Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

mi date una mano anche in geografia? per favore è urgente !!?

mi serve un riassunto ampliato ma non esageratamente complicato su gli stati uniti d'America ... è importante , mi servirà per gli esami di 3 media !!!

3 risposte

Classificazione
  • NOE.
    Lv 4
    9 anni fa
    Risposta preferita

    *eccomi*

    Gli Stati Uniti d’America sono un’unione di 50 stati, ciascuno di essi rappresentato da una stella sulla bandiera.

    In aspetto geografico gli Stati Uniti sono un grande equilatero che confina a nord con il Canada, a sud con il Messico, a ovest con l’Oceano Pacifico e ad est con l’Oceano Atlantico.

    Il sistema montuoso è formato ad est dagli Appalachi e ad ovest dalle Montagne Rocciose;verso la zona ad est il territorio è pianeggiante, mentre se ci spostiamo ad ovest il territorio è prevalentemente montuoso.

    I fiumi più importanti sono: il Mississipi-Missouri, il San Lorenzo, l’Hudson e il Colorado; i laghi più importanti sono: il Lago Superiore, il Michigan, l’Huron, l’Erie e l’Ontario, dove nelle sue acque,con un salto di 99 m,forma le Cascate del Niagara.

    Gli Stati Uniti presentano una grande varietà di climi, dal caldo al freddo; nelle regioni centrali si provocano forti trombe d’aria, chiamati “tornado”.

    Negli Stati Uniti possiamo trovare svariati tipi di animali e di piante come le “tundre” dove crescono muschi e licheni, la “taiga”, cioè foreste di conifere abitate da: lupi,orsi,alci e scoiattoli.

    Gli Stati Uniti sono una culla per tutte le etnie del mondo, infatti ci sono molti asiatici e africani, per questo motivo ci sono numerosissime religioni.

    In campo economico,nel settore primario, anche l’agricoltura è una delle più meccanizzate del mondo e l’allevamento costituisce un settore importante; anche nel settore secondario gli americani sono molto sviluppati, dalle industrie automobilistiche al cinema dove la patria è Hollywood; mentre il settore terziario ha un’importanza rilevante come quello bancario, finanziario, anche molto sviluppato il turismo.

    La capitale è Washington, costruita agli inizi del 1800 per decisione del primo presidente degli Stati Uniti Gorge Washington, dal quale prese il nome. Il monumento più importante di Washington è il Campidoglio, sede del Congresso, situatosi una collina al centro della città. Gli edifici più importanti sono:

    • La Casa Bianca, residenza del Presidente.

    • Il Pentagono, sede del Ministero della Difesa;

    • Il Monumento dedicato a Washington.

    New York è la città con più abitanti, situata alla foce del fiume Hudson. Altre città importanti sono:Beverly Hills, Miami Beach, Atlanta, New York, Boston, Denver, ecc…

    Gli Stati Uniti sono una Repubblica Federale dove il presidente è eletto dal popolo ogni 4 anni.

    La moneta ufficiale è il Dollaro Statunitense.

    Fonte/i: Spero vada bene! :) Ciao ciao...
  • Dada
    Lv 4
    9 anni fa

    Gli Stati Uniti d’America (USA) si trovano nel continente dell’America Settentrionale. Confinano a Nord con il Canada, a Est con l’Oceano Atlantico, a Ovest con l’Oceano Pacifico e a Sud col Messico.

    Sono il 4° Paese più vasto del mondo. Sono formati da 50 Stati più un distretto federale (Distretto della capitale).

    Le coste atlantiche sono pianeggianti, paludose e ricche di vegetazione tropicale, dove vi è la Pianura Costiera; a Ovest di questa vi sono i Monti Appalachi, non molto alti con vette arrotondate. Superati verso Ovest, si apre una sterminata pianura, coincidente in gran parte col bacino del Missisipi e dei suoi affluenti che occupa un terzo del territorio.

    Un altro terzo del Paese è occupato dai monti: verso la costa pacifica, le Montagne Rocciose sono altipiani maestosi, con ampi valichi, più alte a Sud; verso Ovest si trovano vasti altipiani endoreici ed alcune depressioni; ancora più verso la costa si trova la Sierra Nevada, e infine la Catena Costiera.

    I fiumi principali della costa pacifica sono il Colorado a sud, il Columbia vicino al confine canadese e lo Yukon nell’Alaska.

    A Sud, il confine con il Messico è segnato per un lungo tratto dal Rio Grande, che prende poi il nome messicano di Rio Bravo.

    Il confine con il Canada è segnato, a Est, dai Grandi Laghi, ovvero, da Ovest a Est, il Lago Superiore, il Michigan, l’Huron, l’Erie e l’Ontario.

    AGRICOLTURA. l’agricoltura statunitense è la più ricca e la più sviluppata del mondo per quantità e qualità della produzione.

    Gli USA hanno il primato mondiale per i cereali e per la soia.

    ALLEVAMENTO. gli USA sono 1° nella produzione mondiale di carne e 2° in quella del latte.

    ALTRE RISOSE DEL SETTORE PRIMARIO. La pesca è praticata specialmente nelle acque settentrionali. Gli USA sono 2° al mondo nella produzione di carbon fossile e di gas naturale, e 1° per l’energia nucleare.

    INDUSTRIE. Gli USA primeggiano nel settore secondario basandosi sulle forti risorse in campo agricolo e minerario: sono 1° nella produzione di alluminio, di magnesio, di molibdeno e 2° per l’argento, l’oro e il rame. Gli USA sono 2° nella produzione di acciaio e in quella automobilistica dopo il Giappone.

    SETTORE TERZIARIO. In questo settore spiccano la fitta rete dei trasporti, le attività assicurative e finanziarie e l’industria dello spettacolo.

    Nella situazione internazionale, gli USA si trovano a essere la potenza mondiale dominante.

    In sintesi, l’economia statunitense ha dimensioni mondiali: gli USA sono il paese che produce di più nell’agricoltura e nell’industria, che ha i maggiori consumi di energia, di materie prime e di prodotti di ogni tipo, che ha la più forte potenza militare.

    Gli Stati Uniti d’America nacquero nel 1776 da 13 colonie resesi indipendenti dalla Gran Bretagna dandosi una Costituzione democratica di tipo federale.

    Oggi, il sistema di governo è quello di una repubblica presidenziale, formata da 50 Stati più il Distretto della capitale.

    Gli USA sono il 3° paese del mondo per popolazione.

    CITTA’

    La società USA è prevalentemente urbana: più di tre quarti degli Statunitensi vivono in città, e la popolazione si addensa principalmente verso le coste.

    WASHINGTON. E’ la capitale federale, compresa nel Distretto Federale della Columbia. Ha la Casa Bianca (sede del Presidente) e il Campidoglio (sede del Congresso). E’ un grande centro amministrativo, dove tra i maggiori edifici ministeriali primeggia il grandissimo Pentagono (sede del Ministero della Difesa). E’ anche centro culturale e turistico.

    NEW YORK. Oltre a essere la città più importante degli USA ne è anche il simbolo: primo centro della finanza mondiale con la Borsa di Wall Street e con le direzioni delle maggiori multinazionali; è anche, con il celebre Palazzo di vetro, sede dell’ONU. .

    CHICAGO. E’ sulle rive del Lago Michigan, ed è il più grande centro ferroviario e il maggior porto fluviale americano, e il maggior mercato mondiale di cereali. Ha numerosissimi laboratori per ricerche industriali.

    DETROIT. è la “capitale dell’automobile”.

    CITTA’ DELLE PIANURE CENTRALI. Le città sono di dimensioni medie; la maggiore è Saint Louis, sulle rive del Missisipi. A Sud spicca la storica New Orleans. Un’altra città importante è Atlanta, dove ha sede la Coca Cola (altro simbolo dell’America).

    CITTA’ DEL TEXAS. Le più importanti e famose città del Texas sono Dallas, San Antonio e Houston.

    LAS VEGAS. la sua economia è basata quasi esclusivamente sul gioco d’azzardo e sul turismo.

    CITTA’ SULLA COSTA PACIFICA. San Francisco è situata su una isoletta del Pacifico, in California; è scossa con grande assiduità da improvvisi e fortissimi terremoti.

    Fonte/i: digilander.libero.it/webbini/esami/geografia/
  • Anonimo
    9 anni fa

    Omar

    Miglior risposta - Scelta dal Richiedente

    Gli Stati Uniti d'America, comunemente abbreviati in Stati Uniti, anche conosciuti con l'acronimo USA (United States of America) (in inglese viene usata anche l'abbreviazione The States dell'originale denominazione ufficiale in lingua inglese United States of America), sono una repubblica federale democratica dell'America settentrionale composta da 50 stati e un distretto federale. Confinano a nord con il Canada e a sud con il Messico, mentre ad est e ad ovest sono bagnati rispettivamente dall'oceano Atlantico e dall'oceano Pacifico. Le acque territoriali dell'Alaska - lo stato più vasto - confinano con la Russia (Stretto di Bering). Lo stato delle Hawaii è formato da un arcipelago localizzato nel centro dell’oceano Pacifico. Il paese possiede anche alcuni territori e zone insulari, sparsi tra il mar dei Caraibi e il Pacifico.

    Con una superficie di oltre 9,83 milioni di km² e con più di 300 milioni di abitanti, gli Stati Uniti sono il terzo paese più esteso al mondo, e il terzo più popolato. Gli Stati Uniti sono uno dei paesi con la maggior diversità etnica e la sua multiculturalità è il prodotto di un’immigrazione su larga scala dai più svariati paesi dei diversi continenti.[2] L'economia statunitense è la più grande del mondo, con una stima del prodotto interno lordo (PIL) nel 2008 di 14.300 miliardi di $ (che rappresenta il 23% del totale mondiale basato sul PIL nominale e quasi il 21% del PIL calcolato a parità di potere d'acquisto).[1] [3]

    La federazione è stata fondata da tredici colonie del Regno Unito situate lungo la costa atlantica. Il 4 luglio 1776, con la Dichiarazione di indipendenza, hanno proclamato la loro indipendenza dalla Gran Bretagna. Gli stati si ribellarono e sconfissero i britannici nella guerra di indipendenza americana, prima grande colonia a rivoltarsi con successo contro le leggi coloniali.[4] Una Convenzione Federale (Convenzione di Filadelfia) adottò l'attuale Costituzione degli Stati Uniti d'America il 17 settembre 1787; con la ratifica, l'anno successivo nasceva una repubblica con un forte governo centrale. La Carta dei Diritti, che comprendeva dieci emendamenti costituzionali per garantire molti diritti civili fondamentali e libertà, venne ratificata nel 1791.

    Nel corso del XIX secolo gli Stati Uniti acquisirono nuovi territori da Francia, Spagna, Regno Unito, Messico e Russia, annettendo la Repubblica del Texas e la Repubblica di Hawaii. Le controversie tra il Sud agrario e il Nord industriale sull’affermazione dei diritti e l'espansione dell’istituzione della schiavitù provocò la guerra di secessione americana del 1861. Il Nord impedì una scissione del paese e portò la fine della schiavitù legale negli Stati Uniti. La guerra ispano-americana e la prima guerra mondiale confermarono lo status di potenza militare. Nel 1945 gli Stati Uniti emersero dalla seconda guerra mondiale come il primo paese dotato di armi nucleari, membro permanente del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, e un membro fondatore della NATO. La fine della guerra fredda, e il conseguente crollo dell'Unione Sovietica, lasciarono gli Stati Uniti come unica superpotenza.

    Fonte/i: Me Stessa
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.