Non pagare il Debito Pubblico, qual è la vostra idea?

Recentemente il Presidente dell’Ecuador Rafael Correa, si è rifiutato di pagare un interesse sul debito dei Paesi stranieri. Ha sottolineato che l’Ecuador ha pagato da solo oltre 7 miliardi di dollari di interessi, non avendo comunque alcuna influenza sul principale. Ha definito il debito come “immorale e un tradimento al Paese”, dicendosi anche pronto ad accettare tutte le conseguenze per questa decisione qualora venissero mosse delle cause a livello internazionale.

Una volta letta la posizione del Presidente Correa, Rael ha commentato: “Tutti i Paesi poveri dovrebbero agire subito nello stesso senso, rifiutando di pagare, cosa che velocizzerebbe il crollo dell’economia mondiale e la creazione di una valuta mondiale su una base risanata. Perché adesso il Paese più ricco, l’America, ha di gran lunga il debito più grande nel mondo, ma paga gli interessi semplicemente stampando più dollari ogni giorno, mentre i paesi poveri non hanno il diritto di stampare dollari e il loro debito è scritto in questa moneta “fantasma”… Questo è un modo sicuro per rendere il povero più povero, mentre l’America si gode il lusso con soldi che non hanno assolutamente valore reale”.

Aggiornamento:

Il Profeta Rael ha commentato molte volte in passato che senza dubbio questo tipo di debiti mondiali sono immorali – specialmente considerando in primo luogo che, nella maggior parte dei casi, i “prestatori” hanno rubato la terra o le risorse ai “mutuatari”.

Aggiornamento 2:

Tra le più colpite ci sono le culture dell’Africa, dell’America del sud, del nord e di quella centrale, dell’Australia (e tante altre). Ovunque siano stati, i colonizzatori Inglesi, Francesi, Spagnoli e Portoghesi hanno rubato ingenti somme di oro, di terra e di risorse. C’è stato anche un esempio evidente nel 2007 di un tesoro affondato ritrovato in acque internazionali. La nave nei fondali vecchia di 400 anni era spagnola e la Spagna ha preteso di riavere indietro il tesoro, ignorando completamente il fatto che lo avevano rubato ai popoli aborigeni.

Aggiornamento 3:

Naturalmente il bottino dovrebbe essere restituito alla gente a cui è stato rubato. Non ai ladri.

Inviamo il nostro supporto al Presidente Correa e speriamo che gli altri Paesi seguano la sua decisione.

http://it.raelianews.org/news.php?item.213.11

Aggiornamento 4:

MMarans™: Spero che la tua sia stata una battuta, ma ti rendi conto che cosa hai scritto?

Aggiornamento 5:

MMarans™: Mi spiace ma quell'idea è delirante, pensaci.

Aggiornamento 6:

MMarans™: Non per l'idea ecologica ma per la sovrapproduzione

8 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Il debito va' onorato. Sono cresciuto in una famiglia modesta, ma decorosa. I debiti che mio padre faceva di tanto in tanto, li abbiamo pagati, anzi, li ha pagati lui stesso. Il debito italiano è stato fatto da poche persone, a loro esclusivo beneficio, di cui conosciamo nome e cognome, che vorrebbero far pagare, però, a tutti, è questo lo sconcio. Noi dobbiamo ribellarci perchè abbiamo sempre lavorato mentre loro hanno pensato ad arricchirsi con le nostre privazioni. E' tempo che paghino di tasca loro, che consegnino ciò che hanno sottratto con raggiri e collusioni, complicità e silenzi da parte di giornalisti che pure conosciamo. Pagheranno, oh si, se pagheranno! (i giornalisti, con scambi di interesse (io non parlo, tu mi dai) ricevono quasi un miliardo di euro all'anno dalle nostre tasche).

  • Adriel
    Lv 7
    9 anni fa

    tutta l' umanità gira sempre attorno ad un cerchio chiamato soldi senza rendersi conto che, se lasciassero perdere darebbero libertà a molti. E' assurdo che, una banconota di 100 euro si fabbrichi con 30 centesimi e poi abbia tutto quel valore... almeno una volta c' era l' oro e aveva davvero valore...ma adesso lottiamo ogni giorno perchè?Per pezzi di carta.

    Se non hai mai visto il film il pianeta verde ti consiglio di guardarlo... è così che dovrebbe diventare l' umanità per superare tutti i problemi....

    cmq tornando alla domanda, secondo me nessuno dovrebbe + pagare il debito pubblico...alla fine tutto ricade sempre su noi cittadini, e i politici hanno sempre il loro stipendione e per giunta rubano i soldi dei partiti....è assurdo, inammissibile, inconcepibile, fuori testa.

  • 9 anni fa

    I paesi dell'America Latina (la prima in ordine di tempo è stata l?Argentina dopo il "default" di qualche anno fa...) che hanno smesso di pagare gli indecenti interessi sui prestiti, ricevuti da paesi e oraganizzazioni che, se dovessero pagare davvero in valuta tutti i soldi che hanno stampato o creato virtualmente finirebbero in bancarotta in 0 secondi, hanno avuto riprese dell'economia reale (ovvero degli investimenti interni e dei consumi, quindi della produzione poichè non possono comprare pressochè nulla all'estero) e secondo me che di economia non ne capisco una virgola HANNO FATTO BENISSIMO!!!

    Dovremmo farlo anche noi italiani. Recupereremmo competitività sui mercati internazionali (dove una volta il Made in Italy tirava fortissimo) e l'economia reale (cioè le tasche dei cittadini) ne beneficerebe anche di più. Che la politica di rigore se la schiaffi su per l'esofago quella deficente della Merkel!

  • Marcvs
    Lv 6
    9 anni fa

    Ma incoraggiasse lo sviluppo economico e la produzione del suo paese invece di fare simili capricci da asilo. Il debito si risana con l'economia produttiva, non c'è emissione di denaro fantasma che tenga quando c'è progresso economico.

    Un saluto!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 7
    9 anni fa

    cominciamo a chiarire una cosa:

    è vero che il debito si paga in dollari, ma se l'america stampa più dollari ( cioè svaluta la sua moneta) per ridurre il proprio debito, allora automaticamente anche il valore del debito degli altri paesi si riduce. quindi la svalutazione del dollaro non può che favorire i paesi debitori.

    detto questo ogni paese è sovrano e può decidere sul proprio comportamento, ma visto che solitamente i paesi che hanno un debito ce l'hanno perchè hanno chiesto dei finanziamenti e li hanno chiesti perche non hanno soldi per garantire il proprio apparato statale e senza istituzioni lo stato di fatto non esiste. Se non restituiscono nessuno li finanzierà più e il loro stato cesserà di esistere perchè non possono pagare i costi dell'amministrazione e della gestione delo stato.

    Biosognerebbe prima definire che cos'è uno stato e se esiste un diritto naturale ad essere riconosciuti come stato e come lo si definisce ( ad esempio quali sono i confini? come si definiscono?)

    in ogni caso i debiti o vanno pagati o vanno rinegoziati con accordi internazionali. Come fanno tutti di questi tempi.

  • Anonimo
    9 anni fa

    E' una follia... facendo in questo modo non si risolverebbe nulla... l'unica via per uscire dal controllo globale è fare una semplice cosa, con la quale si abbatterebbe il senso stesso della moneta.

    Basta produrre più di quello che serve (e si può fare scientificamente).

    Ti faccio un esempio semplice per farti capire.

    Quanto cosa un'automobile? 15000 euro? se però tramite processi ad impatto zero ed energia pulita, crei una macchina ad energia solare e aria compressa, e sotto richiesta di 100.000 pezzi ne produci 10.000.000, il costo è zero.

    Se estendi questo a tutte le ricchezze, e per esempio tramite sistemi tecnologici ecologici e autosostenibili produci grano in quantità maggiore (molto maggiore) di quello che ti serve a livello mondiale, il costo del grano è zero matematicamente.

    Sarebbe un cambio di mentalità enorme, ma con impegno si può fare.

    @Non è una battuta... e non capisco dove sia il problema... Cercati su wikipedia il Venus Project. :-)

  • 9 anni fa

    Che confusione!

    Non so chi abbia scritto questo articolo, né il titolo di studio.

    " ...paga gli interessi semplicemente stampando più dollari ogni giorno, mentre i paesi poveri non hanno il diritto di stampare dollari e il loro debito è scritto in questa moneta “fantasma”" è una frase in parte reale ed in parte falsa.

    Chi stampa i soldi? In Usa è la Federal Reserve. Che è una banca. Giustamente, il debito che nasce tra chi stampa (Federal) e il Governo Usa (cioè a chi vengono dati i soldi) è solo fittizio, ed infatti è chiamato Signoraggio: il costo di stampa è di circa 0,30 dollari, mentre il debito è calcolato sul valore nominale.

    Non si stampa continuamente moneta. In quanto, un qualsiasi economista, ti direbbe che ciò causerebbe l'inflazione (perdita di valore della moneta).

    I paesi ricchi (Usa, Eu in primis) non sono ricchi perché sono bravi. Ma perché "scippano" ricchezza ai paesi poveri. Da sempre. Le multinazionali hanno complicato ulteriormente le cose: per esempio il petrolio che viene acquistato da tutto il mondo proviene in gran parte dai paesi medio-orientali. Questi ultimi dovrebbero quindi essere ricchissimi. Invece, non lo sono perché le società petrolifere si accaparrano tutto il beneficio, lasciando spiccioli ai vari governi locali (dove ci sono).

    Quale è il rapporto tra i paesi "ricchi" e quelli "poveri"? Gli ultimi possono chiedere prestiti e quindi pagare interessi. Ma il "debito" principale deriva dalle società estere che fanno economia nei paesi sottosviluppati. La produzione di ricchezza avviene nel territorio ma è destinata ad essere trasferita altrove.

    Purtroppo in poche righe non è possibile delineare la situazione mondiale economica. Per qualsiasi informazione puoi contattarmi. Studio economia.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Il debito pubblico? Stando alle ricerche che ho fatto, le varie banche principali del mondo(come la Banca americana e la Banca centrale europea) hanno prestato denaro sì, ma creandolo dal nulla, come se tu ti alzi di mattina e fabbrichi dei soldi quanti ne vuoi tu! E' ridicolo! Assurdo! E così stando le cose, viste le conseguenze, tale debito va annullato anzichè pretendere che i popoli si dissanguino per pagare un debito che comunque non può mai essere completamente saldato.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.