i due mici avvertiranno l'uno la presenza dell'altro, e un po' inizieranno ad abituarsi.

    dopo di che inizia la fase contatto. puoi far loro mangiare vicini, ma sempre divisi da una porta, così che associno l'odore dell'altro al momento del pasto, oppure provare a farli vedere attraverso uno spiraglio della porta, tanto piccolo da non farli comunque passare. per esperienza ti assicuro che si prenderanno a schiaffi.

    dopo questo primo contatto prendi il nuovo venuto e lo fai girare per casa, tenendo il vecchio in un altra stanza, in modo che l'odore del nuovo micino inizi a spargersi per casa. quindi fai incontrare i due mici nella stanza dove ha passeggiato il nuovo micio, e se le daranno di santa ragione. mai sgridarli mentre si picchiano, assoceranno la presenza dell'altro alla tua rabbia, ma separarli magari sbattendo le mani o semplicente prendendoli in braccio. il primo round durerà 5 minuti, magari ripetuto diverse volte durante la giornata. poi il periodo si allungerà, fino a lasciarli sempre assieme.

    questo dovrebbe essere l'iter canonico, noi abbiamo tenuto la nuova micina una settimana nel bagno, e ora si adorano con la sua sorellina acquisita :)

    in ogni caso, se anche non puoi seguire questo percorso, non forzarli in alcun modo, non metterli vicini tu e non lasciare il nuovo venuto da solo con pepe, visto che si tratta di un gatto adulto contro un micetto...ed è un intruso nel suo territorio.

    per morsi e graffi da gioco non ti preoccupare. quando avranno fatto amicizia se giocheranno il micetto ha una pelle abbastanza dura da non avere problemi. mai fatto una puntura al gatto? io sì, e ti assicuro che hanno la pelle dura come il cuoio!!! Non riuscivo ad infilare l'ago! e poi le mie si fanno certe lotte giocose che mi chiedo come facciano a non farsi male, eppure è così. inutile dirti che quando giocano con noi ci massacrano :°°°

    cmq ai mici si può tagliare le unghie, solo la punta ovviamente perché parte è irrorata. ci sono le forbicine apposta, tagli solo la parte bianca senza avvicinarti troppo a quella rosa. i mici d'appartamento non si consumano le unghie come i mici di strada, gli farai pure un favore, visto che le unghie troppo lunghe dan fastidio pure a loro perché alla fine nn riescono più a farle stare tt dentro!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Io sono nella tua stessa situazione.. solo che il piccolo miccetto devo farlo socializare con due cani (pastore tedesco e cocker)... Il cocker lo vuole... lo acceta(me l'ho ha leccatu tutto oggi...mentre dormiva il gatto glie lo girato di schiena).. ma il gattino non vuole avvicinarsi soffia e graffia come un matto... invece il past ted non ci pensa nemmeno di accettarlo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    in genere dopo un po' si adattano. mi spiace che il piccolino sia così piccolo, se avesse potuto stare con la madre un altro mese e mezzo verrebbe su più normale ed equilibrato, visto che la madre ha il tempo di insegnargli tante cose, per esempio a non graffiare e mordere. Pepe è sterilizzato? se sono due maschi non sarà semplice la convivenza, a meno di sterilizzarli tutti e due. poi potrebbero adattarsi e anche giocare insieme. finchè il piccolo non si svilupperà non ci saranno più di tanto propblemi

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Ciao, posso dirti che capisco cosa stai passando. Ho una lunghissima esperienza con gatti e cani e posso dirti che tutto dipende dal carattere e dall'odore di entrambi. Ho avuto molti gatti in casa e posso dirti che alcuni presi da piccoli hanno socializzato con i vecchi gatti residenti dopo poche ore, altri invece ho dovuto regalarli perchè si litigavano e graffiavano sempre. Uno addirittura anni fa ha perso un occhio durante una lite. Non so con esattezza come finirà, ma se col passare del tempo vedi che la convivenza è impossibile tra i 2 oppure che il piccolo non può nè mangiare nè bere nè avvicinarsi a voi perchè pepe lo attacca, allora regalatelo. Se non lo fate, potreste davvero creare problemi a entrambi. In bocca al lupo e spero col tempo tutto di risolva

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.