promotion image of download ymail app
Promoted

Atei come vi spiegate la conversione del premio nobel nella medicina Alexis Carrel?

Viaggio a Lourdes. Avviene l’inspiegabile

Nella Sala dell’Immacolata (riservata ai malati più gravi) tutto era pronto per la funzione presso le piscine. Il dottor Carrel si avvicinò al lettino della “sua” ammalata, Marie Ferrand. La visitò rapidamente: il cuore stava per cedere, era alla fine. Il medico le praticò un’iniezione di caffeina, poi disse ai presenti senza farsi sentire dall’ammalata: «È una peritonite polmonare all’ultimo stadio. Figlia di genitori morti di tubercolosi in giovane età, è tisica dall’età di 15 anni. Può darsi che viva ancora per qualche giorno, ma è finita». Anche un altro medico confermò la diagnosi nefasta di Carrel.

Alla piscina non fu possibile immergere Marie Ferrand. Le fecero alcuni lavaggi al ventre. La portarono davanti alla Grotta. L’aspetto della donna era sempre cadaverico. Erano circa le 14.30.

Carrel osservava il volto dell’ammalata: gli parve più normale, meno livido. Gli sembrava avere un’allucinazione, continuò ad osservarla. Le contò le pulsazioni e i respiri al polso. La respirazione sembrava rallentata. Il volto di Marie Ferrand continuava a cambiare. I suoi occhi sembravano catalizzati verso la Grotta.

C’era in lei un sensibile miglioramento, non lo si poteva negare. Lo stupefacente, però, avveniva adesso: Carrel vide a poco a poco la coperta abbassarsi al livello del ventre. Il gonfiore spariva. Si sentì impallidire. Alle 15 la tumefazione era ormai scomparsa. Carrel credeva d’impazzire.

Si avvicinò alla donna, ne osservò la respirazione, guardò il collo. Il cuore batteva regolarmente. Le domandò: «Come vi sentite?». Marie rispose sottovoce: «Benissimo. Non sono molto in forze, ma sento che sono guarita».

Carrel così ha scritto, sempre parlando di se stesso in terza persona: «Il medico non parlava più; non pensava più. Il fatto inatteso era totalmente contrario a tutte le previsioni, che egli credeva di sognare… Si alzò, traversò le file serrate dei pellegrini, i quali gridavano invocazioni che egli a stento sentiva, e se ne andò. Erano circa le 16. Quel ch’era accaduto era la cosa impossibile, la cosa inattesa, il miracolo».

L’inizio di una nuova vita

Marie Ferrand, guarita, fu portata all’ospedale diretto dal dottor Boissaire, lo scienziato che difendeva la veridicità di Lourdes. Carrel tornò a visitarla e dovette constatarne la inspiegabile guarigione. Lo stesso fecero altri medici.

Marie era felice e diceva: «Andrò dalle suore di San Vincenzo, loro mi accoglieranno e io assisterò i malati». Carrel era commosso.

Aggiornamento:

sepico, ti riferisci alle sue dichiarazioni contro gli andicappati? se si non credo che si diventi santi assistendo ad un miracolo....

Aggiornamento 2:

sepico, ti riferisci alle sue dichiarazioni contro gli andicappati? se si non credo che si diventi santi assistendo ad un miracolo....

Aggiornamento 3:

@ Alex Anche Carrel, nel suo positivismo, era convinto che quelli di Lourdes fossero solo sedicenti “miracoli”, in realtà guarigioni frutto di autosuggestione.

“Quali sono – ribatté l’amico – le guarigioni che, se le constatassi, ti farebbero riconoscere l’esistenza del miracolo?”. “La guarigione improvvisa di una malattia organica – rispose Carrel – Una gamba tagliata che rinasce. Un cancro scomparso, una lussazione congenita che improvvisamente guarisce. Allora sì che crederei! Se mi fosse concesso di vedere un fenomeno tanto interessante, tanto nuovo, sacrificherei tutte le teorie e le ipotesi del mondo. Ma non il minimo timore di arrivare a questo…

Aggiornamento 4:

a chi ha scritto con varie tesi che è la preghiera e la volontà a far guarire, per me questo avvalora ulteriormente la tesi iniziale.

13 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Prendendo lo spunto da un caso clinico che ha del clamoroso la guarigione spontanea di un uomo di 61 anni affetto da una neoplasia polmonare con metastasi diffuse alcuni clinici e patologi tedeschi hanno compiuto un’esauriente ricognizione sul tema. I risultati di queste ricerche sono stati pubblicati su Annals of Oncology (1997 vol. 8, p. 1031-1039), e dimostrano come le cosiddette remissioni spontanee (RS) di tumori maligni, anche se rare, risultano ampiamente documentate nella letteratura scientifica. In un paziente affetto da cancro, una RS va intesa come la scomparsa, completa o parziale, temporanea o permanente, di ogni segno di malattia in assenza di qualsiasi trattamento medico capace di ottenere questo risultato. Inutile dire che in oncologia una RS rappresenta un evento rarissimo, ma eclatante, e che comunque non sembrano esserci dubbi sull’attendibilità delle numerose osservazioni riportate nella letteratura medica.

    Esiste anche un’altra possibile chiave di lettura del fenomeno, l’influenza esercitata dai fattori psicologici (psico-sociali, psico-spirituali ecc.) nelle remissioni e guarigioni spontanee risulta essere un elemento costante, e non si può scartare a priori la possibilità che taluni casi di RS in pazienti affetti da cancro siano correlati ad esempio a una forte ideologia religiosa. Esiste infatti un continuo scambio di informazioni tra il sistema nervoso e il sistema immunitario, che rappresentano i principali sistemi “cognitivi” dell’organismo. Questa visione decisamente “olistica” del concetto di salute e di malattia è quella propugnata dai fautori della psico-neuro-immunologia (PNI) o psico-neuro-endocrino-immunologia (PNEI), la disciplina che studia i collegamenti esistenti tra i maggiori sistemi dell’organismo.

    Alla base di queste guarigioni “miracolose”, secondo alcuni, starebbe un fenomeno di “shock carismatico” favorito da un forte sentimento religioso e dalla stessa attesa dall’evento miracolistico.

    Povero Carrel, Dio non c'entra niente, se non come fantasia che funziona da catalizzatore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Guarda: non me lo spiego proprio, anzi...

    mi sono ri-convertito all' istante appena letta la tua domanda

    ed appena trovo un prete mi metto d' accordo per andarmi a

    confessare al più presto !

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Rob L
    Lv 6
    8 anni fa

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1298252/Si...

    62 anni , viaggio a Lourdes, si spezza entrambe le gambe , in modo improvviso, classico del miracolo!!

    Dopo pochi mesi è morta!!

    Sarebbe secondo te saggio chiedere motivazioni di ciò ad un credente ,o ancora peggio, avanzarla come argomentazione anti- causa prima?

    Secondo me proprio no.

    @ P.S( nell' articolo da te riportato c'è scritto <<È una peritonite polmonare >>!!)

    Mi spieghi cosa è una peritonite polmonare???

    Non sapevo che la peritonite coinvolgesse i polmoni ,essendo il peritoneo, un rivestimento dei visceri addominali. LOL

    Immagino quanta autorevolezza possa avere quest'articolo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Esiste un intero libro che smonta quest'articolo, semplicemente dicendo ciò che realmente accadde.

    Lui non andò a Lourdes per la donna, ma per fare degli studi sul rating delle guarigioni.

    Tra l'altro, il miracolo è stato rigettato dalla Chiesa: non è stato un miracolo.

    http://www.catholicculture.org/culture/library/vie...

    Il che vuol dire che Carrell (nato in famiglia profondamente religiosa) aveva ragione quando nel suo libro, anni dopo, scrisse che lui non credeva, ma che andava a Lourdes per sperimentare la preghiera come potere psichico di guarigione.

    Semplicemente una specie di studio su come la mente agisce sul nostro corpo in maniera forzata o naturale....

    ;-)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    Ehm, e quindi? Dovrebbe interessarci qualcosa se è diventato credente?

    Della serie "Se lo è diventato lui, lo dovremmo diventare anche noi! Beeeeh beeeeeh beeeeeh beeeeh!!!"

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Sakura
    Lv 6
    8 anni fa

    E' molto semplice: ciò che non riusciamo a spiegarci può o avvicinarci alla fede o allontanarcene. Così come un credente può allontanarsi dal credo perchè ciò che si aspettava (il contrario) non è accaduto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    La conversione di una persona è un cambiamento, una curva, una parabola che inverte il senso di marcia, non è spiegabile se non si è nel cuore di quella persona, sarebbe come spiegare Paolo sulla via di Damasco, la sua conversione da dove parte? da li o dal suo rimorso e pentimento? Solo Dio conosce il cuore delle persone ed agisce nella loro vita al momento apportuno usando anche a suo scopo gli inganni dell'avversario, vedi Adamo ed Eva, vedi Giobbe e le sue vicissitudini.

    Nulla è inspiegabile, solo a volte non è alla nostra portata, ogni cosa ha una spiegazione razionale e spirituale, insieme formano un verità assoluta, separate sono monche come un' amputato.

    Mi iteressa di più cosa avviene in luoghi come lourdes, aderente alle scritture o no? Come operava miracoli Gesù Cristo? intanto chiedeva autorizzazione a Suo Padre, poi operava per il potere sel Sacerdozio che deteneva, il potere di guarigione dono dello Spirito Santo è caratteristica degli Anziani, ufficio del Sacerdozio di Melchisedec, Giacomo 5:14-15.

    Questo avviene a luordes monte rotondo, medjugori ecc?, mi sembra di no!

    Poi non era un Business, avvicinava le persone a Dio non a santi e madonne, trasgressione grave contro un comandamento importantissimo nella relazione tra l'uomo e Dio.

    Solo questa considerazione dovrebbe far riflettere che dietro l'apparenza del bene fisico si cela un grave male spirituale, ed il sommo ingannatore estistente è satana che ha grandi poteri, come li avevano i maghi davanti al Faraone che facevano le stesse cose di Mosè, ma per un potere occulto non autorizzato da Dio.

    Attenzione il confine tra bene apparente e bene divino è molto sottile a volte, occorrono discernimento spirituale e razionale insieme o si viene accecati ed ingannati.

    Dio non cambia i suoi metodi d'azione, Gesù a Maria che gli chiedeva un miracolo a Canaa disse "Cosa c'è tra me e te o donna!"

    Unico nome sotto i cieli per cui gli uomini possono essere salvati è quello di Gesù il Cristo, nessun' altro, il resto è menzogna.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Mi domando che genere di rozzo scienziato possa essere uno che, con colossale imprudenza intellettuale, è subito pronto ad inferire la natura ultraterrena di un fenomeno dall'ammissione di ignoranza totale riguardo al fenomeno stesso.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Ryan
    Lv 4
    3 anni fa

    Se sei in cerca di consigi per rimanere incinta velocemente prova a seguire questo programma online http://GravidanzaMiracolosa.netint.info/?5WZP

    In una donna, la probabilità di concepire un figlio rimane relativamente uguale da un ciclo all’altro, ma generalmente è maggiore nei primi mesi di rapporti non protetti e tende poi a diminuire in modo graduale

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Adesso mi converto, questo racconto ha cambiato completamente la mia vita ! Sisi...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.