Mettendoci nei panni di uno di 2000 anni fa che in visione vede oggetti moderni come li descriverebbe?

facciamo un esempio:

Apocalisse 9:9 Avevano il ventre simile a corazze di ferro e il rombo delle loro ali come rombo di carri trainati da molti cavalli lanciati all'assalto.

http://www.google.it/imgres?hl=it&safe=off&biw=115...

7 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    Perché citi solo un versetto quando la descrizioni di Giovanni nell'Apocalisse è molto più lunga?

    "1 Il quinto angelo suonò la tromba e vidi un astro caduto dal cielo sulla terra. Gli fu data la chiave del pozzo dell'Abisso; 2 egli aprì il pozzo dell'Abisso e salì dal pozzo un fumo come il fumo di una grande fornace, che oscurò il sole e l'atmosfera. 3 Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra e fu dato loro un potere pari a quello degli scorpioni della terra. 4 E fu detto loro di non danneggiare né erba né arbusti né alberi, ma soltanto gli uomini che non avessero il sigillo di Dio sulla fronte. 5 Però non fu concesso loro di ucciderli, ma di tormentarli per cinque mesi, e il tormento è come il tormento dello scorpione quando punge un uomo. 6 In quei giorni gli uomini cercheranno la morte, ma non la troveranno; brameranno morire, ma la morte li fuggirà.

    7 Queste cavallette avevano l'aspetto di cavalli pronti per la guerra. Sulla testa avevano corone che sembravano d'oro e il loro aspetto era come quello degli uomini. 8 Avevano capelli, come capelli di donne, ma i loro denti erano come quelli dei leoni. 9 Avevano il ventre simile a corazze di ferro e il rombo delle loro ali come rombo di carri trainati da molti cavalli lanciati all'assalto. 10 Avevano code come gli scorpioni, e aculei. Nelle loro code il potere di far soffrire gli uomini per cinque mesi. 11 Il loro re era l'angelo dell'Abisso, che in ebraico si chiama Perdizione, in greco Sterminatore.

    12 Il primo «guai» è passato. Rimangono ancora due «guai» dopo queste cose."

    Se aggiungiamo le corone d'oro, l'aspetto umano, i capelli da donna, i denti da leone e la coda da scorpione non assomigliano più agli aerei da guerra...

    Ops, ritenta, sarai più fortunato..

    @Chi mi spollica: Non ritieni veritiere le parole della Bibbia? Puoi controllare tu stesso. Io non ho aggiunto né cambiato nulla, ho solo copiato la descrizione per intero.

    Significa che valuti "negativamente" le parole della Bibbia?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    direbbe: << ma nn ci siamo fatti prendere x il cu lo noi! e questi che so moderni invece...>>

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • rosa
    Lv 6
    8 anni fa

    Apocalisse o Rivelazione Il sostantivo greco (apokàlypsis) così tradotto significa “SCOPRIMENTO”, “SVELAMENTO”, e spesso è usato a proposito di rivelazioni di NATURA SPIRITUALE o inerenti alla volontà e ai propositi di Dio. (Lu 2:32; 1Co 14:6, 26; 2Co 12:1, 7; Gal 1:12; 2:2; Ef 1:17; Ri 1:1; Int) Rivelazioni del genere sono possibili grazie all’operato dello spirito di Dio. A proposito della rivelazione del “sacro segreto” l’apostolo Paolo scrisse: “In altre generazioni questo segreto non fu fatto conoscere ai figli degli uomini come ora è stato rivelato ai suoi santi apostoli e profeti mediante lo spirito, cioè che persone delle nazioni sarebbero state coeredi e membra dello stesso corpo e partecipi con noi della promessa unitamente a Cristo Gesù per mezzo della buona notizia”.  Ef 3:1-6; Ro 16:25.

    Capito?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Crobon
    Lv 6
    8 anni fa

    Non dobbiamo immaginarci gli uomni del passato impressionabili come dei selvaggi di fronte ai gingilli tecnologici. Queste sono se.ghe mentali degli scientisti/illuministi/positivisti, tutti gonfi di (immeritato) orgoglio per i suddetti quattro gingilli.

    In realtà, l'uomo pre-moderno era altrettanto se non più intelligente dell'uomo moderno (poteva avere creato da tempo le macchine moderne, non è che non ci riusciva, è solo che non gliene fregava niente), e soprattutto aveva una speculazione che non si fermava ai soli dati materiali, ma vedeva un po' più in là del suo naso.

    Quelli di Apocalisse sono meri simboli, per descrivere la condizione disgraziata dei tempi ultimi. Tutti quegli oggetti e creature mostruose sono il simbolo della pochezza di un uomo in fase terminale, i diavoli evocati dalla sua 'civiltà' di sterco. E la fine è giustamente quella che gli compete, avendo egli perso di vista 'il ben dell'intelletto'.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Lugath
    Lv 5
    8 anni fa

    Che vuol dire, i giapponesi immaginano che Tokyo verrà invasa da alieni giganti da cui si difenderanno usando un robot alto 20 piani e che lancia raggi laser che sembran fulmini, protetti da scudi termici (ufo robot ufo robot *.*).

    Anche Jule Verne aveva predetto sottomarini e razzi ma perché era uno scrittore, probabilmente Giovani era un grande scrittore che si è immaginato carri volanti e corazzati.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Mi hai fatto tornare in mente Mago Merlino ne "La spada nella roccia"

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • mavi
    Lv 5
    8 anni fa

    allora... mi immagino un uomo dell'età delal pietra che spaventato dalla città si rifugia in un giaridno, o in bosco e si fa una tenda con dei rametti e subito arriva il comune a dirgli che è proprietà privata che è demanio statale che se ne deve andare se vuole un metro di terra lo deve comprare e pagarci l imu... e fu cosi che scopri la stazione!!!!!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.