in caso di guerra.......?

oltre alle persone che si troverebbero nell'esercito, in primis verrebbero chiamati quelli che sono stati soldati anche solo nel vfp1 e poi tutti i civili maschi, giusto? e se una donna ha fatto il vfp1 e poi è andata via dall'esercito, in caso di guerra verrebbe chiamata ugualmente?

Aggiornamento:

MICIOSOFT quindi se ho capito bene, in caso di guerra, un uomo o una donna che hanno fatto il vfp1 possono essere chiamati ma non se hanno più di 45 anni (perchè poi vanno in congedo assoluto) oppure non possono essere chiamati se sono entrati nelle forze dell'ordine, vero?

Ho un ultima domanda: se la donna che ha fatto il vfp1 viene chiamata in guerra ma ha una famiglia, dei figli da accudire, deve partire lo stesso? non può rifiutarsi o risulterebbe come "obbiettore di coscienza"? in tal caso quali sarebbero le conseguenze?

10 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    In caso di guerra o grave crisi internazionale verrebbe ripristinato il servizio di leva obbligatorio, così come sancito dall'articolo 52 della Costituzione, comma 1 e 2, e dall'articolo 1929 del Decreto Legislativo n.66 del 2010 alias "Codice dell'Ordinamento Militare":

    Art. 52 della Costituzione:

    "La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino.

    Il servizio militare è obbligatorio nei limiti e modi stabiliti dalla legge. [...]"

    Art. 1929 D.lsg.66/2010 (Sospensione del servizio obbligatorio di leva e ipotesi di ripristino):

    "[...] Il servizio di leva è ripristinato con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, se il personale volontario in servizio è insufficiente e non è possibile colmare le vacanze di organico, in funzione delle predisposizioni di mobilitazione, mediante il richiamo in servizio di personale militare volontario cessato dal servizio da non piu' di cinque anni, nei seguenti casi:

    a) se è deliberato lo stato di guerra ai sensi dell'articolo 78 della Costituzione;

    b) se una grave crisi internazionale nella quale l'Italia è coinvolta direttamente o in ragione della sua appartenenza ad una organizzazione internazionale giustifica un aumento della consistenza numerica delle Forze armate. [...]"

    Chi deve essere chiamato è specificato dall'art. 1950 del D.Lgs.66/2010, ovvero tutti i cittadini italiani di sesso maschile dalla data di inserimento nelle liste di leva (17 anni) al 31 dicembre dell'anno del compimento del 45° anno d'età; oltre ai cittadini italiani, hanno medesimi obblighi gli apolidi di sesso maschile che abbiano eletto residenza in Italia.

    Per quanto riguarda il personale che ha già svolto il servizio militare, obbligatorio o volontario, si applicano differenti parametri, ciò per il semplice fatto che hanno già avuto addestramento militare, hanno già giurato fedeltà alla repubblica, posseggono già un grado gerarchico e si trovano nelle categorie del congedo.

    Bisogna quindi distinguere, per quanto sopra, le priorità di chiamata e impiego del personale che comunque avvengono parallelamente e non quindi in tempi successivi:

    -personale già in servizio (uomini e donne);

    -personale delle categorie del congedo (uomini e donne);

    -personale di leva (solo uomini).

    Parlando quindi di personale delle categorie del congedo, essi sono inquadrati come:

    -categoria dell'ausiliaria (solo per il personale che cessa dal servizio permanente);

    -categoria del complemento (solo ufficiali e sottufficiali);

    -congedo illimitato (personale di leva e VFP cessati dal servizio temporaneo);

    -categoria della riserva (solo per il personale che cessa dal servizio permanente);

    -categoria della riserva di complemento (solo ufficiali).

    Oltre questo, superati i limiti di età o per motivazioni mediche, si viene posti in "congedo assoluto", ovvero senza più obblighi nè in tempo di pace e nè in tempo di guerra.

    Non entro nel merito delle varie categorie e dei limiti d'età, che cambiano per Forza Armata, grado e specializzazione, poichè esulerebbe dalla domanda... importante è invece sottolineare che il richiamo in servizio da queste categorie, in caso di necessità, non contempla la distinzione di genere, ovvero sono parimenti richiamati in servizio entrambi i sessi.

    ----

    Giusto per integrazione, i limiti massimi oltre i quali si accede al congedo assoluto, ovvero non si è interessati a mobilitazione in caso di guerra o grave crisi internazionale, sono i seguenti:

    -45 anni: i cittadini italiani di sesso maschile, il personale di leva in congedo e i VFP;

    -65 anni: i graduati e i sottufficiali;

    -70 anni: gli ufficiali inferiori e superiori;

    -73 anni: generali e ammiragli di ogni ordine e grado.

    I limiti possono essere inferiori quando ricorrono i casi della perdita permanente dell'idoneità al servizio militare (art. 1009 del D.Lgs. 66/2010).

    ---

    Il limite di età è fissato per legge...la quale può sempre essere modificata se necessario, compreso il servizio obbligatorio femminile.

    Attualmente i VFP, uomini e donne, nell'anno del 45° anno di età vanno in congedo assoluto.

    Gli appartenenti alle Forze di polizia ad ordinamento civile ed al Corpo nazionale dei vigili del fuoco non possono essere chiamati solo se la chiamata è finalizzata a colmare gli organici in caso di scarso reclutamento volontario, sono comunque disponibili in caso di mobilitazione generale (così come previsto dall'art. 1929 comma 3 D.lgs.66/2010, comma che avevo sopra omesso poichè non ritenuto necessario).

    In caso di chiamata esiste la possibilità di dispensa prevista dall'art. 1990 D.lgs 66/2010, che comprende anche il fatto di avere figli, e solo se i volumi organici dei richiami lo consentono.

    Un ex militare non può dichiarasi "obiettore di coscienza", poichè è evidente che sarebbe a convenienza.

    Fonte/i: In caso di mobilitazione viene applicato il Codice Penale Militare di Guerra: Art. 151. (MANCANZA ALLA CHIAMATA) "Nel caso di mobilitazione, o durante lo stato di guerra, l'iscritto di leva arruolato o il militare in congedo, che, senza giusto motivo, non si presenta alle armi nei due giorni successivi a quello prefisso, è punito con la reclusione militare non inferiore a due anni, tenuto conto della durata dell'assenza. [...]"
  • 4 anni fa

    Io ho fatto caffè e cappuccini il un circolo sottufficiali per un anno !Oggi, come ha giustamente commentato bosshog1968, con la guerra super-tecnologica che c*****o ci andiamo a fare in guerra in caso di emergenza... a farci ammazzare??!! Io poi ho fatto solo cinque minuti di tiro con il fucile MAB durante il car (questa è stata la mia preparazione militare) poi quasi un anno a fare il barista!! Un anno della mia vita completamente buttato!! Menomale che l'hanno abolita questa ca*********ta della Leva obbligatoria !!!!!!

  • Loveme
    Lv 5
    8 anni fa

    Si ed è giusto che sia così..

  • Anonimo
    8 anni fa

    ovvio , solo perchè sei una ragazza non vuoi fare niente?? perchè sei andata a fare il vfp1????

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    CERTO ORA AVETE VOLUTO L'UGUAGLIANZA DEI SESSI ? ORA FOTTETEVI !

  • 8 anni fa

    spero che non entreremo mai in guerra senno ci saranno le donne che apriranno le gambe e faranno di tutto pur di andarsene a casa e maschi che si faranno inventare nuove malattie.... invece noi li vediamo per strada con le mimetiche tutte aderenti che gli hanno ricucito le loro mamme, fanno finta di sentirsi in afghanistan con le pistole o fucili

  • 8 anni fa

    Dato il livello ipertecnologico delle guerre che si corre il rischio di fare, probabilmente non verrebbe richiamato quasi nessuno, se non qualcuno nel ramo sanitario, e comunque per poco tempo.

  • Anonimo
    8 anni fa

    Certo. Hanno voluto la parità, hanno voluto farsi puzzare i piedi negli anfibi per sentirsi pari all'uomo, ora mai vorrei che in caso di guerra venissero usate loro delle delicatezze. Però conoscendo l'Italia mammona e filobambinesca, sarebbero capaci di trovare una scappatoia per le madri.

  • 8 anni fa

    Il richiamo dura fino al 55 anno di età. Che tu sia maschio o femmina.

  • 8 anni fa

    Già

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.