sindrome di sciogren?

Sono un uomo di 57 anni ed a seguito di una visita dall'otorino, (mi si era gonfiata la parotide DX a dismisura) mi è stata diagnosticata la sindrome di sciogren. Effettivamente da qualche tempo soffro di una serie di disturbi che vanno e vengono, quali fitte lancinanti alla schiena, alla mano ed il pollice SX avverto un formicolio, come se fosse addormentata, secchezza all'occhio SX e alle fauci. Nel 2006 ho anche avuto un linfoma non hodking a grandi cellule B. Prurito in varie parti del corpo. Ho fra breve un appuntamento con un reumatolo immunologo. Ho già eseguito analisi del sangue con esami vari, a dire il vero mai fatti fino ad ora, come CEA, CA 19,9, linfociti, ecc. Che cosa mi devo aspettare dal futuro?

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    I criteri diagnostici per la Sindorme di Sjogren indicano una serie di segni e sintomi, alcuni di questi a livello oculare e orale, in particolare cheratocongiuntivite e gonfiore ghiandolare. Poi ci sono tutta una serie di manifestazioni con percentuale diversa ed estremamente variabile, dal 10,20,30,40,50%...

    Nel tuo caso i fattori che depongono a favore sono le forma di secchezza, come xerostomia (cavo orale), xeroftalmia/cheratocongiuntivite secca (occhio), altre parti del corpo, interessamento ghiandolare).

    Bisogna correlare i segni e sintomi ai risultati delle analisi di laboratorio: scintigrafia parotidea, linfociti, VES e PCR, globulinemia, ANA, Ab anti-SSA/Ro e anti-SSB/La, FR

    Ad ogni modo prendi come ancora in sospeso ciò che ha detto l'otorino perchè c'è bisogno di tutta una serie di dati e lo specialista che ti darà la risposta definitiva sarà un immunologo.

    Auguri

    Fonte/i: io, studente di medicina
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.