Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoImmigrazione · 7 anni fa

FATEVI DUE RISATE: DA OGGI DARE DELLO ZINGARO AD UNO ZINGARO E' REATO !?

La prima sezione del Tribunale civile di Milano ha sentenziato che dare dello zingaro a uno zingaro è reato, perché il termine zingaro è discriminatorio, razzista e offensivo. Insomma gli zingari non si possono più chiamare zingari. Se uno entra in casa di notte o cerca di fregarsi il portafoglio, bisogna rivolgersi a lui educatamente e chiedergli se è un sinti, un rom, un kalé, un manouche, un khorakhané o un khalderasha, così che lo si possa apostrofare correttamente e riferirsi a lui secondo i sacri crismi della legge, della scienza antropologica e della correttezza politica. E guai a sbagliare la pronuncia del nome: sono ospiti

permalosissimi, potrebbero incazzarsi ma anche subire dei terribili traumi di identità. Il tribunale non si è ancora pronunciato sul termine strolighi, perché in quelle aule le lingue padane sono poco praticate ma c'è da giurare che

colmerà presto la lacuna giuridica. Alla fine non si sa più come chiamarli, forse si deve ricorrere a una di quelle complicazioni lessicali che il buonismo si è inventato, come "diversamente civili". Oppure chiamarli "proudhoniani spinti": se "la proprietà è un furto", tanto vale esorcizzarla con un furto, perché il furto di un furto non può essere classificato come un furto. Che anche i tecnici del governo Monti siano "nomadi"?

Così non si sa più come chiamare gli strolighi ma è piuttosto chiaro che nome dare ai giudici che hanno emesso questa radiosa sentenza.

MANNAGGIA QUEL PORCO DI MAOMATTO !

17 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Migliore risposta

    Non mi stupisce affatto. Gli italiani si sono sempre prodigati per i loro fratelli zingari: infatti, dopo l'approvazione dello Statuto Albertino, che primo in Europa garantiva la piena cittadinanza ad ebrei e zingari, questi affluirono in gran numero nel Regno di Sardegna prima e in quello di italia poi. Per non parlare del grande afflusso di Rom balcanici che vennero assimilati alla popolazione italiana dopo il matrimonio di Vittorio Emanuele III con la principessa tsigana Elena di Montenegro. Oggi la percentuale di italiani di origine zingara e' praticamente incalcolabile ma dovrebbe essere una larga maggioranza. Da qui il famoso proverbio "italiani e Rom: una feccia, una razza".

  • Anonimo
    7 anni fa

    Infatti, io non ho nessun bisogno di usare il termine "zingaro", che è discriminatorio e politically uncorrect.

    Fonte/i: Li chiamo "Rom di mèrdà", e ho risolto il problema.
  • MAH!
    Lv 4
    7 anni fa

    In Italia è così. L'altro giorno ho accompagnato i miei figli in piscina. I bagnini riprendenvano i bambini che tenevano un comportamento scorretto, bisticci, iochi pericolosi corse schiamazzi, cose così...riprendevano tutti eccetto sue bambini di colere nero ai quali, stranamente era concesso tutto.

    In Italia funziona che se dici a dei bambini neri di fare i bravi ti senti, o vieni giudicato, razzista. Infatti lo hanno ammesso candidamente.

  • Anonimo
    7 anni fa

    per me rimangono sempre zingari e non ci vedo niente di strano a chiamarli cosi' ma mi sa che pure loro se li chiami sinti etc etc si offendono

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Ah, ma io mica dò loro degli "zingari"....se volgio offendergli dico "ma va a lavorare, và a guadagnarti il pane" e loro....ma come ci restano male!!!

  • Sagit
    Lv 5
    7 anni fa

    Si potrebbe provare con un fischio a mo' di richiamo, tipo come si fa con i cani.

  • Anonimo
    7 anni fa

    NELLA CAPITALE HANNO INVESTITO 4 MILIONI DI EURO PER I CAMPI ROM CON PARCO GIOCHI E NOI TUTTI A PAGARE L'IMU VIVA L'ITALIAAAAAAAAAAAAAAA

  • 7 anni fa

    a che livelli siamo arrivati?

  • Anonimo
    7 anni fa

    Purtroppo funziona così... in Italia vengono prima gli stranieri, poi ci sono gli Italiani perchè abbiamo solo politici corrotti di ***** che pensano al loro bene, se fanno il bene per gli immigrati essi gli votano e quindi vengono eletti... IN ITALIA PRIMA GLI ITALIANI...

    rispondendo alla domanda: è come dire che è reato dire "Arabo" ad un Arabo... non ha senso...

    Fonte/i: Io
  • Lo domanderei agli automobilisti di Torino che qualche settimana fa, sulla tangenziale Nord nei pressi dello svincolo di Borgaro, sono stati vittime di una sassaiola da parte dei "migranti" (così va bene ?) del vicino campo "migranti".

    Poichè il giorno prima le nostre forze dell' ordine erano intervenute presso lo stesso campo per arrestare alcuni responsabili di furto e ricettazione, per tutta risposta di "solidarietà" gli ospiti del campo hanno pensato di far piovere sassi sulla tangenziale.

    Immagino allora i poveri malcapitati che impegnati nelle più severe manvore da F1 per schivare i proiettili avranno esclamato:" Orsù, comprendiamo lo spirito ferito dei poveri viaggiatori disturbati in questa terra buonista !".

  • 3 anni fa

    questa domanda sembra velata da un po' di razzismo.. infatti spesso, in line with non sembrare razzisti, si fa del razzismo al contrario.. mi spiego meglio: succede a volte di giustificare comportamenti di immigrati in line with non apparire razzisti.. facendo in questo modo però SIAMO razzisti. se in casa tua fosse entrato un qualsiasi italiano con l'intenzione di rubare.. tua madre l'avrebbe denunciato, giusto!? quindi perchè non denunciare uno zingaro? perchè lo si considera diverso? questo credo sia razzismo.. quindi, in line with concludere, io l'avrei denunciato ai carabinieri.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.