Anonimo
Anonimo ha chiesto in Computer e InternetComputer - Altro · 8 anni fa

Sto Impazzendo!!! mi dite come faccio ad usare un cacciavite?? vi prego vivo con questo dubbio ormai da anni?

e sinceramente avevo anche pensato di farla finita

vi prego aiutatemi

ah, e mentre che ci siete mi spiegate come funziona un cammello?

grazie

3 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    Cacciavite

    Il cacciavite (o giravite) è un attrezzo utilizzato per avvitare o svitare viti costituito da un'impugnatura ed un tondino di acciaio solitamente temperato la cui estremità opposta all'impugnatura ha il compito di far presa nella testa della vite.

    I cacciaviti si distinguono per la forma della punta, che deve innestarsi nella corrispondente sede della vite:

    spaccato (o "a taglio" o "fisso"): adatto per viti "spaccate", la punta è piatta e sottile. In questo caso le misure indicheranno “spessore della punta”x”larghezza della punta”x”lunghezza dello stelo”.

    a stella (o "a croce" o "Phillips"): adatto per le viti a stella, la sezione della punta è una croce.

    Pozidriv: simile alla croce ma con una diversa lavorazione dei tagli che ne migliora la presa. Si distingue per i quattro intagli supplementari.

    Robertson (o "a punta quadrata").

    Brugola: adatto per viti a brugola, ha la testa a sezione esagonale.

    Torx: adatto per viti Torx, la punta è una stella a 6 punte.

    Tri-Wing: adatto per viti Tri-Wing, la punta è una stella stilizzata a 3 punte che non passano per il centro della chiave.

    Torq-Set: adatto per viti Torq-Set, la punta è una stella stilizzata a 4 punte che non passano per il centro della chiave.

    Spanner Head: adatto per viti Spanner Head, la punta è una forchetta a due denti rotondi.

    Triple Square: adatto per viti Triple Square, la punta è molto simile alle torx.

    Double hex: adatto per viti Double hex, la punta è molto simile alle torx.

    Polydrive: adatto per viti Polydrive.

    One-way: adatto per viti One-way, le quali possono essere solo avvitate da cacciaviti a taglio.

    Un cacciavite viene utilizzato per avvitare le one-way, particolari tipi di vite che non possono essere svitate. La punta del cacciavite è o a taglio o simile alla croce ma conformata a elica, dato che la vite ha i taglienti ricavati in modo da permetterne la rotazione solo nel senso di avvitamento. Esistono comunque anche altre conformazioni antisvitamento tali da non permettere la riapertura dell'organo a nessun operatore.

    La punta oltre ad avere il compito di avvitare può facilitare il compito dell'operatore, adoperando una punta magnetica per trattenere le viti in acciaio, ciò facilita la loro collocazione nelle sedi o la loro estrazione, dato che queste rimangono adese al cacciavite.

    In elettronica, per la taratura dei trimmer, sono usati cacciaviti antinduttivi, la cui asta è costituita da vetronite, plastica o ceramica.

    Un'altra caratteristica della punta è data dalla possibilità che questa sia intercambiabile con una punta di forma diversa, quindi in questi cacciaviti, non hanno una punta vera e propria, ma hanno un supporto per la punta.

    Il gambo del cacciavite è la parte che va dall'impugnatura alla punta del cacciavite e può essere di tre tipi:

    Rigido, questo gambo non si torce alle forze a cui è sottoposto e può essere utilizzato anche come leva.

    Flessibile, questo gambo ha la possibilità di flettersi, ma non di ruotare su se stesso, il che permette di poter posizionare viti in sedi molto vincolate.

    Intercambiabile, questo tipo di gambo è estraibile dall'impugnatura, permettendo così di passare da un tipo di gambo all'altro o di cambiare tipo di punta.

    Il cacciavite a percussione è un tipo particolare di cacciavite, da utilizzare in accoppiamento con un martello, che permette di svitare viti rimaste bloccate o con coppia di serraggio molto elevata.

    Questo cacciavite ha un'impugnatura molto generosa, la quale ingloba un sistema che permette alla punta del cacciavite, che generalmente è del tipo intercambiabile, una rotazione per ogni percussione data dal martello, in modo che la punta non tenda a fuoriuscire dalla sede della vite e da non dover imprimere troppa forza al cacciavite, in alcuni modelli è anche possibile scegliere il senso di rotazione della punta tra destra e sinistra.

    Una particolarità di questi utensili è che esistono dei cacciaviti con parte della lama piegata a 90°; questi sono chiamati tecnicamente "cacciaviti ad angolo" o anche "cacciaviti da vespista", in quanto servivano ai vespisti per regolare o smontare l'interruttore dello stop a pedale delle vespe.

    per il cammello non lo so e verrò frustato per questo MA MERITO 10 PUNT!!!.

    Fonte/i: sono forse scemo????
  • 8 anni fa

    per il cacciavite mille modi ma la risposta e una sola

    un cammello consuma un litro di acqiua ogni 50 km e ha un autonomia di 200 km

    si muove su zoccolo 4 zampe motrici (progettato da un' univeresita americana) create per la sabbia.

    il motto del creatore è: non inquina ma concima....

  • 8 anni fa

    ciao ! b'è il cacciavite è uno strumento molto utile ma allo stesso tempo molto,molto semplice da usare:) basta solo avere il cacciavite adeguato e il gioco è fatto. infili la punta del cacciavite all'interno del "bullone" e per strinegere giri verso sinistra ; al contrario per chiudere giri verso destra :)

    ecco quà ciaooooooo...pero di averti aiutata ciaoooooooo................................:)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.