insegnare i NO a un bimbo di quasi un anno!?

Salve a tutte mammine, e soprattutto buona festa della mamma!!! Questa è la mia prima festa della mamma e la passerò a casa con mattia e il suo papà visto che il tempo non è dei migliori, se non pioverà ci faremo un giretto...ma in teoria ho tante cose da fare...compreso il cambio armadio!!!! L'anno scorso di questi tempi ero in agitazione perkè si pensava che mattia nascesse prima...invece si è fatto aspettare ed è arrivato il 29!!! che bei momenti...mi ci viene la lacrimuccia!!! :)

Cmq ormai mattia va in giro col girello come un matto e si avvicina alla tv, alla lavastoviglie ...dappertutto e tira qualunque cosa gli capiti in mano!!! il decoder, la playstation, poi arriva alle posate in 1 nanosecondo e devo corrergli sempre dietro!! cerco di togliere tutto...ma ad esempio il decoder non posso toglierlo...i fili del pc li sposto ma lui ci arriva sempre!! così come fa volare tutti gli occhiali che vede sul viso di qualcuno, o tira i capelli!!! Io ogni volta con la faccia serissima dico NO, MATTIA NON SI FA! e lui o ride, o urla e fa AHHHHHAAAAAAAA!!! io lo ripeto di nuovo ma lui sembra prenderlo come uno scherzo e continua!!! Alchè ho iniziato a dargli delle piccolissime pacche sulla manina (senza nè rumore nè dolore!!...anche perchè sono anche contraria!)...ma anche qui nessun risultato...a volte la prende come sfida altre mi imita e si batte la manina!! ...e a me viene pure da ridere! eheheh

la mia domanda è: come fargli capire che certe cose non si fanno...e che mamma e papà se gli dicono NO non è per giocare, ma perkè quella cosa non la deve fare??? So che per lui ogni cosa è una novità...ma possibile che deve fare solo cose pericolose??? Gli ho dato un filo di un pc vecchio per farcelo giocare in modo che non andasse a tirare quello attaccato alla corrente!! ...lo vede, lo butta e corre da quello al muro!!! come avete fatto a spiegargli queste cose???

grazie mille e buona festa della mamma a tutte

Posy mamma di Mattia...da quasi un anno :))))

3 risposte

Classificazione
  • MySelf
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    eh cara! hai posto una bel quesito...questi NO così diffcili da far scendere giù a questi pargoli, che nati quasi l'altro ieri, già ci fanno impazzire!!! Con il mio i NO sono iniziati già a 5 mesi e mezzo, quando ha iniziato a gattonare e la primissima cosa che ha fatto, è stata quella di andare ad infilare le dita nelle prese della corrente, come se non avesse desiderato altro per " tutto " quel tempo...ora che deve fare 14 mesi quindi, non ti dico quanti NO ha già dovuto sorbirsi, uniti a urla, a pacchette sulla mano ( inutili ) e ad arrabbiature varie ( visto che ora la sua passione è salire sopra le sedie e andare sul tavolo )

    Tra quello che ho letto e quello che ho messo in pratica, ( ma anche lavorando con altri bimbi od osservandoli ), ho capito che ci sono bimbi più ubbidienti da subito e altri più testoni ( come i nostri??? ) e quindi spesso è questione di " fortuna " più che di bravura e perciò ci vuole un bel pò più di pazienza, perchè è diffcile far capire loro che certe cose comportano dei pericoli...quindi, la miglior cosa da fare è togliere dalla loro vista tutto quello che può comportare un pericolo anche se questo significa apportare un pò di modifiche a casa ( io ad esempio oltre ad aver comprato degli aggeggi per tener chiuse le ante dei mobili, ho vuotato i cassetti del bagno e riposto tutto in buste, ho messo e bloccato una sedia davanti ad una presa in cucina e le altre le ho serrate con il nastro adesivo, nascondo un sacco di cose che lo attirano ecc...) e poi continuare con i NO e NO, anche se ogni tanto le mani nelle immondizie o nella tazza del water ( per non parlare dello scopino ) le va a mettere lo stesso, è riuscito a rompere un vaso di salsa, un piatto, una tazza a cui tenevo, il telecomando, il rasoio elettrico di mio marito e altro che non ricordo ( cose che gli son capitate tra le mani ) e continua a vuotare armadi e cassetti e a farmi disastri...e che devo fare? A forza di dirgli NO diventerà isterico!!! :-)

    LA casa purtroppo è piccola e le attrazioni molte...così ho sentito un pò anche altre mamme che si sono rassegnate ad una casa disastrata..ovvio che il tono severo e la fermezza nonchè la costanza con i NO è necessaria, seguito magari da "non è un giocattolo, questo non si tocca " , che in qualche caso sortisce magicamente l'effetto sperato...Sono proprio i NO a incuriosire i pupi a quanto pare, proprio perchè scoprono le nostre reazioni e le sfidano...sarà la nostra fermezza e pazienza ad aiutarli poi a perdere questa curiosità, più che quella delle cose pericolose in sè...io mi avvalgo anche di cose che lo distraggono ma simili a quelle che vorrebbe toccare e che magari non mi servono più, come un vecchio telecomando, un vecchio caricabatterie o qualsiasi aggeggio simile a quello che vede usiamo...per qualche minuto vinco io!!! :-)

    baci

  • 9 anni fa

    insisti con santa pazienza.. dì no facendoti guardare negli occhi con tono e sguardo serio, allontanandolo fisicamente dall'oggetto o dal luogo proibito

  • 9 anni fa

    Dargli il filo del pc per giocare non è stata affatto una buona idea: quello non è un giocattolo, non è adatto ai bambini, ed è pericoloso anche senza corrente (può ficcarselo in gola, stringerselo al collo...)

    Capisco che mantenere il punto con un bambino, tuo figlio, che ami più della tua vita e che ti fa anche ridere con le sue monellerie è difficile, ma devi farlo per il suo bene. Le regole devono essere chiare, e devi farle rispettare.

    E' normale che lui voglia toccare tutto, ma quello che non può toccare non devi assolutamente tollerare che lo faccia.

    Per prima cosa, il tuo bimbo deve imparare a giocare con i giocattoli, questo con il tuo aiuto: stagli vicino e destagli interesse per costruzioni, pupazzi parlanti e cose del genere; se si avvicina alla tv o alla playstation, mettici delle sedie -o altri ostacoli- davanti in modo che non possa avvicinarsi. Quando gli dici NO devi guardarlo negli occhi e mostrargli una faccia arrabbiata (non sorridente come una Pasqua!!), subito dopo non devi lasciarlo libero di rifarlo, ma distrarlo proponendogli un gioco consentito.

    Gli schiaffi sulle mani sono proprio inutili: lo dovresti colpire da fargli male, solo allora capirebbe che è una cosa brutta e spaventosa, ma in questo modo, oltre a fargli male, gli insegni solo atteggiamenti violenti; come fai tu pensa che sia un gioco...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.