Ho bisogno di un vostro urgente parere, ve lo chiedo per favore?

Vivo con una persona diabetica di cui non conosco lo stato sierologico (anche se dicendocela tutta non ha certamente una grande attenzione per la sua vita sessuale).

Non fa iniezioni di insulina, ma controlla quotidianamente la glicemia con il kit (pungidito, strisce, misuratore, etc).

Non è una persona molto attenta, e questo mi sta iniziando a scocciare, e per questo volevo chiedervi voi come vi comportereste se:

1) Trovaste in luoghi pubblici gli stick/strisce con del sangue... è vero che è secco e con quelle non ci si può far male, ma sinceramente mi girano le palle quando me li trovo sulla scrivania dove studio o sul tavolo dove mangio.

2) Non è mai capitato (perchè usa le lancette/aghi monouso da 6, che ogni volta che si cambiano sono di per sè protetti in uno scatolino di plastica e non possono uscire da questo), però ho sempre l'ansia prima o poi di trovare in giro anche la lancetta/ago (o libero nella spazzatura senza la dovuta protezione) e di potermici pungere accidentalmente.

Non mi sento a casa dove invece dovrei esserlo, pazzesco.

Voi che ne dite?

ps: oltre il fastidio, la mia paura è per HIV, epatite, etc

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Funzionerebbe se glielo dicessi apertamente, cercando di stare il più calmo possibile?

    Perché questa, oltre a essere un'abitudine disgustosa (e pericolosa), è proprio mancanza di rispetto nei tuoi confronti: non è giusto che tu debba stare nella sua spazzatura!

    Faglielo notare civilmente e, se non ti dà retta, parla del problema a qualcun'altro di famiglia: questo, ovviamente, se p un fratello/sorella/zio, e non fidanzato/a o marito/moglie (o anche coinquilino/a).

    Se non ti dà retta in questo caso non saprei che dirti se non: prenditi il coraggio di discutere, ma in maniera intelligente. Non rispondere a insulti, e continua a far prevalere la tua tesi: se ti dice che puoi comunque togliergli da te, digli chiaramente che ti schifa, e che non ti fidi dal punto di vista medico (sì, digli chiaramente che hai paura dell'hiv: è una cosa normalissima preoccuparsi della propria salute e la persona in questione deve rispettarlo. A nulla vale il discorso fiducia, se prima non c'è il rispetto).

    Se siete abituati a vivere nella sporcizia, sforzati di pulire quello che sporchi, dando per primo il buon esempio.

    Spero si risolva tutto!

  • 9 anni fa

    Hai perfettamente ragione,cerca di farglielo notare in maniera che non si offenda sottolineando che a te dà fastidio e oltretutto è pericoloso per gli altri

  • Effie.
    Lv 4
    9 anni fa

    Le strisce con il sangue fanno anche schifo eh.

    Diglielo.. non si può continuare così

  • Anonimo
    9 anni fa

    Il diabete non si trasmette come invece si trasmette l'hiv, epatite ecc..., comunque ti capisco e fa veramente schifo

    Prendi questa persona e glielo dici chiaramente, primo non è igienico, secondo fa schifo e terzo c'è il rischio di trasmettere qualsiasi tipo di malattia, faglielo presente perchè non è una cosa normale anche perchè non riguarda solo te, ma riguarda qualsiasi persona entri in casa, amici, parenti ecc...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.