Anonimo
Anonimo ha chiesto in Bellezza e stilePelle e corpoPelle e corpo - Altro · 9 anni fa

Ombelico piccolo e un po' stretto: Potrei fare ugualmente il piercing?

Ditemi tutto quello che sapete inoltre su questo tipo di piercing :)

2 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Come Viene Eseguito il Piercing all'Ombelico

    Il piercing all'ombelico, che va fatto con l'ago da un piercer professionista e assolutamente non con la pistola, viene eseguito in maniera molto semplice e veloce.

    Innanzitutto si disinfetta la zona e il piercer segnerà con un pennarello il punto esatto da forare, che verrà concordato con il cliente. In seguito, la zona verrà pinzata con una speciale pinza che anestetizza tramite la pressione e il foro verrà eseguito con un ago particolare.

    Nel foro verrà poi inserito un gioiello ipoallergenico che può essere a banana o ad anello. Qui un video dove si vede il procedimento completo (sconsigliato a chi non ama gli aghi ed è impressionabile).

    Dolore

    Il dolore provato al momento della perforazione dell'ombelico è soggettivo, ma in genere può essere comparabile ad un pizzicotto di media intensità. Insomma, non è un dolore molto forte e passa subito.

    Per quanto riguarda il dolore post piercing, la zona sarà dolente per pochi giorni (le prime notti è sconsigliato dormire sulla pancia), ma in seguito la situazione dovrebbe assestarsi. Anche in questo caso è individuale: c'è chi non sente nessun male fin da subito e chi invece patisce per qualche giorno, fino ad una settimana.

    Cicatrizzazione

    Il piercing all'ombelico guarisce e si cicatrizza fra i 3 e gli 8 mesi; si tratta infatti di uno dei piercing che ha bisogno di più tempo per cicatrizzarsi. Dipende da persona a persona e dalla velocità di cicatrizzazione di ognuno, ma i tempi indicativi sono questi. Anche la cura del piercing influisce sulla cicatrizzazione.

    La Cura del Piercing

    Per evitare infezioni o problemi, è molto importante curare al meglio il piercing all'ombelico. I luoghi comuni e i consigli poco attendibili sono sparsi ovunque nella rete, ma è bene affidarsi alle dritte giuste e non adottare i comportamenti sbagliati.

    La cura del piercing all'ombelico si divide in due fasi: la fase per disinfiammare il piercing e la fase per farlo cicatrizzare. Durante la prima fase è importante igienizzare il piercing almeno due volte al giorno, mentre la seconda fase sarà meno delicata e dovrai soltanto fare in modo che la cicatrizzazione avvenga correttamente.

    Ci sono tre regole d'oro per la cura del piercing all'ombelico:

    Mai toccare il piercing con le mani sporche

    Mai cambiare o togliere il piercing prima che sia cicatrizzato

    Mai togliere un piercing che ha fatto infezione

    Come va curato il piercing all'ombelico e con quali prodotti? Hai bisogno di due cose: un buon sapone antibatterico e una soluzione fisiologica di acqua e sale. Puoi farla tu con un cucchiaino di sale in acqua bollente o acquistare la soluzione fisiologica per le lenti a contatto.

    durante le prime settimane lava il piercing due volte al giorno con il sapone antibatterico e acqua tiepida: è normale che si formino alcune crosticine, che potrai rimuovere con un cotton fioc dopo che le avrai ammorbidite con acqua e sapone.

    Puoi ruotare il gioiello durante il lavaggio, facendo penetrare il sapone antibatterico all'interno del foro per igienizzare e lasciandolo agire per qualche secondo. In seguito, sciacqua il piercing con cura e applica sul foro una garza imbevuta di soluzione fisiologica.

    Dopo la prima fase potrai lavare il piercing solo una volta al giorno, giusto per mantenere la zona pulita. Non lavare il piercing più di due o tre volte al giorno, perché potresti sensibilizzare la pelle e la ferita.

    E Se il Piercing all'Ombelico fa Infezione?

    Non applicare creme antibiotiche o pomate disinfettanti se non è in corso un'infezione; nel caso in cui la pelle sia gonfia e arrossata e ci sia del pus che fuoriesce è bene consultare il medico per sapere come comportarsi. Se il piercing è infetto, il medico andrà ad agire con una cura antibiotica.

    L'infezione si riconosce subito: la zona sarà molto dolorante e il minimo tocco ti farà saltare. Ricorda che è molto importante non togliere mai il piercing all'ombelico durante un'infezione, perché questo potrebbe provocare un ascesso a causa del pus che rimarrebbe all'interno del buco.

    Domande e Risposte Frequenti sul Piercing all'Ombelico

    Posso andare in piscina dopo aver fatto il piercing?

    Il cloro non costituisce un problema per la cicatrizzazione del piercing, ma dopo il bagno in piscina è importante sciacquare il buco con acqua dolce per eliminare il cloro.

    - Posso prendere il sole con il piercing all'ombelico?

    Anche in questo caso non c'è nessuna controindicazione: troppo sole, però, fa male. Evita quindi le scottature e se sei in spiaggia fai attenzione a non far andare la sabbia nel foro.

    - Posso usare l'acqua ossigenata o il betadine per disinfettare il piercing?

    La soluzione fisiologica basta a disinfettare il piercing ed è meglio non utilizzare disinfettanti aggressivi perché possono danneggiare i tessuti e allungare la cicatrizzazione.

  • 9 anni fa

    certo.. non cambia nulla, te ne applicheranno uno piu' minuto :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.