promotion image of download ymail app
Promoted
Adriano Minuto ha chiesto in Arte e culturaStoria · 8 anni fa

10 PUNTI : che cose' la TERMOLUMINESCENZA ?

Mi spiegate in maniera molto semplice e chiara (quindi e' inutile che mi fate il copia/incolla su internet che tanto non capisco) che cose' la TERMOLUMINESCENZA e come si usa per datare un reperto archeologico ceramico? grazie!!

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Non e' troppo complicato cerchero' di spiegartelo in termini abbastanza semplici.

    La maggior parte dei manufatti in ceramica contiene dei minerali denominati quarzi e feldspati:questi minerali sono caratterizzati appunto da termoluminescenza.

    Cosa significa?Significa che quando questi cristalli (microscopici e invisibili a occhio nudo) contenuti nell'impasto della ceramica sono investiti da radiazioni,ovverosia da quelle rilasciate dalla luce solare,gli elettroni contenuti in essi cominciano a muoversi attraverso la struttura del cristallo ed alcuni vi rimangono praticamente intrappolati.Si tratta quindi di un fenomeno fisico per cui devi immaginare gli elettroni che "eccitati" dalle radiazioni solare incominciano a viaggiare attraverso il reticolo (la struttura di cui e' composto) il cristallo e alcuni possono rimanervi imprigionati.

    Ora quando l'oggetto e' sottoposto ad alte temperature di centinaia di gradi come quelle di una fornace questi elettroni vengono liberati emettendo luminosita':questa e' la termoluminescenza.

    Ma come si arriva a datare le ceramiche?

    E' semplice:quando il vaso era cotto in forno perdeva tutti gli elettroni e in quel momento la Termoluminescenza (TL) era azzerata,era come se liberassero delle mucche da un recinto fai conto.Appena investito dalle radiazioni solari il fenomeno si ripeteva ed i microcristalli all'interno del vaso "catturavano" altri elettroni e piu' tempo il vaso (o altro manufatto) era esposto alle radiazioni e piu' si "ricaricava" di elettroni.Attenzione pero':esposto alle radiazioni non significa esposto al sole perche' queste (raggi alfa,beta e gamma) sono in grado di attraversare anche i corpi solidi e liquidi.

    Quindi quando l'archeologo sottopone il manufatto a del calore adeguato a seconda della quantita' di luminescenza (e quindi di elettroni) sprigionata si puo' determinare con una certa approssimazione una datazione per il reperto:ovviamente e' chiaro che in un luogo dove il sole picchia per un numero di ore annuali maggiori rispetto ad un altro,questo determinera' un fenomeno piu' accentuato di TL.E' compito dell'archeologo tenere conto anche di fattori climatici e ambientali.

    Piu' semplice di cosi' non mi riusciva!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Aco
    Lv 7
    8 anni fa

    Non capisco perché termini così specifici non li cercate su wikpedia o in generale su internet.

    Guarda il sito : http://www.termoluminescenza.it/

    Quando una radiazione incide su un materiale, parte della sua energia può essere assorbita e riemessa sotto forma di luce di lunghezza d'onda maggiore. Tale lunghezza d'onda è caratteristica del materiale luminescente e non della radiazione incidente

    Si parla di termoluminescenza quando il materiale emette luce mentre viene riscaldato: si tratta di un processo d'emissione stimolata che si verifica dopo che il corpo ha assorbito energia mediante esposizione a radiazione. L'energia assorbita in seguito all'esposizione a radiazione consente agli elettroni di muoversi attraverso il reticolo cristallino e alcuni di essi vengono intrappolati dai difetti reticolari. Il successivo riscaldamento del materiale rende possibile il rilascio con emissione di luce degli elettroni intrappolati. Assumendo una velocità di riscaldamento lineare, risulta che l'intensità della termoluminescenza è legata all'energia d'attivazione del livello di trappola da una relazione nota; misurando l'andamento dell'intensità in funzione della temperatura è pertanto possibile risalire alla profondità dei centri di trappola e associarla alla quantità di radiazione assorbita.

    Applicazioni per tecniche di datazione di reperti archeologici

    I materiali e gli oggetti di interesse archeologico o storico che possono essere datati con l'analisi per termoluminescenza sono soprattutto ceramiche, terrecotte e laterizi, ma anche porcellane, fornaci, focolari, terre di fusione.

    Se non capisci questa descrizione è inutili chiedere cosa è la termoluminescenza.

    Ciao.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    un oggetto riscaldato, per esempio in motore, emette

    una luce, che la fotografia remica pzó vedere. guarda

    i dettagli che ti dá "mitoni"

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    La termoluminescenza è un fenomeno fisico di emissione di luce da parte di alcuni cristalli.

    Gli elettroni in seguito all'irraggiamento naturale di radiazioni alfa, beta e gamma, rimangono stabilmente "intrappolati". In seguito al riscaldamento il materiale riceve energia che consente la "liberazione" degli elettroni: l'energia accumulata viene emessa sotto forma di fotoni (luce).

    La tecnica viene utilizzata in archeologia per la datazione della ceramica, molti dei cui componenti, quali quarzi e feldspati sono termoluminescenti. La cottura del manufatto elimina ogni termoluminescenza presente nei materiali che fanno parte dell'impasto, ma l'irraggiamento ambientale porta con il passare del tempo ad un nuovo accumulo di energia.

    Riscaldando nuovamente il materiale ad una temperatura di qualche centinaio di gradi, si può rilevare la quantità di termoluminescenza per mezzo di fotomoltiplicatori. Questa quantità dipende dal tempo trascorso dalla cottura, oltre che dalla quantità di irraggiamento subito (per cui i parametri di riferimento possono variare da luogo a luogo) e dal tipo di materiale presente nell'impasto. Va inoltre tenuto conto di altri eventuali riscaldamenti subiti dal manufatto (per esempio per un incendio). I campioni non vanno inoltre sottoposti a sorgenti di radioattività artificiale.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.