Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 9 anni fa

urgentissimo!!! quanto devono essere lunghe le radici delle talee di Pothos per poterle invasare?

nel vaso?

e che terra occorre per farle crescere sane (non ho la torba!!!)???

come concime, vanno bene gli escrementi del cane?

1 risposta

Classificazione
  • Favole
    Lv 4
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Il Pothos può essere riprodotto tramite talee di fusto (radicata in terra o in acqua) o per divisione della pianta.

    MOLTIPLICAZIONE PER TALEA DI FUSTO RADICATA IN TERRA

    Verso marzo - aprile, si prelevano le cime dei fusti lunghe dai 15 ai 20 cm tagliandole con un coltello affilato per evitare la sfilacciatura dei tessuti, pulito e disinfettato.

    Si rimuovono le due foglie più basse e si tratta la base del fusto tagliato, con ormoni che favoriscano la radicazione (si trovano da un buon vivaista) e si interrano in una composta formata da due parti di torba ed una di sabbia fine.

    Si infila la talea di fino Pothos

    all'altezza delle foglie tagliate, sostenendola con un fil di ferro e si compatta delicatamente la terra intorno

    Si pone il vaso in una zona non troppo luminosa e dovo è possibile avere una temperatura costante di circa 21°C. Si chiude il vaso (diametro massimo 7 cm) con della plastica trasparente per garantire calore ed umidità. Usate dei bastoncini che sistemerete nel terriccio per tenere la plastica lontana dalla talea.

    Ogni giorno aprite l'involucro e controllate il grado di umidità del terriccio e fate un modo che sia sempre umido ed eliminate eventuale condensa che si è addensata nella plastica.

    Quando inizieranno a comparire i nuovi germogli di Potos, vuol dire che la talea ha radicato a quel punto, trapiantatela in una composta così come indicato per le piante adulte e trattatela come tale.

    MOLTIPLICAZIONE PER TALEA DI FUSTO RADICATA IN ACQUA

    Il Pothos radica bene anche in acqua. Prelevate una talea apicale di fusto e sistematela in un recipiente colmo d'acqua. Quando la talea avrà ben radicato, rinvasatela delicatamente in un vaso di piccole dimensioni con il terriccio indicato per le piante adulte.

    MOLTIPLICAZIONE PER DIVISIONE DELLA PIANTA

    Altro modo di moltiplicare il Pothos è quello di dividere le radici con i relativi steli al momento della rinvasatura. Con l'aiuto di un coltello affilato, pulito e disinfettato, si divide la pianta in due o più porzioni a seconda delle sue dimensioni quindi le singole porzioni si rinvasano come se fossero singole piante adulte.

    ********************************************************************************

    CONCIMAZIONE

    E' preferibile concimare il Pothos una volta al mese con concimi liquidi diluiti nell'acqua di annaffiatura.

    Per quanto riguarda il tipo di concime da somministrare, in commercio ne esistono di tanti tipi ma è buona norma leggere l'etichetta che specifica la composizione.

    Per tutte le piante verdi, vale a dire per quelle piante che sviluppano molte foglie, è preferibile usare concimi che abbiamo un titolo abbastanza elevato in Azoto (N) che favorisce appunto lo sviluppo delle parti verdi. Accertatevi pertanto che oltre ad avere i cosiddetti "macroelementi" quali Azoto (N), Fosforo (P) e Potassio (K) e che tra questi l'Azoto sia in "maggiore quantità" che abbia anche i "microelementi" quali il Ferro (Fe), il Manganese (Mn), il Rame (Cu), lo Zinco (Zn), il Boro (B), il Molibdeno (Mo), tutti importanti per una corretta ed equilibrata crescita della pianta.

    Diminuite leggermente le dosi rispetto a quanto riportato nella confezione.

    http://www.elicriso.it/it/come_coltivare/pothos/#t...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.