­ 
Lv 6
­  ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 9 anni fa

La disillusione può portare ad odiare, non avendo più niente che colmi il vuoto?

Sentitevi liberi nello rispondere

9 risposte

Classificazione
  • Van
    Lv 4
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Secondo il mio parere la disillusione immediata, porta ad un odio profondo verso se stessi più che nei confronti dell'altro.

    All'improvviso quei miraggi che avevamo agghindato riccamente secondo i nostri gusti svaniscono, non esistono più...si rimane soli, senza un qualcosa a cui aggrapparsi.

    Allora tutto appare spento, niente ci da certezza...l'idea di aver speso male il proprio tempo distrugge.

    Ed allora l'odio si presenta! Si odiano gli obiettivi che non siamo riusciti a raggiungere, la vita che facciamo, la nostra faccia, i vestiti, il mondo intero, che non è altro che un lago che riflette la nostra immagine.

    Aprire gli occhi, smettere di illudersi ovviamente porta al deprimersi, ma non dimentichiamo che c'è chi riesce a riprendere in mano la propria vita e a farne un capolavoro. C'è ancora chi riesce a risalire, e sono proprio quest'ultimi i più forti. E' semplice, abbattersi...la vera sfida, la reale sofferenza sta nel voler tornare in cima, ed allora si potrà trovare la felicità.

  • Marina
    Lv 6
    9 anni fa

    Dipende da quanto si è stati feriti e disillusi perché a mio avviso odiare è un sentimento molto forte in negativo. Sicuramente porta molto risentimento e anche rabbia.

  • Non saprei,pero' odio e' una parolona secondo il mio parere,forse delusione si!

  • 9 anni fa

    può sicuramente provocare rancore ..

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Odierei me stesso perché mi sono lasciato ingannare.

  • 9 anni fa

    Se parlo per come sono io sicuramente no. Ma per molti potrebbe essere come dici. E' lì allora che deve scattare la molla che ci fa compiere un salto in alto verso l'accettazione e il miglioramento di noi stessi.

  • 9 anni fa

    è automatico reagire cosi, l' amore ti porta dalle stelle alle stalle (purtroppo).

    ma si deve reagire.

    l' odio non ti porta a nulla, ti fa solo male, credimi, soffri come una bestia...ma bisogna andare avanti.

    il vuoto che creano altri...lo dobbiamo, riempire noi volendoci bene e nel credere in noi stessi.

    non basta che altri colmino il nostro vuoto, siano noi a riempirlo.

    è dura, ma io credo sia la medicina migliore.

    provata, sofferto...

    piano piano il vuoto lo riempi, sempre piu' pretendendo in te stessa.'

    NON PERMETTERE MAI CHE ESISTA ILVUOTO INTORNO A TE

    anna

  • 9 anni fa

    hai fatto una domanda davvero bella, grande...

    cmq secondo me si, non avendo piu nulla da seguire o da ammirare automaticamente ci creiamo odio e sofferenza.....

    l'essere umano vive costantemente in un'illusione di vita senza mai fine, siamo convinti di certe cose e viviamo come se dovessimo raggiungere un qualcosa.... crediamo in cose che sono impossibili e nn ci rendiamo conto di come invece vanno le cose...

    quando poi ci rendiamo conto e apriamo gli occhi rimaniamo con una delusione fortissima e non riusciamo piu a vivere tranquilli come se niente fosse, quindi ci creiamo un'odio incredibile....

    Fonte/i: cmq bella domanda..... queste sono le domande che si meritano stelline a nn finire, e nn certe cavolate che molti sparano
  • 9 anni fa

    Ciao GABRI',

    la disillusione può benissimo e spesso portare ad odiare, perché la disillusione non è altro che una " sconfitta " non preventivata. La sconfitta stessa, richiede quindi, qualcosa per compensare la delusione. Il vuoto, che crea la disillusione, specie se questa colpisce, non una, ma più persone, diventa il corroborante energetico alla "sopravvivenza" per il vuoto creato.

    Attenzione Gabri'.... è una bellissima domanda di grande attualità, necessità di più approfondimento, ma lo spazio ci è " traditore ", per cui , mi complimento con te......Rocco

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.