------- ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 8 anni fa

Per chi ha la pazienza di leggere. Non era innamorata di me, vero? Voleva solo stare al centro dell'attenzione?

Mi disse, con una mano sul petto, queste parole bruttissime ''tu per me non esisti, come io non esisto per te e con gli altri non mi devi nominare ne' per bene, ne' per male''... Un mese dopo si mpreoccupava vedendomi parlare al cellulare e con quale faccia si fermava a guardarmi, che caspota voleva? Dopo che si è ''fidanzata'' continuava a guardarmi e quando me ne accorgevo si nascondeva oppure volgeva lo sguardo altrove. Le scrissi una lettere lasciandogliela sul suo banco, lei me la torno' indietro, tramite terze persone, con scritto ''non mi interessa leggere questa lettera, spero che lo capisci!!!''.

Mi rivede qualche mese dopo e mi guarda, a volte con un'espressione triste, altre volte sorridendomi, infastidendosi vedendomi con un'altra. Dopo quel modo orrendo con il quale mi è stata restituita quella lettera, non l'ho piu' cercata. Arriva giugno, sono gli ultimi giorni di liceo per me, lei ritorna a mostrarmi lo stesso interesse che mi mostrava agli inizi. Si ferma a guardare la porta di quella che era la mia classe, io esco e la vedo; nei giorni successivi si metteva davanti la sua porta, in mobile, con uno sguardo serio e d'attesa era come se mi aspettasse ma io lascio perdere. Il cinque giugno, nella piazzetta antistante la basilica, si ferma in mobile e mi fissa sorridendomi, io avevo gli occhiali da sole e mi stavo stiracchiando e mentre lo facevo lei tira fuori la lingua facendo un'espressione simile a quella della smile sammonthana. In quel momento una mia compagna mi mette la mano sulla spalla, e lei smette di sorridere e guarda in malomodo la mia ex compagna. Quest'ultima si allontana e lei ritorna a sorridermi.

Io resto fermo, non mi avvicino a lei perche' mi ha fatto troppo male. Non voglio piu' soffrire come un cane. L'otto giugno, entro, lei era in corridoio e parlava del piu' e del meno, allegramente con i bidelli. Nona ppena mi vede entrare, smette di sorridere e mi guarda aprendo di piu' gli occhi. Io le passo accanto (con distanza) senza guardarla e senza salutare i bidelli con i quali stava parlando. In fondo al corridoio c'era la sorella della ragazza che ero solito coccolare, quel giorno faceva il compleanno, io le vengo incontro e l'abbraccio dicendole auguri. Lei pare abbia assistito alla scena e dopo cio' va in classe sua e, trovandomi a passare di lì, noto che sistema il suo zaino in maniera rabbiosa. Poco dopo ci fu un'uscita, una simulazione... nella piazzetta, noto che lei parla con le sue compagne in maniera scherzosa, ad un certo punto noto che, in un attimo, stava con la testa abbassata e si guardava le dita in maniera pensierosa e ombrosa, quando alza il mios guardo capita nel suo e le ombre svaniscono ma resta a guardarmi con un'espressione un po' da bambina e d'attesa. Io non faccio nulla lo stesso. L'ultimo giorno di scuola, non è venuta da me, quando mi ha visto da lontano, mentre parlavo col bidello, è rientrata nella sua classe. La sua amica (quella buona) poco dopo, vedendomi, si è fermata e mi ha guardato (da lontano) ma nulla...

Sono du mesi che non la vedo e non la vedro' piu'. Pensarla di un altro mi fa male e vorrei dimenticarla.

Lei, a settembre, non vedendomi piu', cosa provera'?

Capira' i suoi errori verso me in futuro? crescera'?

Il fatto che si sia ''fidanzata'' è un'altra cosa che non le perdonero' MAI!

2 risposte

Classificazione
  • Saul
    Lv 7
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Sta avendo quel che si meritava, te invece non continuare a darli corda meriti di meglio.

  • 8 anni fa

    Secondo me è ancora innamorata di te e lo stava facendo per vedere cosa saresti stato capace di fare:) Poi se proprio la vuoi dimenticare ti mandi giu un whisky e ti scopi la prima che capita: fatto!!! :)) E una tua scelta: buona fortuna.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.