Domanda di GENETICA?!?

Se una certa malattia, dovuta ad un gene recessivo, si manifesta con alta frequenza in individui di sesso maschile, questo significa:

a) che tale gene è portato dal cromosoma Y;

b) che tale gene è portato dagli autosomi e l'espressione della malattia è dovuta al fatto che nascono più maschi che femmine;

c) che non si può dire nulla circa la localizzazione cromosomica di questo gene;

d) che tale gene è portato dal cromosoma X;

e) che tale gene viene ereditato dal padre.

Qual è la risposta esatta? E perchè quella? 10 punti

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Come sai, gli individui di sesso maschile hanno come ultima coppia di cromosomi X e Y. Le femmine invece X e X.

    Se la malattia si manifesta SOLO in individui di sesso maschile, allora la risposta sarebbe la A, perché le donne non hanno il cromosoma Y ma solo gli uomini ce l'hanno.

    Però dalla domanda che hai postato parla di alta frequenza, quindi non si esclude il fatto che si manifesti anche nelle donne. Quindi non possiamo dire che tale gene viene ereditato dal padre (escludiamo la E). Escludiamo anche la B e la C. Verrebbe quindi da dire che tale gene viene portato dal cromosoma X, visto che è il cromosoma che hanno sia gli individui di sesso maschile che femminile.

    Ricapitolando, se la malattia si presenta ESCLUSIVAMENTE nei maschi, la risposta è la A.

    Se invece la malattia si presenta molto nei maschi, ma anche nelle femmine seppure in percentuale più bassa, la risposta è la D.

  • 8 anni fa

    la risposta giusta è la D

    I maschi sono EMIZIGOTI per i geni presenti sul cromosoma X, perché ne hanno uno solo, quindi un gene recessivo si manifesta sempre a livello di fenotipo. Le donne, invece, hanno due cromosomi X, quindi devono essere omozigoti per manifestare la malattia, quelle eterozigoti sono portatrici ma non malate.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.