In caso di morte dell'affittuario... si può andare via di casa?

Sono l'unico figlio di mio padre che è morto di recente. Vivevamo solo io e lui in una casa presa in affitto. Il contratto era intestato a lui. Io posso andarmene via da questa casa o devo per forza subentrare nel contratto d'affitto?

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    La legge n. 392/78 all'art. n. 6 disciplina la successione nel contratto di locazione:

    “In caso di morte del conduttore, gli succedono nel contratto il coniuge, gli eredi ed i parenti ed affini con lui abitualmente conviventi." Dal momento che hai la residenza presso quella casa, subentri nel contratto di locazione. Naturalmente, questo non ti impedisce di recedere dal contratto seguendo le normali procedure (periodo di preavviso, eventuale saldo di rate mancanti di casa o del condominio etc...) previste dal contratto stesso, che credo dovresti leggere.

  • 9 anni fa

    Dovrebbe esserci scritto nel cobtratto di stipulazione. Secondo me ce scritto (piu comune) che in caso di morti i figli POSSONO subentrare nel contratto ma non per forza, ma devi guardare nel contratto. Non capisco pero, se sei in affitto dove il problema? Puoi andartene quando vuoi, ma nel caso in cui il contratto duri un anno (esempio) tu devi star dentro fino alla scadenza, a meno ke nel contratto sia scritto in altro modo. Nn so devi proprio leggere il contratto!

  • 9 anni fa

    No puoi andare via dando il preavviso

  • 9 anni fa

    il contratto è con tuo padre, non con te.

    quindi, puoi fare come preferisci.

    o subentrare o disdire.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.