Se questi partiti fanno schifo, perchè non vengono spazzati via e rimpiazzati da altri migliori?

Dal momento che non c'è alcuna legge che lo impedisca, di che si lamentano gli italiani?

Aggiornamento:

@ Boss Robot: e chi dice che bisogna farlo da un giorno all'altro? Sono anni e anni che ci lamentiamo.

@ Larry: temo che tu non abbia compreso il senso della domanda, probabilmente per il modo in cui è stata formulata. Diciamo così: non c'è alcuna legge che impedisca di creare e votare dei nuovi partiti a discapito dei vecchi, i quali verrebbero eliminati per carenza di consenso.

Aggiornamento 2:

@ Farenheit: quindi alludi alla vecchia strategia dei comandanti militari di tenere sempre occupata la truppa per evitare proteste, adunate sediziose, disobbedienza, diserzione. Mi pare un accostamento eccessivo, nel senso che gli italiani non si ammazzano di lavoro più degli altri popoli, nè di questi sono più afflitti dai problemi di tutti i giorni. No, io un'idea ce l'ho, ed attiene al particolare carattere degli italiani ed al perpetuarsi di generazione in generazione dei loro difetti, primi tra tutti l'opportunismo e la ricerca dell'interesse particolare rispetto a quello generale.

Però volevo leggere qualche altro intervento, se ci sarà, per poi magari chiarire il mio pensiero.

Aggiornamento 3:

@ antani: il nocciolo di questa domanda verte sulla questione se una buona parte degli italiani sia correa di queste nefandezze o semplice vittima di un sistema raffinato e perverso.

@ luc: scusa, ma dal tono della risposta desumo che tu non abbia colto la vena sarcastica della domanda.

10 risposte

Classificazione
  • antani
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    molti provano a rimpiazzare, ma il problema è l'impossibilità di spazzare via

    Ci sono anche storie di discreto successo, fra i nuovi partiti che si sono proposti come alternativa innovativa alla vecchia politica corrotta (vedi il caso dell'IDV, o in altri tempi della Lega), ma non appena hanno guadagnato i consensi necessari ad entrare nei palazzi del potere, sono stati anche loro "infettati" da quel sistema di privilegi e clientelismi che incancreniscono il nostro sistema.

    @Linus:

    correa, non direi...

    le insofferenze ed i tentativi di cambiamento (per quanto spesso discutibili) ci sono stati a più riprese, sia a destra che a sinistra.

    il problema è che normalmente, si è agito in modo convenzionale (anche perché i modi anticonvenzionali, detti anche "colpo di stato", stranamente non sono ben visti), cercando di cambiare le cose dall' interno, inserendo "nuovi" rappresentanti nei sistemi di potere.

    è un po' come inserire un individuo perfettamente sano e cresciuto in una campana di vetro (quindi con un sistema immunitario debole) dentro un lazzaretto: tempo pochi giorni e si ottiene un nuovo portatore contagioso

    Fonte/i: se non puoi sconfiggere il nemico, fattelo amico! ...oppure corrompilo
  • 9 anni fa

    E' vero.

    Nessuna legge lo impedisce, ed infatti c'è chi ci ha provato e chi ci prova.

    Ma per impedire che i partiti "classici" vengano spazzati via, anche se in realtà si dovrebbe parlare più di nomenclature di partito, delle cariatidi politiche di qualsiasi colore che oramai rappresentano solo se stesse e i loro gruppi economici di riferimento, non c'è bisogno di una legge.

    Basta il tipo di vita in cui ci hanno bene o male costretto.

    Bastano otto ore di lavoro serrato, meglio se adeguatamente sparse ad occupare la maggior parte della giornata.

    Basta che in una famiglia normale siano costretti a lavorare entrambi per poi non aver altro tempo che per i figli, per la spesa, per la casa.

    E per riposarsi anche.

    Basta un livello di stress alto e una sterminata offerta degli svaghi più svariati per sedarlo.

    Insomma, basta la vita che fanno la maggior parte di noi per non lasciare energia, mentale o fisica, sufficiente ad un vero impegno politico attivo.

    E questo solo per cominciare.

    Lamentarsi invece non costa nulla.

    Poi, anche per chi ce la facesse a metter su qualcosa, viene il resto, gli altri ostacoli, sempre più grandi e alti man mano che avanzi, fino ai più grandi di tutti: la comunicazione, per farti conoscere, e i soldi per accedervi.

    Insomma, bisogna riconoscere che si son premuniti più che bene per minimizzare simili rischi...

    _________________________

    Beh, "tenere occupata la truppa", e farla distrarre anche, non farla pensare, è una delle strategie, non certo la sola, ma sono convinto sia una delle più importanti. Gli ultimi anni in special modo sono stati all'insegna del "Tu pensa a lavorare e dopo aver lavorato svagati, e consuma, che a governare ci pensiamo noi".

    Che poi questa tecnica vecchia come il mondo attacchi particolarmente bene qui anche per caratteristiche antropologiche nostrane, beh, può essere...

    ___________________________________

    Caratteristiche, però, che di certo mai chi avrebbe potuto ha cercato di cambiare, con un certo tipo di istruzione ad esempio, o con esempi e modelli virtuosi.

    Caratteristiche, ripeto, che c'è chi ha coltivato, ed incoraggiato, presentando esse stesse come modello vincente, e su quelle ci ha costruito un successo che è durato vent'anni.

    Con gli esaltanti risultati che ognuno sa, vede e vive.

    Ecco, forse è lì che sta la speranza, nella repulsione generalizzata di certi modelli, insieme al loro maggior sponsor, che segue alla saturazione, ed ai risultati, della loro elevazione a stile vincente di vita.

    Di voglia, impellente, di cambiare ce n'è tanta in giro.

    Confusa, disarticolata, spesso fine a se stessa, ma c'è.

    Manca un contenitore adeguato, un modo valido ed efficace di convogliarne il potenziale, e qui, a parer mio, entrano in gioco i meccanismi di difesa del sistema di potere.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Dovrebbe esserci una legge che permetta di eliminare i partiti che non ti piacciono?

    Se agli Italiani questi partiti non piacciono sono liberissimi di andare a votare altro; se non lo fanno evidentemente sono contenti così.

  • 9 anni fa

    Perchè sono sostenuti dai "moderati" presenti trasversalmente ovunque.

    Si annidano dalla Lega al PD, dall'UDC al PDL ....sono anche tra i non votanti e tra i tanti che si astengono.

    Ecco perchè tutti i partiti li corteggiano.

    Tutti dicono di voler rapppresentare i "moderati".

    Gente senza scorza.

    Se hai tempo e ti và, guarda il video di questa domanda.

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Ak...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    rimpiazzati da migliori?

    e chi stabilisce che sono migliori?

    secondo l'opinione di chi li ha votati questi sono i migliori, sennò perché li avrebbe votati?

    come può la massa avere gli strumenti per stabilire quali sono migliori, se. gli strumenti di informazione sono dalla stessa parte dei partiti?

    o forse ti puoi basare sui mass media come informatore sulla qualita dei "migliori"

    sai quante balle raccontano.

  • 9 anni fa

    perchè ci sn milioni di clientele oltre a milioni di italiani che votano per sport e/o per abitudine, senza informarsi minimamente su condizioni e programmi.

  • 9 anni fa

    Il motivo è molto semplice ed è contenuto in una banale DOMANDA: "CHI dovrebbe spazzarli via?". Il potere decisionale in Italia è purtroppo centralizzato viviamo in una pseudo-democrazia. Nelle fonti c'è un bel articolo sul governo Monti e la comunicazione politica di massa che ti potrebbe aiutare a capire. Comunque per cambiare qualcosa serve un coordinatore, un nuovo organizzatore, ma, se ci fosse realmente verrebbe "eliminato".

  • 9 anni fa

    Non è facile creare un partito nuovo da un giorlo all'altro, come dimostrano vari casi recenti...

  • 9 anni fa

    Infatti la possibilita' di fare questo oggi c'e' e si chiama MoVimento 5 Stelle.

  • 9 anni fa

    diceva Mussolini:"governare gli italiani non è difficile,è inutile".

    ci lamentiamo che ci sono sempre le stesse facce che comandano,ma non facciamo niente per cambiare.aspettiamo sempre che arrivi qualche paladino della (finta)giustizia che ci tolga le castagne dal fuoco per poi scoprire che non è meglio di chi c' era prima.bisogna fare come Beppe Grillo,perdere tempo e metterci la faccia,e allora forse qualcosa cambierà!

    ps:per "perdere" intendo investire il proprio tempo come ha fatto Beppe Grillo.

    pps: grazie per il pollice verso;non fa mai piacere riceverne ma almeno spiegami O TU CHE LO HAI SEGNATO cos'è che non ti piace,le critiche servono per migliorare.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.