Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 9 anni fa

come annaffiare un bonsai?

qual è la tecnica migliore per annaffiare un bonsai serissa variegata ? grazie in anticipo

3 risposte

Classificazione
  • Lucia
    Lv 5
    9 anni fa
    Risposta preferita

    La serissa in linea di massima, necessita di ricevere acqua in abbondanza e frequente durante le assolate giornate estive e in primavera in presenza di venti forti durante tutto l'anno invece bisogna bagnare non appena il terreno risulta asciutto, ma non del tutto per il 70-80%. poi d' inverno quando le temperature scenderanno sotto i 10 ° la riparerai all'interno, è necessario nebulizzare spesso la chioma e porre sotto al vaso un vassoio con della pozzolana o altro materiale inerte con acqua , in modo che possa assicurare una certa umidità ,un altra cosa importante è che dopo la potatura le annaffiature andranno ridotte poiché il fabbisogno idrico sarà minore.La pianta la bagni con il sistema a pioggia (annaffiatoio a buchi fini o anche vaporizzandola molto )o con bagno facendola scolare bene dopo averla tenuta una decina di minuti in un recipiente con acqua sino al bordo del vaso , che non deve essere assolutamente acqua della cannella ,il calcare è nocivo per i bonsai , o la decanti in genere per una settimana o usi l'acqua delle bottiglie , tu hai chiesto quale è la tecnica migliore , io per i miei bonsai , tutti ,uso l'annafiatura a pioggia esistono degli annafiatoi apposta che simulano la pioggerellina quelli normali ti portano via la terra , se non li trovi , puoi usare un semplice vaporizzatore di quelli per fare trattamenti alle piante con becco di rame , sono praticissimi e simulani benissimo ,la pioggia , perchè puoi regolare tu l'intensità , spero di esserti stata utile ciao Lucia

  • 9 anni fa

    innaffia meglio se per immersione solo quando il terriccio si sta asciugando....se puoi evita i sottovasi

    laserissa non sopporta le gelate quindi di inverno riparala durante le ore piu rigide se la ripari in casa tienila lontano dai termosifoni

    Fonte/i: lavorin un vivaio specializzato nella "produzione" di bonsai
  • 9 anni fa

    Ciao. mi chiamo Sara e amo moltissimo le orchidee e i bonsai. Allora la Serissa Variegata è un bonsai bellissimo dove, i suoi punti di forza, sono fioritura e tronco. Questi bonsai vanno innaffiati con buonsenso! La quantità di irrigazioni deve dipendere dal clima, dal diametro del vaso e dalla quantità di terriccio. L'irrigazione sarà abbondante nel Periodo Di Forte Vegetazione, meno ingente sarà nel periodo del Riposo Vegetativo. Durante la stagione estiva bisogna irrigare tutti i giorni, nelle stagioni intermedie una volta alla settimana, in inverno anche tre volte al mese. Se i bonsai Serissa Variegata sono posti all'interno dovranno essere soggetti a vaporizzazioni sul tronco. L'acqua più idonea sarebbe quella decantata per una manciatina di giorni. Ah, bisogna innaffiare solo quando il terreno è asciutto, perchè sarebbe inutile "affogare" il piccolo. Ho detto tutto quello che sapevo. Anche io possiedo dei bonsai, sei, tra cui la Selissa Variegata, che possiedo da tre anni ed è sempre stata benissimo. Spero di aver chiarito tutti i tuoi dubbi a riguardo. Grazie!

    Fonte/i: Esperienza personale.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.