stucchi veneziani....qual'è il procedimento?

buonasera a tutti...mi sono sempre piaciuti gli stucchi veneziani ma non mi è mai capitato di vedere qualcuno all'opera per farli...come si fà?cosa si usa?premetto che ho fatto il manovale/muratore per 2 anni quindi qualcosina riesco a fare...grazie mille in anticipo!

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    L’arte dello stucco veneziano è per molti un procedimento lavorativo molto difficile, o perlomeno si pensa. Realizzare lo stucco veneziano costa molto se messo in lavorazione da un professionista. I costi diventano irrisori con il fai da te. Vediamo:

    1) stuccare le pareti da renderle lisce. Applicare la prima mano di rasatura con stucco a base di calce. Procedere con la stesura di un isolante acrilico diluito 1:4 con acqua potabile.

    2)A prodotto quasi asciutto applicare la seconda mano di rasatura in modo da ottenere una superficie liscia ed omogenea Dopo che la superficie sarà completamente asciutta si procede con la prima mano di finitura con spatola di 10 cm. applicando in modo da lasciare degli spazi incrociati. Procedere con una mano di Lavabile Acrilica (di prima fascia le idropitture acriliche di prima fascia sono molto lavabili e meno assorbenti).

    3)Adesso il tamponato a base acrilica per ottenere l’effetto spatolato. Procedere nell’applicazione con una pennellessa, applicandone un metro quadrato per volta. Sulle pareti appariranno delle ombre chiaro scure, ad effetto spatolato veneziano.

    L'applicazione del nuovo stucco lucido veneziano si inizia con una mano riempitiva opaca formando sulla parete delle macchie di prodotto distanti circa 10/15 cm una dall'altra fino a coprire circa 1 mq. Stendere il prodotto uniformemente sulla parete senza far sbavare e poi con una semplice spatola dissolverlo con spatolate a togliere, facendo ruotare la mano una volta verso destra e al ritorno verso sinistra. Quando si passa con l'attrezzo pulito per togliere eventuali sbavature di stucco non togliete completamente lo stucco come nel caso di Madreperlato e Marmorino, ma lasciate uno spessore sottile. Tutto quello che cresce sulla spatolina va rimesso nel barattolo. Resterà un effetto sul muro molto bello. Dopo 4 ore circa (ad asciugatura avvenuta) date la seconda ed ultima mano di lucidatura con la stessa tecnica; al completamento di 2-3 metri quadrati mentre lo stucco sta ancora asciugando lucidate la superficie passandovi sopra più volte con l'attrezzo pulito sino a ottenere il grado di lucidatura desiderato. Esistono in commercio anche stucchi lucidi veneziani composti solo di resine naturali miscelate con olii di lino cotto puri e pregiati senza sostanze acriliche o sintetiche. Sono prodotti naturali e atossici pronti all'uso e dilubili in acqua. Sono stucchi che non abbisognano più di 4 o 5 mani per dare alla parete l'effetto desiderato; sono sufficienti 2 mani, 1 rimepitiva e 1 di lucidatura per creare i suoi caratteristici giochi di colore. Essiccazione: 4/5 ore (a seconda delle condizioni ambientali). Alcuni stucchi Lucido Veneziano si puliscono solo ed esclusivamente con alcool denaturato a 94, quelli naturali invece vanno puliti con acqua e sapone liquido, dopo 72 ore dall'applicazione del prodotto.

  • Ciao Angelo,

    invece di fare lo stucco veneziano, ti consiglio di utilizzare il grassello di calce. La marca migliore si chiama Spatula Stuhhi, acquistabile nei colorifici specializzati. Per applicarlo, devi prima controllare che il sottofondo sia solido, devi poi applicare una mano di aggrappante specifico (la cui marca ti verrà consigliata quando acquisti il materiale), far asciugare per 12 ore, e poi applicare la prima mano di grassello di calce con spatola apposita. Fai asciugare bene per ulteriori 12 ore. Il giorno dopo procedi con l'applicazione di tre o quattro mani a finire. Se sei abile ad utilizzare la taloscia, avrai un ottimo risultato!

    Fonte/i: www.mulfarimbianchino.it mulfarimbianchino.wordpress.com
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.