Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaLavoro e carrieraServizi finanziari · 8 anni fa

ANTIRICICLAGGIO? NON CI CAPISCO NIENTE?

Per favore, mi sto sentendo davvero stupida, leggo cose che mi pare si contraddicano l'una con l'altra e non so quale faccia fede alla normativa aggiornata:

1) Con l’entrata in vigore del decreto legge 6 dicembre 2011 n° 201 – cosiddetto “Salva Italia” - la soglia di 2.500 euro è stata abbassata a 1.000 euro.

Ma...

La nuova normativa antiriciclaggio entra in vigore a partire dal 1° febbraio 2012 .

Per importi pari o superiori a 1.000 euro: è vietato il trasferimento, anche frazionato, di denaro contante, di libretti di deposito bancari e postali al portatore o di titoli al portatore in euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, a meno che il trasferimento non avvenga per il tramite di banche, istituti di moneta elettronica e Poste Italiane S.p.A.;

gli assegni bancari e postali, gli assegni circolari, i vaglia postali e cambiari, ivi inclusi i vaglia della Banca d’Italia, devono essere emessi con la clausola di non trasferibilità.

I trasferimenti in contanti per importi pari o superiori a 1000 euro vanno effettuati tramite le banche, le poste e gli istituti di moneta elettronica mediante disposizioni accettate per iscritto previa consegna della somma in contanti, ovvero mediante bonifici, carte di pagamento.

VUOL DIRE IN SOSTANZA CHE PER SOMME SUPERIORI A 1000€ SI PUO' EFFETTUARE IL PAGAMENTO SOLO TRAMITE BONIFICO BANCARIO/POSTALE?

E SE IL CLIENTE MI PAGA CON ASSEGNO, COSA DEVO FARE?

Grazie,

V.

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Allora funziona così:

    non puoi, per nessunissimo motivo pagare una persona in contanti per più di 999,99 euro.

    Puoi pagare in tutti gli altri modi, assegni, bonifici, carte di credito...

    Gli assegni vanno benissimo ma devono avere la scritta "non trasferibile" che tutti oggi hanno quindi vanno bene.

    Questo però ti consente comunque di andare in banca e depositare la cifra che vuoi in contanti e ritirare la cifra che vuoi in contanti.

    Però, se ti beccano a dare 1000 euro in contanti sono cavoli tuoi.

    CI sono poi agevolazioni per gli stranieri: se tu hai un negozio e un giapponese ti vuole pagare 1000 euro in contanti lo può fare SE tu fai la fotocopia della sua carta d'identità e il giorno dopo devi depositare immediatamente la somma.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.