Skyjas90 ha chiesto in Politica e governoElezioni · 9 anni fa

VOTAZIONI....differenza tra scheda bianca, nullo e non votare?

Allora..mi spiego meglio..so bene qual'è la differenza tra le 3 cose..il mio dubbio è diverso..

cioè la percentuale di nulli o di non votanti come influisce sulle elezioni???

ve lo chiedo eprchè sul referendum ad esempio se il 60% della popolazione NON VOTA il referendum è nullo...

se invece votano tutti ma il 60% vota SCHEDA BIANCA o NULLA il referendum è valido e si basa sui risultati del restante 40%

per le votazioni governative ad esempio, funziona allo stesso modo??

cioè...esempio: goverantive del prossimo anno....andiamo a votare TUTTI (tutte supposizioni le mie ovviamente) ma la maggioranza annulla la scheda o consegna in bianco, il restante 40% può decidere le sorti del governo e rendere quindi valide le votazioni?

se invece il famoso 60% se ne sta proprio a casa? cambia qualcosa?

Aggiornamento:

*sir daniel

questo lo so...il mio dubbio è un altro e se leggi bene la mia domanda lo capisci

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    ciao,

    innanzitutto, la cosa che dice daniel nn è corretta. andiamo con ordine.

    - astensione: se resti a casa, non influisci ovviamente col tuo comportamento sui risultati del voto. tranne ovviamente per i referendum, dove serve, per far si che il referendum sia valido, che abbia votato il 50% + 1 degli aventi diritto (fanno eccezione i referendum consultivi, quelli d'indirizzo e quelli di riforma costituzionale dove nn serve il quorum)

    - le schede nulle non sono voti validamente espressi. questo vuol dire che chi vota scheda nulla viene contato come votante (affluenza) ma non contano per l'assegnazione delle percentuali dei voti ai partiti

    - le schede biance sono voti validamente espressi e il singolo voto "bianco" diciamo che si suddivide per le percentuale dei voti assegnati. mi spiego meglio: se ci sono 100 voti e il partito A prende 60 voti, il partito B 30 e il partito C 5 e ci sono 5 schede bianche, il partito ha avrà il 60 % dei seggi e via di seguito. anche se i voti validi sono solo 95.

    per le prossime governative, nel tuo esempio, hai ragione. il 40% decide le sorti di dutti. anche se come ho detto prima, le bianche vanno nel "calderone" dei voti validi e quindi in percentuale, suddivisi tra i voti effettivamente presi dai partit.

    spero d'esser stato chiaro,

    ciauz!

    Fonte/i: sono presidente di seggio
  • Anonimo
    9 anni fa

    Alle elezioni politiche non esiste il quorum, e ai fini dell'assegnazione dei posti in parlamento non cambia nulla se vai a votare scheda bianca/nulla o se non vai, decidono comunque gli altri, fosse anche solo l'1% della popolazione.

    La differenza tra le tre scelte è questa:

    1) Non vai votare: non vieni calcolato nel numero di elettori totali. Perció se 20 milioni di persone votano, 10 milioni non votano e 5 milioni votano, ad esempio il PdL, il PdL raggiunge il 25% di voti.

    2) Scheda bianca: vieni calcolato nel numero di elettori totali. Perció se 20 milioni di persone votano un partito, 10 milioni votano scheda bianca, e 5 milioni votano ad esempio il PdL, il PdL raggiunge solo il 16% di voti, superato di gran lunga dalle schede bianche con il 33%. Ovviamente poi non cambia nulla perché le schede bianche non contano ai fini dell'assegnazione dei posti in parlamento, che vengono comunque spartiti tra i partiti votati dagli altri elettori.

    3) Scheda nulla: piú o meno stesso discorso delle schede bianche, anche se sono considerati, a differenza delle schede bianche, voti non validi.

    Io tra le tre consiglio la scheda bianca e spiego perché:

    1) Se non vai a votare non rientri nel totale, e si tende a non parlare di te. Anche se qualcuno proprio parla di te, ti mette insieme a chi si è dimenticato o ha preferito andare al mare perché era una bella giornata.

    2) Se voti scheda nulla, vieni conteggiato insieme agli imbecilli e ai vecchi rimbambiniti che hanno sbagliato di mettere la croce. Qualcuno potrá sempre dire che le schede sono troppo complicate, mentre invece molti hanno appositamente annullato il voto.

    3) Se voti scheda bianca è chiara la tua intenzione di non votare per alcun partito, e la percentuale piuttosto alta di schede bianche è un segnale inequivocabile di disgusto per la politica.

    Ciao!

  • 9 anni fa

    se vai a votare e voti scheda bianca tu regali ai partiti 5 euro x il finanziamento pubblico (referendum abrogato nel 93) e rimesso in gioco subito dopo

    se invece non vai a votare non gli regali nulla..ciao

  • 9 anni fa

    scheda bianca e nullo contano come percentuale votanti

    l'ho letta bene e aggiungo se il 99% fossero bianche/nulle deciderebbe l 1% questo è anche uno dei motivi per cui esiste il quorum che garantisce cmq una alta % di voti validi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.