Pontifex: chiusura delle pagine atee su Facebook?

In questi ultimi due giorni Pontifex Roma, un sito Internet gestito dal Vaticano ha scritto degli articoli e si è mobilitato per fare in modo che le pagine atee e anticlericali presenti su Facebook debbano essere chiuse e in alcuni casi purtroppo ci sono anche riusciti.

Io sono del parere che non possono assolutamente farle chiudere, l'Italia è un paese laico e vi è libertà di pensiero e di parola, perciò così come loro da bigotti omofobi possono scrivere su come sia anormale l'omosessualità (quando gli unici anormali sono loro) anche noi atei possiamo utilizzare Internet e social network famosi per dire la nostra e parlare e discutere su ciò che ci va, e loro NON hanno il diritto di toglierci la parola.

Aggiornamento:

Chiedo scusa per il mio errore. In ogni caso il resto che ho scritto rimane uguale.

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Migliore risposta

    Come al solito i cristiani seguono gli insegnamenti di Gesù.

    Tollerano, perdonano e porgono l'altra guancia.

    Ah no scusate, mi sa che ho letto male...

    Fortunatamente non siamo più ai tempi dell'inquisizione quando zittivano chiunque era contro di loro... oppure no?

    @ohoro Prima di tutto io non gestisco nessuna pagina, e tra l'altro non ho nemmenu un account facebook(anche se le leggo abbastanza spesso), quindi usa il "loro".

    Secondo la caz*ata del porgi l'altra guancia non l'ho detta io ma il vostro boss, ma naturalmente è da interpretare come di agli altri di farlo ma non facciamolo noi, come più o meno tutti i suoi insegnamenti.

    Terzo quelle pagine non hanno tolto la liberta di nessuno, fanno semplicemente satira e/o informazione, se non sta bene si risponde, e se non si è in grado di farlo si sta zitti, non è con la censura che si rivolgono le cose, è da stupidi.

    Quarto quando il papa finira di negare diritti umani, rompere le p*lle, battezzare neonati, non pagare le tasse, distruggere la ricerca, dirci come e se fare sesso ecc. potrai dirmi che i credenti non schiaffeggiano, fino ad allora quelle pagine solo un tentativo di legittima difesa.

    E aggiunfo, che anche se parecchie pagine religiose mi fanno schifo per il loro razzismo la loro omofobia e la loro ignoranza non le segnalerei mai, perchè credo che la censura sia inutile, e perchè la gente sveglia possa vedere tutte le porcate che ci sono scritte e capire con chi hanno a che fare.

  • Ecco la mia risposta:

    Il luogo esecrando in cui il cristianesimo ha covato le sue uova di basilisco sia distrutto pietra su pietra e sia il terrore di tutta la posterità quale luogo abominevole della terra. Su di esso si allevino serpenti velenosi.

  • 7 anni fa

    Vero.. oggi la pagina "Tu lo chiami dio ma io non lo conosco" non c'era più.. era una delle mie pagine preferite. Mi sembra veramente inaccettabile e insopportabile. L'Italia è uno stato laico, c'è (o meglio, ci sarebbe) libertà di opinione e di culto, e nel 2012 queste cose sono inammissibili

  • Anonimo
    7 anni fa

    Credo che l' opinione di Pontifex conti quanto quella delle pulci sul cane zoppo del mio vicino :D

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    @"che si spacciano per atee ma anticristiane" chiunque e qualunque ateo può essere anti cristiano se è vero come è vero un cristiano può essere antiateo ;"fascista"

  • ahi ahi... questo farà male... soprattutto ai cristiani perchè alcuni di loro, ancora una volta stanno commettendo iniquità e probabilmente ne verrà male a tutti loro per colpa di quegli idioti...

  • Anonimo
    7 anni fa

    Hanno tolto pagine anticlericali atee su facebook?

    davvero? e chi sono questi di Pontifex?

    che meraviglia, ora mi informo per firmare un'eventuale petizione a favore.

    finalmente qualcuno che agisce come si deve in questa cloaca maleodorante.

  • Blu
    Lv 7
    7 anni fa

    errata corrige: non "le pagine atee", ma le pagine che si spacciano per atee, ma che sono in realtà anticristiane. e mi pare il minimo chiuderle, dato che sarebbe come tollerare pagine contro i neri,dicendo che non sono contro i neri, ma sono semplicemente a favore del KKK.ognuno può parlare, ma gli atei su facebook di che parlano,se non dell'odio verso Dio, la religione ecc...che sarebbe un pò come se io,tutto il giorno, parlassi dell'odio che provo contro gargamella che si vuole mangiare i puffi,insomma un pò di coerenza, se non ci credeste per nulla, allora non ne parlereste mai e invece...

    x greg:sappi che se c'è uno che porge la guancia,c'è un altro che schiaffeggia. e posso dire che è da maligni e senza rispetto per gli altri schiaffeggiare chi non ti schiaffeggia,come invece fate voi. e poi vi lamentate se qualcuno vuole oscurare le pagine atee.mi sembra il minimo e dovrebbero ringraziare di non essere puniti più severamente,dato che gente che parla sempre di libertà e rispetto è la prima a non rispettare la libertà religiosa altrui.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.