Significato colore BLU e NERO per nazionali di GIAPPONE e NUOVA ZELANDA?

Ho notato che questi due paesi hanno colori che non c'entrano niente con la loro bandiera, e quindi volevo sapere cosa potrebbero indicare per loro, al di là della bandiera?

Nel caso dell'Italia il blu era il colore dei Savoia e la Germania analogamente usa il bianco e il nero che erano i colori della Prussia e va bene.

L'Australia usa il giallo e il verde che sono colori ampiamente riconosciuti dalla popolazione, e rappresentano l'attuale bandiera non ufficiale di questa nazione.

Stesso discorso mi pare per il SudAfrica che ha sempre colore giallo-verde in contrasto con la propria bandiera dove quei colori sono presenti solo in parte. Diciamo che per il SudAfrica si sono voluti esaltare i colori tipicamente africani della bandiera e non quelli europei rappresentati dal rosso e dal blu, presenti anche sulla bandiera e che ricordano la madrepatria olandese.

Ma per il Giappone e la Nuova Zelanda perché si usano quei colori? Rispettivamente Blu e Nero?

Cosa sono per loro?

Non rispondete dicendomi, "Eh ma la Nuova Zelanda è nera perché sono sempre stati gli all blacks"

Questa è una non-risposta.

Io chiedo se il nero abbia un significato per questo paese.

Aggiornamento:

Oh per lo meno si sa che il blu è il colore del "vigore giovanile" per i giapponesi, e probabilmente ha acquisito questo significato grazie a qualcosa di più profondo rispetto alla casualità che avrebbe colorato di nero la Nuova Zelanda, probabilmente. O che avrebbe colorato di rosso le camicie di Garibaldi e l'esercito inglese...

Sicuri che non ci sia invece, una simbologia anche dietro al colore nero della Nuova Zelanda e che sia stato scelto per qualche ragione profonda?

Fu dovuto al caso quel colore?

Faccio un esempio su cosa intenda dire con "ragioni profonde":

L'azzurro è il colore dei Savoia non per via del lancio di una monetina o per ragioni economiche, ma per via di una scelta precisa che si fece secoli fa, e che voleva l'azzurro come simbolo di quella dinastia, in quanto colore sacro e religioso che rappresenterebbe il cielo, casa del Signore ecc.

Oppure la bandiera della Danimarca è stata scelta in seguito a ragioni mitologiche del tipo che

Aggiornamento 2:

Oppure la bandiera della Danimarca è stata scelta in seguito a ragioni mitologiche del tipo che essa sarebbe scesa dal cielo nel corso di una battaglia.

Gli è stato attribuito un significato, e per questo lo si è scelto.

Io voglio capire se dietro al nero della Nuova Zelanda ci sia un significato, così come dietro al giallo-verde dell'Australia, che rappresenterebbe la terra vergine australiana, per gli australiani.

Aggiornamento 3:

PER LND WORKING TRASH

PUOI METTERE LE FONTI PERCHé NON RIESCO A TROVARE IL SIGNIFICATO DEL BLU PER IL GIAPPONE.

E A QUESTE NAZIONALI SI AGGIUNGE ANCHE IL VENEZUELA CHE NON CAPISCO PERCHé ABBIA IL COLORE MARRONE!

PER UNA SCELTA CASUALE?

O PER RAGIONI PIù PROFONDE DEL TIPO CHE SAREBBE UN COLORE SIMBOLO DEL VENEZUELA.

E SAREBBE UN COLORE SIMBOLO DEL VENEZUELA, PER UNA SCELTA CASUALE?

O PER RAGIONI STORICO-MITOLOGICHE ECC ?

1 risposta

Classificazione
  • Risposta preferita

    La maglia del Giappone è blu perché nel 1936 scendendo in campo con quei colori (seconda maglia?) hanno battuto la Svezia e guadagnato il bronzo olimpico. Nella simbologia giapponese il blu rappresenta il vigore giovanile.

    Il colore nero è semplicemente tradizionale per tutti gli sport in Nuova Zelanda fin dall'Ottocento. La squadra di calcio ha portato divise bianche finché il nero era riservato agli arbitri: adesso indossano nero anche loro.

    A volte la scelta di un colore dipende dal semplice lancio di una monetina o da motivi di praticità. I Mille di Garibaldi avevano camicie rosse perché ne era stato acquistato uno stock. erano tenute da macellaio e il rosso serviva a nascondere le macchie di sangue. Mentre l'esercito francese vestiva in blu perché il colore era quello dei Borboni, l'esercito inglese ha avuto divise rosse per secoli, semplicemente perché il colorante rosso robbia era il più economico a disposizione.

    Tieni anche presente che man mano che si formavano le nazionali, le ultime arrivate avevano sempre meno possibilità di scegliere il colore preferito. Bulgaria, Ungheria e hanno gli stessi colori della bandiera, e così pure il Venezuela che hai menzionato con l'Ecuador e la Colombia. Per questo quando si trattò di mandare una rappresentativa nazionale venezuelana alla Coppa Boliviana, per evitare confusione venne scelto il color "vinotinto" (bordò) che era quello delle divise della Guardia Nacionàl, un reparto d'elite dell'esercito.

    La mia fonte per il Giappone è Wikipedia in inglese. Per la Nuova Zelanda non ho trovato niente di definito. La scelta venne fatta da Tom Ellison e poteva essere motivata dal fatto d ifare indossare le stesse divise a qualche altra squadra (Natives e Wellington), per contenere i costi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.