Allacciamenti appartamento in affitto, qualcuno di paziente che mi spieghi?

Inizio il tutto dicendo che NON CAPISCO UN TUBO DI COME FUNZIONANO QUESTE COSE, per cui abbiate pazienza.

Io e il mio ragazzo ci siamo rivolti ad un centro affitti e abbiamo firmato il contratto per un bilocale.

Abbiamo già pagato tutto e dal 1 giugno (venerdì prossimo) possiamo entrare.

Ovviamente bisogna fare gli allacciamenti (i sigilli non ci sono), e qui inizia l'agonia!

La proprietaria mi ha dato: nome e cognome del vecchio inquilino e il codice fiscale, il codice dell'acqua e il numero dell'eni per gas e luce.

Non mi ha saputo dire a chi devo rivolgermi per l'acqua, non mi ha dato il numero dei contatori e non mi ha detto a chi era allacciato il vecchio inquilino, dati che l'operatore dell'eni mi ha domandato perché dai dati del vecchio inquilino non gli risulta sia mai stato aperto nessun contratto con loro.

Una persona che conosco che abita in quel comune mi ha dato il nome di un ente locale a cui devo rivolgermi per acqua e gas, e poi di chiamare l'enel per l'energia.

Io ora come so a chi devo rivolgermi?!

Mi hanno anche consigliato di chiedere ai vicini di casa (della stessa palazzina) a chi sono allacciati loro, ma è automatico che siano gli stessi a cui era allacciato il vecchio inquilino?

Domani ci incontriamo li con la proprietaria, ci da le chiavi così possiamo iniziare a portare le cose e ci da il codice dei contatori che non ci ha ancora dato. Ma domani è sabato, e così le richieste per gli allacciamenti dovrei farle lunedì (giusto?). E se faccio le richieste di lunedì, come fanno ad essere attive per venerdì (giorno in cui per contratto noi abbiamo diritto ad entrare)?

AIUTATEMI

Aggiornamento:

Alex no, l'acqua nel nostro caso non è nelle spese condominiali.

E la proprietaria non sa a chi fosse allacciato il vecchio inquilino e so solo che basta fare la voltura perché non ci sono i sigilli. Ma come scopro i dati se la proprietaria non li ha?

Mi dici che arrivano le cose per posta, ma mi avevano detto che visto che non bisogna aprire nuovi contratti nel giro di una settimana sarebbe partito tutto e bastava fare le procedure per telefono..

Aggiornamento 2:

************

Ho più o meno risolto. Ho richiamato eni gas e luce e mi hanno detto che basta il codice matricola e la lettura del contatore, dopo di che li richiamo e loro mi attivano tutto nel giro di qualche giorno.

L'unica incognita resta quella dell'acqua. Forse ho trovato un punto di riferimento ma ormai non posso chiamarlo prima di lunedì mattina.. vabbè è già un passo avanti!

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Aivlis, purtroppo per l'acqua non ti so aiutare ma probabilmente a quest'ora avrai già telefonato e avrai le risposte che cerchi. Per le utenze di luce e gas invece, come dice Alex, se l’attuale contratto è già attivo farai una voltura e poi sarai comunque libera di passare ad una compagnia del mercato libero se vorrai. Anch'io credo il mercato libero offra maggiori vantaggi rispetto al servizio a maggior tutela. Noi abbiamo Edison da un anno e ci troviamo bene sia per i prezzi che per il servizio (si era optato per la Prezzo Fisso per ragioni che non sto qui a spiegarti ma se vai a vederti l'offerta Web sul sito vedrai che è ancora più conveniente).

    Se invece il contratto è stato chiuso allora avrai un subentro da fare e pagherai sui 30 euro per ogni utenza se decidi per il mercato libero, altrimenti se decidi di attivarli con il servizio a maggior tutela la riattivazione viene a costare sui 60 euro (e comunque dopo puoi sempre passare al mercato libero).

    In entrambi i casi ti serve avere il codice POD per la luce che è quel codice alfanumerico che trovi sulla bolletta del precedente intestatario o sul cartellino appeso al contatore, mentre per il gas ti serve analogo codice che si chiama PDR.

    Spero di esserti stata utile. In bocca al lupo per tutto!

    ;)

  • Angelo
    Lv 5
    9 anni fa

    Fregatene , usa le utenze , quando ti arriva le bollette paghi e capisci tutto ... il vecchio inquilino si è fidato troppo ad andar via senza chiudere le utenze :-)

  • 9 anni fa

    Ciao,

    prima di tutto, l'acqua solitamente si paga con le spese condominiali, quindi non c'è bisogno di fare volture o altro.

    Per luce e gas dovresti appurare se il vecchio inquilino abbia inoltrato richiesta di distacco, perchè se è così devi accollarti le spese di allacciamento e procedere con la stipula di contratti ex-novo.

    Se invece i vecchi contratti sono ancora in vita, devi procedere con la voltura. Questo implica che il contratto pre-esistente te lo prendi così com'è, e poi, una volta che la voltura è stata effettuata ed i contratti sono a nome tuo, procedi con la scelta di un contratto/azienda più conveniente secondo il libero mercato.

    Per fare la voltura devi necessariamente procurarti i dati dei vecchi contratti (intestatario, codice cliente, codice del contatore, letture dei contatori da cui inizierete a pagare), solitamente basta telefonare alle aziende fornitrici e fare tutto al telefono. Vi arriverà per posta il contratto da firmare e rispedire

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.