Quanto influisce la dimensione dei woofer di un monitor da studio sulle prestazioni delle basse frequenze?

Vorrei sapere quanto influiscono le dimensioni dei woofer di un paio di monitor da studio attive sulla resa delle frequenze basse. Per un utilizzo domestico (e comunque sempre semi-professionale) è meglio optare per uno studio monitor con i coni da 5'' o da 8''?

a parità di volume audio i bassi saranno più "pieni" con un 5'' o un 8''? per ottenere buone prestazioni dall'8'' bisogna tenerle a un volume elevato o anche a volumi medio bassi offrono la stessa "pienezza" nelle frequenze basse?

grazie!

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    In teoria quello da 8" scende di più ma è solo teoria perchè poi bisogna vedere sia la qualità del componente quindi dell'altoparlante sia la qualità del progetto finale. Va da sè che si puà compromettere il risultato senza un buon ampli capace di erogare la potenza necessaria più una abbondante riserva specie se il modulo dell'impedenza della cassa scende molto in basso e con forti rotazioni di fase che chiaramente richiedranno un extra corrente molto sostanziosa che se l'ampli non riesce a fornire si tramuta in distorsione o peggio clipping. Dovresti dare un'occhiata ai diagrammi sia per vedere fin dove scende in frequenza la cassa, sia il punto a -3 db, sia l'andamento della risposta in frequenza che non sia frastagliato in modo evidente, sia la sensibilità, sia il modulo dell'impedenza e la fase.

  • 8 anni fa

    è chiaro che un altoparlante da 8 pollici scende di più rispetto ad uno da 5 e la pressione sonora sulle basse frequenza avrà un incremento.

    Per quel che riguarda la parità di volume e le prestazioni, tutto dipende non dalle dimensioni delle casse ma dalla loro efficenza e da quella del finale che le pilota.

    Una buona cassa monitor deve avere una risposta in frequenza il piu lineare possibile su tutto il range sonoro e a qualsiasi volume questo equilibrio deve cambiare il meno possibile e quindi ci deve essere un ottimo equilibrio tra il driver degli alti e il woofer e al variare del volume la loro efficenza deve essere assolutamente costante.

    Tante casse spacciate per monitor non sono neanche lontanamente vicine a queste caratteristiche, a parte la linerita spettrografica che senza un ottimo orecchio e un altrettando valito riferimento è difficile da valutare ma il rapporto del volume lo nota anche uno sordo che al variare dello stesso l'equilibrio tra parte bassa e alta varia costantemente

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.