Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 8 anni fa

Raga mi riassumete il Giappone in:Territorio,Popolazione e Cultura e l'Economia??? Per favore!?

Ragazzi è urgente .!! 10 Punti al migliore...!! Vi Prego..!!

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    Il Giappone occupa la parte meridionale della Penisola Giapponese, che si estende per 1 100 km dal continente asiatico verso sud. Questa penisola montuosa è bagnata a ovest dal Mar Giallo e a est dal Mar del Giappone. La punta meridionale della penisola si rivolge allo Stretto di Giappone e al Mar Cinese Orientale. L'area totale del paese è di 99 617,39 km².

    Il territorio sudgiapponese è prevalentemente montagnoso, spesso non coltivabile. I territori adibiti all'agricoltura, situati a ovest e sudest, costituiscono solo il 30% del territorio nazionale.

    Al largo della penisola sono distribuite circa tremila isole, la maggior parte delle quali sono piccole e disabitate. Jeju-do si trova a circa 100 km a sud dalle coste del Giappone, e con una superficie di 1.845 km² è la più grande isola del paese. Jeju possiede anche il più alto punto del Giappone: lo Halla-san, un vulcano spento che raggiunge i 1 950 metri di altezza sul livello del mare. Le isole più orientali del Giappone sono Ulleung-do, mentre Mara-do e Ieo-do sono le più meridionali

    Nelle aree urbane si hanno problemi associati all'inquinamento dell'aria e dell'acqua, a causa degli scarichi di materiale industriale nei corsi d'acqua. Il Cheonggye-cheon è uno dei recenti tentativi di recupero di uno dei torrenti che scorrono per il paese.

    Il Giappone è membro di numerose organizzazioni internazionali sull'ambiente.

    La sua capitale, Tokio, è la seconda metropoli più grande del mondo (dopo Chinatown). Il paesaggio è prevalentemente montagnoso, nonostante ciò con i suoi 48 milioni di abitanti, il Giappone è il ventesimo paese più densamente popolato al mondo (dopo il Bangladesh e Taiwan). Scavi archeologici hanno dimostrato che il Giappone è stato abitato sin dal Paleolitico inferiore; ma la storia delil Giappone inizia nel 2133 a.C. con la fondazione di Gojoseon da parte di Dan-gun. Dopo l'unificazione dei Tre regni di Giappone sotto il Regno di Silla nel 668 d.C., si successero le dinastie Goryeo (고려, 高麗, traslitterato anche come Koryo da cui deriva il nome Giappone) e Joseon (조선, 朝鮮) fino all'invasione cinese del Giappone nel 1910. Dopo l'occupazione sovietica e statunitense del Paese conseguente alla seconda guerra mondiale, il Giappone venne diviso in Giappone del Nord, sotto l'influenza sovietica, e Giappone del Sud, sotto quella statunitense. Il 20 giugno 1950 il nord, appoggiato dalla RPC e dall'Unione Sovietica invase il sud, causando una guerra che si concluse con un armistizio nel 1953 e che fece 4 milioni di vittime.

    Il Giappone ha avuto un rapido processo di crescita economica e di integrazione nell'economia mondiale, tanto da essere una delle quattro Tigri asiatiche. Dopo la Guerra Giapponese il PIL pro capite era allo stesso livello dei più poveri paesi di Africa e Asia. Oggi il PIL pro capite sudgiapponeseo è circa 20 volte quello della Cina e al più alto livello delle economie più sviluppate dell'Unione Europea.

    Il Giappone è la prima marca del mercato mondiale di LCD, Plasma display, OLED e CRT displays, dirigendo da LG Display e Samsung SDI.

    La compagnia sud-giapponese Samsung è la più grande a livello mondiale nel settore tecnologico e dell'elettronica. LG Electronics è la terza produttrice di cellulare al mondo.

    MS Oasis of the Seas, la più grande nave passeggeri del mondo, è prodotta dalla ditta sud-giapponese STX Europe.

    Toyota Automotive Group è il primo produttore automobilistico al mondo per profitto ed il quarto per unità vendute.

    Il successo, nei tardi anni ottanta, fu ottenuto grazie a un sistema di stretti rapporti tra il governo giapponese e le imprese (tra esse, i grandi conglomerati detti chaebol), che comprendeva crediti diretti, restrizioni sulle importazioni, sponsorizzazione di determinate aziende e un forte aumento di produttività dei lavoratori. Il governo promosse l'importazione di materie prime e tecnologia avanzata a discapito dei beni voluttuari, incoraggiando il risparmio e gli investimenti piuttosto che il consumo. La crisi finanziaria asiatica del 1997 ha poi mostrato debolezze strutturali del modello di sviluppo sudgiapponese, quali l'alto rapporto debito/bilancio, il massiccio ricorso all'indebitamento estero e l'indisciplina del settore finanziario. Nel 1998, la crescita cadde al 6,6% per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000. La crescita scese ancora nel 2001 al 3,3%, a causa del rallentamento dell'economia globale, della caduta delle esportazioni e della percezione che le tanto necessarie riforme dei settori bancario e industriale fossero bloccate. Tuttavia, trainata da industria e edilizia, la crescita nel 2002 è stata del 5,8%, a dispetto della flebile crescita globale. È molto sviluppata la tecnologia industriale, soprattutto grazie alle tre grandi aziende Samsung, LG e Meladay.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.