promotion image of download ymail app
Promoted

Bambini e capricci: assecondarli o no?

Il bambino ha 8 anni, abituato ad averle sempre vinte (se non vuol mettere il pigiama va dalla mamma e lei gli dice che può apsettare ancora un pò, stessa cosa con la doccia etc). Il bambino ogni volta viene da me (che sono la tata) e con aria soddisfatta mi dice: hai visto tu non conti niente, la mamma ha detto che posso quindi stà zitta e vattene. E cose così. Ieri doveva far nuoto subito dopo scuola. Al ritiro da scuola non aveva lo zaino. Gli ho chiesto dove fosse e mi ha risposto: il papà non mi ha dato niente stamattina, e poi tu sei stupida perchè io al lunedì non ho nuoto. Invece ce l'ha...chiedo di nuovo e inizia a urlare (a scuola davanti alla maestra che è rimasta basita) dicendo che lui non ha nuoto e non ha lo zaino. A quel punto alex dice di voler andare a casa di un suo amico, chiedo alla madre il permesso e andiamo da questo bambino che NON AVEVA MINIMAMENTE INVITATO alex A CASA SUA!! In pratica si è autoinvitato. Mi dicono che non ci sono rpoblemi di lasciarlo pure. Ok, vado alla macchina e nel frattempo chiedo all'autista che mi dice che il padre ha portato lo zaino la mattina, raccomandandosi che facesse nuoto. A quel punto mi sono arrabbiata: alex ha detto che non aveva il materiale e che non aveva il nuoto, trovando come scusa l'invito dell'amico (invito che nessuno gli ha mai rivolto!). Aggiungiamo anche le belle paroline che dice sempre a qualsiasi adulto (sia me che i genitori). Ho ritenuto più educativo portarlo a recuperare lo zaino in classe e portarlo a nuoto.

In quel momento, non riuscivo a pendere la linea col cellulare per avvisare la madre. Così l'ho portato a nuoto e ho mandato un sms. La madre ha fatto una sfuiata dicendo che era meglio andasse dall'amico e che non dovevo decidere io. Le ho detto che aveva ragione, ma purtroppo non riuscivo a contattarla e per recuperare lo zaino siam dovuti salire e quell'altro bambino doveva andar via. Inoltre mi smebrava più educativo fargli fare nuoto per il fatto che aveva detto una bugia e mi aveva insultata. Insomma alla fine è finita lì le ho detto che aveva ragione etc.

Ma scusate, se il bambino a 8 anni viene accontentato in tutto, quando impara a rispettare le regole? Poi si lamenano che prende tutti a parolacce e che è ingestibile. Grazie a lei che gli dice sempre che può faare quello che vuole (se vuole può non fare la doccia, fai decidere a lui mi dice), quando sta con me non è gestibile. Onestamente avendo più di un bambino, è anche un pericolo averne uno ingestibile totalmente.

Aggiungo che il padre ha detto che ho fatto benissimo, che può giocare domani col suo amico, specialmente perchè è stato bugiardo.

Secondo voi ho sbagliato? la prossima volta è meglio che faccia finta di nulla e lo proti dall'amico? (considerato che in quella scuola il telefono non prende sempre e spesso non riesco a comunicare per tempo con i genitori).

Onestamente io credo che una babysitter debba anche mantenere una linea eductaiva e trasmettere un minimo di valori ai bambini (tant'è che ho fatto tutto in linea con le direttive del padre, ma non con quelle della madre che è stata l'unica a farmi 15 minuti di cazziatone), è vero che mi manca un mese ma non ho intenzione di passarlo con un bambino che a 8 anni mi impartisce ordini o si rivolge con insulti (ormai si rivogle con sce.ma creti,na sta zitta sei una pigra idiot.a etc stesse parole che usa con i genitori).

Aggiornamento:

Lallo, infatti non ho fatto come avrebbe fatto sua mamma: lei gli dice ok, fai quello che preferisci e cose così. Io ho fatto quello che avrebbe fatto il padre. Infatti è stata solo la madre a incazzar.si, il padre mi ha detto cheandava benissimo come avevo fatto.

3 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Ormai manca poco alle tue dimissioni,cerca di sopportare ancora qualche altro giorno. Inutile dirti che questi genitori hanno perso un'altra occasione per fare la cosa giusta,ma tu ancora per poco asseconda le loro stranezze,hai mandato giù così tanti rospi che qualcuno in più o in meno non farà la differenza. Pensala egoisticamente,tra un pò te ne andrai e saranno problemi loro. Lo vedo come un modo per sopravvivere in questa situazione!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Mi pare che la famiglia in questione sia molto ricca: sta venendo su il classico viziatissimo figlio di papá. Se io avessi piantato una lagna del genere davanti a scuola, il mi babbo mi avrebbe tirato un ceffone, se avessi offeso la tata che non ho mai avuto, idem ceffone. Ergo dopo una, massimo 2 volte non sarebbe piú successo. Tu peró non puoi far così, deve essere la famiglia a educarlo e punirlo, secondo me devi limitarti a comportarti in modo corretto e professionale come ora, senza fare ció che dovrebbe fare una mamma.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Se questa mamma avesse un briciolo di cervello (e da quello che dici non mi sembra proprio!) ammetterebbe lei stessa che hai fatto la cosa giusta. Ma ti pare che un bambino a 8 anni debba dettare legge e sopratutto rivolgersi a un adulto in quel modo?! Come dice Lallo, se l'avessi fatto io mi sarebbe arrivato un bel ceffone (meritato!). Prima di parlare questa signora dovrebbe imparare, e poi insegnare al figlio, come si sta al mondo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.