Anna ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

trasformare un racconto in un articolo di cronaca?

io non ho capito come fare... devo trasformare questo testo in un articolo di cronaca usando le cinque w.

il sabato sera: momento ideale per colpire. la gente è chiusa in casa, in discoteca o è raggruppata in centro, non c'è nessuno che mi disturbi. apro lo zaino e lo riempio con gli attrezzi del mestiere; controllo che tutto sia a posto e funzionante. tutto a posto. anch'io sono pronto e scendo in strada. fa molto freddo e le mani si intirizziscono. questo è grave. cammino lungo la strada principale per un breve tratto poi svolto in una traversa dove si trova il mio bersaglio; mi fermo davanti a un ampio muro di cemento su cui campeggia un cartello che dice: <<proprieta privata>>. mi siedo su un muretto e apro lo zaino. tiro fuori i guanti e la mascherina e li indosso. per i colori devo andare a naso a causa della lce scarsa. poi mi faccio forza e attacco il muro. il gas soffia e sibila soffocante, acre e pungente anche attraverso la mascherina; il colore si agita, vaga, si deposita prende forma ai miei comandi. il pezzo prende forma, i colori si susseguono, il mio pensiero e e la mia espressione prendono forma con esso. il muro prima grigio e smorto oltre ogni immaginazione è ora un affresco scintillante, un grande graffitto di forme e colori. firmo e ammiro contento la mia opera, la migliore che ho fatto finora.

Aggiornamento:

questo è il racconto k devo trasformare

Aggiornamento 2:

@AlessiaPrincipessina : infatti io nn ho capito come trasformare un racconto senplice in un

articolo di cronaca

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Lunedì 3 dicembre.

    Sabato scorso, nel corso della nottata, uno o più vandali hanno imbrattato di graffiti il muro di confine della storica tenuta dei conti De Varoli a Milano. I proprietari si trovavano in vacanza in Svizzera e nella villa vi era soltanto il maggiordomo, che non si è reso conto di nulla sino alla domenica mattina, quando - uscito dalla villa per commissioni - si è improvvisamente accorto che il muro che costeggia la storica dimora era stato trasformato in un gigantesco disegno multicolore, d'ispirazione vagamente dadaista. Si presume che l'autore o gli autori del gesto abbiano approfittato della fitta nebbia per dare libero sfogo alla propria creatività, realizzando il murale in un luogo di forte passaggio, quindi ben visibile alla maggioranza dei cittadini. La contessa de Varoli non riesce a spiegarsi come mai i vandali si siano voluti accanire proprio sul muro cinquecentesco che da secoli sorge a difesa del suo palazzo,ed ha dichiarato sdegnata: "Con tanti orribili casermoni che ci sono in città, perché imbrattare tesori architettonici?". La polizia indaga, concentrando le indagini nell'ambiente dei writers milanesi. Sul luogo del misfatto sono state trovate alcune bombolette spray vuote.

  • Anonimo
    9 anni fa

    GLI ARTICOLI DI CRONACA non sono mai scritti in prima persona come hai fatto tu.

    il tuo è un semplice racconto.

  • 9 anni fa

    va già bene così!! :) però all'inizio non dire "il sabato sera:....ecc.."dici direttamente: Sabato sera:.....ecc.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.