Due spade a confronto, Katana e Spada jian - Potenza contro Velocità -?

...E grazie!.. Lo so da me che occorrerebbero ambedue le qualità, ma qui come dicevano i latini "tertium non datur"....Qui in questo duello immaginario, qualcuno deve essere ucciso...

Note -

La katana è la spada giapponese per antonomasia e si riferisce ad una spada a lama curva e a taglio singolo di lunghezza superiore ai 60 centimetri usata dai samurai.

Nonostante permettesse efficacemente di stoccare, la katana veniva usata principalmente per colpire con poderosi fendenti, portati col peso del corpo, impugnata principalmente a due mani, sebbene Musashi Miyamoto, ne "Il libro dei cinque anelli" , raccomandasse la tecnica a due spade, che presupponeva l'impugnatura singola. Veniva portata con il filo rivolto verso l'alto, in modo da poterla sguainare velocemente con abili movimenti atti all'offesa.

L'arma era portata di solito dai membri della classe guerriera insieme al "wakizashi", una seconda spada più corta. La combinazione delle due spade era chiamata daishō e rappresentava il potere e l'onore dei samurai, i guerrieri che obbedivano al daimyō (feudatario).

...La spada Jian è come una lingua di serpente veloce e guizzante, pronta a colpire con il suo fulminante veleno....

Jian è una spada cinese dritta a doppio filo. In Cina, il jian è considerata l'arma più nobile delle arti marziali.

Di peso inferiore rispetto al dao (sciabola) e con il baricentro vicino alla guardia, quest'arma si basa su affondi e fendenti mirati principalmente alle parti vulnerabili del corpo e per recidere tendini e fasce muscolari.

La parte più vicina all'elsa, è solitamente più spessa e utilizzata per la difesa, mentre la punta della lama è sottile per facilitare l'offesa.

Nella difesa, raramente viene opposta con forza la propria lama contro l'arma che attacca, per non compromettere il filo e perché, proprio a causa del minor peso e quindi del minor spessore della lama, risulta più fragile di spade più pesanti.

La lancia cinese (qiang) e la sciabola (dao) erano le armi comunemente utilizzate dalla fanteria, sebbene considerate meno "nobili" della spada dritta, poiché questa esigeva un apprendimento troppo lungo e costoso per un esercito.

Orsù dunque schieratevi, e dite la vostra, scevri da partigianerie e pregiudizi d'appartenenza.

8 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Da fòttuto egoista e altezzoso, dico la spada Jian per il solo motivo che la uso al contrario della Katana.

  • 8 anni fa

    Katana senza ombra di dubbio.

    La katana per cominciare non colpisce con la forza ma con la velocità (infatti si taglia con gli ultimi 15 cm di lama) , i colpi vengono portati si con tutto il corpo ma per raggiungere velocità e per arrivare a bersaglio.

    La si può usare a 2 mani e a 1 mano (già di base si insegnano molte tecniche ad 1 mano anche nei tagli), senza perdere di efficacia.

    La si può usare di punta con lo tsuki (affondo che nel kendo e considerata tecnica da incontro e si insegno oltre al 2°dan).

    La fisica stessa della lama (che ricordo e curva) permette di entrare meglio in una guardia di una spada dritta.

    Le "parate" usufruiscono della forza stessa dell avversario per disossarlo dal suo centro .

    Le tecniche dette soete possono essere usate per ferire o sbilanciare un avversario nel corpo a corpo.

    ULTIMA ma più importante nel uso della katana non si indietreggia mai se lo si fà e solo per fare il vuoto e colpire.

    Morale avrei più paura di un dao o di un escrimadores.

    P.S ovviamante la questione e il praticante a fare la differenza e sottointesa ;)

    Fonte/i: Figosità
  • Osva
    Lv 4
    8 anni fa

    come dice il saggio Sfigato

    katana tutta la vita

    però lo sai la differenza la fa lo spadaccino non la spada

    ciao walter

    Fonte/i: aikidoka
  • Anonimo
    8 anni fa

    http://m.youtube.com/watch?v=-eiZLIV66x8 Ciao, il link che ti ho postato è una piccola parte di un documentario di nome "la scienza del combattimento". Questa parte risponde dal punto di vista scientifico alla tua domanda. Spero ti possa essere d'aiuto.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Luca
    Lv 5
    8 anni fa

    continuo a preferire la mia beretta

  • Anonimo
    8 anni fa

    penso proprio katana anche se potrebe essere piu lenta ma intanto se il jian si scontrasse contro la katana verrebbe spezzato e poi metti che se due guerrieri si affrontano hanno l'armatura il guerriero con il jian avrebbe molti meno punti dove colpire mentre la katana tutti sanno che era una spada fatta per spezzare le armature!

  • 8 anni fa

    Io pratico Tai Ji Quan e quindi uso la spada cinese a doppio taglio. Sono ambedue armi potentissime, con una differenza: la Katana anche se usata "non benissimo" rimane un'arma potente. Per la spada cinese vale invece lo stesso concetto che vale per tutto il Tai Ji Quan: usato perfettamente è un'arte marziale potentissima, usato a basso livello è completamente inutile (come arte marziale).

    La spada a doppio taglio, usata non perfettamente, sarà una spada sempre meno agile di una spada completamente baricentrata sull'impugnatura (come il fioretto), sempre meno potente di una spada baricentrata maggiormente sulla lama (come, all'opposto, la spada medioevale europea) e con la quale è molto facile farsi male da soli, proprio perché taglia da ambedue i lati e di punta (il proverbio cinese dice: Se sfoderi la spada la devi usare, ma la spada usata male si vendicherà).

  • writy
    Lv 4
    8 anni fa

    pure che avessi una katana se non la sapessi usare un samurai mi batterebbe con una pala da trincea.

    E IO NON LA SO USARE

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.