promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 8 anni fa

Quanto era importante la donna nelle civilta' antiche?

7 risposte

Classificazione
  • Aurora
    Lv 6
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Nel paleolitico la donna era oggetto di culto per la fecondità e partecipava alla lotta per la sopravvivenza con la raccolta del cibo, ma era la caccia, attività prestigiosa riservata agli uomini, che conferiva una posizione egemonica.

    Nella civiltà del Nilo, la donna godeva di notevole prestigio e se rimaneva vedova poteva diventare capofamiglia, ma agli uomini era concesso di avere più di una moglie, mentre le donne erano punibili anche con la vita se tradivano il marito.

    Nella società egeo-cretese la donna non era reclusa in casa e adibita ai lavori domestici, ma godeva di una libertà e di un prestigio del tutto eccezionali, alcuni affreschi mostrano figure femminili in abiti eleganti, che partecipano ai giochi e agli spettacoli, che svolgono funzioni sacerdotali e occupano posizioni di rilievo.

    La donna greca viveva in una posizione subordinata e passiva, non era neppure richiesto il suo consenso nel matrimonio.

    Per gli etruschi la donna ha un ruolo attivo, vi era infatti l'abitudine di farla partecipare alla vita pubblica e di far sedere la moglie accanto al marito nei banchetti.

    Per i romani le donne sono escluse dal mondo della città, dalle attività politiche e dalla funzione di deliberare a nome di altri e per altri. La famiglia romana era organizzata in modo patriarcale, il potere era concentrato nelle mani dell'uomo più anziano, il pater familias. Le mogli del capofamiglia e dei suoi discendenti erano sottomesse per diritto, come i figli e gli schiavi. Le donne, nel periodo più antico, non avevano nemmeno un nome proprio, ma il nome gentilizio, (cioè quello della gens cui appartenevano), e il nome familiare, quindi spesso per individuare donne della stessa famiglia si aggiungeva la parola Prima, Seconda, Terza, etc.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Non piu di un Cavallo!!

    Il cavallo lo cavalcavi di giorno..la donna di notte!!

    cmq non scherzo..la donna era solo vista per fare figli..nei tempi dei greci e dei romani ingravidavano le donne e andavano a letto poi con gli uomini( ragazzini)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Crobon
    Lv 6
    8 anni fa

    Tanto. Ma non nel senso che vorrebbe la cultura occidentale moderna influenzata dal femminismo.

    La donna aveva un significato spirituale importantissimo, non era mica quella ridicola scimmiottatrice dell'uomo, senza più dignità, che ha come massimo ideale fare la pu.ttana a gratis, come è da noi oggi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Giusto per la riproduzione

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Dipende che tipo di civiltà si tratta, ad esempio nelle società matriarcali la donna deteneva il potere

    Fonte/i: Ho frequentato (come infiltrata) qualche lezione di antropologia culturale all'università!!!!!
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    non ti accorgi che la domanda sulle donne "importanti"

    é purtropoo ridicola ?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    quanto lo è l'uomo nella civiltà odierna! 0 sotto 0

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.