Gennaro ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 9 anni fa

Portare la mia gatta in vacanza?

Ciao a tutti.

Molto probabilmente passerò fuori l'ultima settimana di agosto e dovrò portare con me la mia gattina di 1 anno. Dico "dovrò" perchè non ho assolutamente nessuno a cui darla nè nessuno che possa venire a casa a darle da mangiare e a cambiarle la lettiera (i miei amici e parenti non ci sanno fare con gli animali). Potete darmi dei consigli se voi già lo fate?

Posso dirvi che il viaggio durerà circa un paio d'ore ma alla mia gattina sembra piacere stare in macchina, infatti semplicemente si sdraia a guardare fuori, ma non ho mai avuto esperienza di portarla in una casa del tutto nuova. E' capitato qualche volta (circa quando aveva 3-4 mesi) che l'ho portata da mia nonna che ha un terrazzo e lei, dopo un primo disagio, si è messa a correre e a giocare. Cosa simile è successa nella sala d'attesa del veterinaio (un paio di mesi fa). Però la casa dove andrò a villeggiare è estremamente aperta, cioè l'abitazione è molto piccola ma ha un giardino aperto. Insomma come dovrò comportarmi? Ditemi le vostre esperienze e consigli su come affrontare il viaggio e la permanenza! GRAZIE!

5 risposte

Classificazione
  • AK-47
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    per il viaggio ti hanno risposto.

    Per il giardino invece , ricordo che se in vacanza la casa era piano terra con giardino aperto (io non so se il tuo è aperto o chiuso), usavo un collare attaccato ad una corda extra lunghissima. Lei stava fuori e non andava nei pericoli.

    C'è da dire però che, la mia Titti ,era la gatta più buona del mondo: umile come un passerottino.

    Ma puoi provare in sto modo che ho detto perchè ,tenerla sempre chiusa dentro, non è il massimo della vita.

    Va controllata spesso e la cosa non è problema ,visto che l'appartamento, oltre ad essere piccolo è anche a piano terra: (se ci sono alberi o altro potrebbe intorgolarsi), L'ideale è usare collare elastico ma, se la micia sta fuori solo quando tu sei a casa , non è indispensabile( dipende dal carattere della micia)

    Quando esci, ella va "tassativamente" chiusa dentro casa.

    Se è gatta di razza : attenzione ai rapimenti.

    Se il giardino è chiuso: tutto ciò che ho detto , è da rivalutare.

  • Anonimo
    9 anni fa

    devi stare molto attenta a non farla uscire, altrimenti se esce poi non ritrova la strada proprio perchè non è del posto, tu portalo nella gabbietta e tienilo in casa senza farlo uscire, stai attenta quando apri e chiudi la porta, perchè potrebbe sfuggirti.

  • 9 anni fa

    La mia “ragatta“ viene sempre con noi in vacanza, ormai é una veterana delle vacanze :)

    Per il viaggio se sono solo due ore non farei niente, mettila nel trasportino e bon, al mac puoi renderlo un po‘ più. comodo con un asciugamano vecchio sul fondo.

    Nella casa nuova, la miglior cosa é lasciarle i suoi tempu.Scegli una stanza e la metti li con tutte le sue cose ( acqua, cibo, lettiera). Poi la lasci li, col trasportino aperto, in modo che possa uscire ad esplorare a suo comodo.I gatti sono strani, se un posto gli piace ci mettono 4 secondi a prenderne possesso, altre volte basta un rumore “diverso“ per renderli diffidenti.

    Per il cibo, portati diverse varietà, perché. a volte i primi gg sono un po‘ disappetenti.Portati anche una bottiglia di olio di vaselina ( non so se l‘hai mai usato, é un blando lassativo veterinario, si compra in farmacia senza ricetta), a volte, vuoi per lo stress che li porta a toelettarsi eccessivamente e quindi ha oingerire monti di pelo, vuoi per la novità , o gatti che cambiano casa si “tappano“.

    Se la micia non va per un paio di gg, un cucchiaino da the due volte al gg, mescolato alla scatoletta, e risolvi.

    Tranquilla, é totalmente innocuo, ha solo la funzione di lubrificare le feci, il corpo non lo assorbe e riesce come é entrato.

    A volte si usa anche in pedriatia.....

    Per il resto, quando vedi che é tranquilla la puoi far girare tutta la casa.Io non la lascerei uscire, non conoscendo la zona potrebbe perdersi o cacciarsi in qualche guaio.

  • Anonimo
    9 anni fa

    devi metterla in una gabbia e non farla usicre altrimenti te la sequestrano

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • C.
    Lv 6
    9 anni fa

    Allora, io abito in una località di mare, quindi non vado in mai in vacanza, ma quando porto la mia gatta dal veterinario (circa 40 minuti di macchina) lei piange di continuo, ma se la tua gatta è tranquilla, anzi, le fa piacere, non vedo quale sia il problema!

    Ti consiglio di non farla uscire nel giardino delle casa dove andrete, questo perché non conosce il luogo e potrebbe perdersi, anzi, non potrebbe, si perderebbe.

    Ci vorrà un po' prima che si abitui, inizierà a marcare tutti gli oggetti, ma alla fine le piacerà l'ambiente nuovo, ai gatti piace esplorare.

    Per il viaggio non dovresti avere nessun problema, probabilmente rimarrà sveglia solo per pochi minuti e poi si addormenterà, magari se viaggi con qualcuno può farla giocare un po'!

    Nel caso tu sia da solo, ti consiglierei di tenerla nel trasportino, possibilmente grande, perché potrebbe saltarti in braccio mentre guidi, o passarti tra le gambe, e non credo tu possa guidare in questo modo!

    Buon viaggio a te e alla tua gatta! :D

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.