Quali sono i supporti più affidabili per conservare dati?

Ho perso nel corso degli anni molti Hard Disk pieni di dati, oltre ad avere CD e DVD che col tempo sono diventati illegibili nonostante le dovute dovute cure. Visto che ho la necessità di conservare parecchi documenti, mi stavo chiedendo se non mi convenga caricarli su schede SD o chiavette USB.

Tecnicamente questi supporti sarebbero più affidabili?

Qual è il vostro consiglio a riguardo?

Vi ringrazio in anticipo

Aggiornamento:

@ Ivan

Non hai idea della quantità di TB che ho perso fidandomi degli Hard Disk esterni. Ti consiglio di fare una copia di backup del tuo Hard Disk almeno dopo un paio d'anni di utilizzo, anche se comunque mi auguro non ti accada ciò che è successo a me.

Intanto vi ringrazio tutti per le risposte, ci penserò.

Aggiornamento 2:

@ Toltan

Nel mio caso il Cloud è una strada ardua proprio perché ho file di grandi dimensioni da dover conservare, e visto che l'ultima volta ho perso quasi 950 GB di dati in un attimo, degli Hard Disk non mi fido minimamente. Vorrà dire che farò sia delle copie fisiche in DVD, sia il backup sul web dei dati più importanti. Mi sembra l'unica soluzione possibile per stare al riparo.

4 risposte

Classificazione
  • Toltan
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Dati e supporti ne ho persi tanti anche io, in vari formati, in varie occasioni, con varie modalità.

    Di solito un hdd ha una vita utile di una decina d'anni, le pendrive di molto meno ed i cd/dvd si cucinano stando al sole comunque perdono col tempo la capacità di fornire una lettura priva di errori.

    Gli ssd ad ora non li consiglierei non solo in quanto più adatti a far girare il sistema operativo, essi soffrono già di deperimento rapido inoltre al loro arrivo alla soglia dei 6 nanometri per i chip ci saranno ulteriori problemi.

    Restano proprio i dischi che consiglio sempre interni (quelli da portatile sono decisamente più fragili di quelli da fisso anche su supporto esterno) cioè da 3.5" ma usati con un certo criterio. Non lasciare mai una mole di dati importanti senza aver fatto una copia di backup, magari incrementale (il vecchio permane mentre il nuovo se con lo stesso nome va ad aggiornare). La miglior sicurezza in tal caso è la ridondanza quindi la replica, sarà pure ben difficile che ti si rompano sia il disco interno che quello di backup in un lasso di tempo insufficiente per correre ai ripari, no?

    Ciao!!!

    PS: concordo con BluNotte, il Cloud nel caso non ha rivali (semprechè non vadano ad eliminare i file per inutilizzo dopo tot tempo... a me è capitato in un sito di condivisione pur con dati miei e legali, purtroppo sono spariti in via definitiva pur se il sito continuava a fornire il suo servizio).

    BluNotte: ancora una volta Thumbs Up

    Un'ultima cosa: Il servizio in rete sopratutto per file o grandi moli di dati necessita di una buona velocità di connessione - meglio se cablata quindi, l'usare un dongle (chiavetta internet) od un cellulare hanno prestazioni inferiori al cavo o all'equivalente accesso WiFi dal router cablato - , se parli di piccoli file dell'ordine fino a 500MB la rete conviene ancora, fino ad 1GB ci penserei ma quando vai oltre la capacità di accesso del disco esterno non ha rivali. Una soluzione sopratutto per quanto riguarda ne video ne musica è la compressione che puoi usare sia nella sorgente (PC) che nella destinazione (disco esterno) in modo da ottimizzare anche gli spazi. Un backup per essere efficace deve essere aggiornato periodicamente, in tal modo non hai molte perdite nel caso di danni mantenendo - appunto - copia dei dati magari compressi, la creazione di un semplice script può fare al caso tuo. Dopotutto un backup è una copia di sicurezza, se la sicurezza la riduci eliminando i file di origine allora non è un backup vero e proprio ma uno spostamento di dati su una seconda unità! No?

    PS2: E' capitato a me in passato ed ad un mio amico che ha perso le foto ed i video di qualche anno della sua primogenita. In alcuni casi ho rilevato anche io una minore affidabilità di supporti quali WD, nel contempo uso tuttora un disco Seagate del 1999 per i quali ho in seguito appurato una maggiore durabilità rispetto alla maggiorparte delle case concorrenti. E' altretanto vero che il disco esterno attuale da 2TB è al riparo, non al caldo, e contiene i backup compressi del mio pc e copia dei dati che non è conveniente comprimere - mp2-video-iso -, quindi i dati permangono anche nel pc pure se compressi tramite uno script (tale automatismo prima comprime cartelle e file di mia scelta mantenendo gli originali poi sposta queste cartelle compresse su un disco interno quindi con un secondo script li copia tutti da quest'ultima posizione su disco esterno mantenendo anche le cartelle compresse come ulteriore sicurezza). La perdita comunque di grosse moli di dati può anche essere arginata, attraverso tool di recupero e magari sistemi operativi 'Live' con cui puoi anche riuscire a recuperare i dati (al mio amico è andata peggio in quanto ha bruciato l'elettronica fondendo il motore, elettroniche di tale modello non le facevano più e non risultavano recuperabili).

  • 9 anni fa

    Il "supporto" più affidabile è il Cloud. Se tieni a dei dati, caricali su un servizio cloud, come Dropbox, Google Drive, SkyDrive, o altro.

    Hard disk e supporti flash durano mediamente 5 anni. Le flash durano un po' di più se ci scrivi poco, ma se non le usi per 10 anni, se non ricordo male, le trappole elettriche iniziano a cedere, e i dati si perdono.

    I supporti ottici (CD/DVD/BD) durano circa 10 anni, anche qui, varia in base a quanto li usi.

    Il servizio di storage su Internet, invece, è un servizio, il che vuol dire che ci sono degli hard disk, da qualche parte nel mondo, ma questo non è un tuo problema. C'è qualcuno che andrà a cambiarli se si rompono, e farà in modo che i tuoi dati siano sempre lì. Quello che tu hai è uno spazio, che rimane lì.

  • 9 anni fa

    Ciao :) Oggi ci sono molti supporti di memorizzazione esterna, che servono a immagazinare e conservare i nostri dati... Quello più sicuro e inviolabile per il momento è l'archiviazione dei dati online su qualche hosting gratuiti e ce ne sono tantissimi, perchè è molto difficile perderli, e sono reperibili sempre e da qualsiasi parte del mondo, da qualsiasi computer connesso a Internet... Però tutto dipende da te, dipende dalla quantità di dati da archiviare, dal livello di sicurezza che vuoi, e dal tipo di dati da archiviare... In alternativa puoi comprare un hard-disk esterno e conservare i dati lì, ed anche questo è un modo abbastanza sicuro, in quanto conservare i dati su un hard-disk esterno è molto sicuro ed è difficile perderli, a meno che non smarrisci o rompi l'hard disk facendolo cadere a terra o se simili...ma ti torno a ripetere che dipende anche dalla quantità di dati da archiviare... Se sono pochi giga io li archivierei su un sito di hosting, o al massimo su una penna, se la quantità è grande (tipo foto, video, o altri file pesanti) la archiverei su un hdd esterno... Anche io facevo come te, archiviavo i miei dati sui dvd...Risultato? tutto perso! XD Da quando ho comprato un hard-disk esterno da 500 Gigabyte, non perdo più niente e archivio tutto lì su e mi trovo una bellezza... beh ci sono anche tanti altri supporti, come le memorie sd, come i dvd... però quelli più sicuri ed efficienti sono l'hard-disk esterno o l'hosting oniline...

    Spero di esserti stato utile :)

    Ciao :)

  • Boghy
    Lv 4
    9 anni fa

    La versione cartaccia rimane sempre la più affidabile hihihhi ... Le sd e le usb hano lo stesso sistema di memorizzazione degli hard disk.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.