Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Nunu ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 9 anni fa

Voglio suicidarmi, non ne posso più...?

Salve a tutti, sono quì per chiedere dei vostri pareri...

Sono un ragazzo di 16 anni omosessuale, la mia famiglia vive all'estero e mia madre mi tratta da schifo, non sa che sono omosessuale ma odia quel genere di persone, è nervosa sempre e tutti lo notano, per ogni cosa insulta ed è una persona che presenta tantissimi lati negativi, va a letto con tutti quelli che gli capita...

Non ho nessuna persona che mi sostiene e vivo in una città abbastanza piccola, la situazione economica nostra è da schifo.

Ogni giorno me ne sto nella mia camera a piangermi addosso ed a chiedermi perchè sono nato così, perchè ho quasi tutto il mondo contro, perchè ho una famiglia del genere...

E' come essere una persona destinata subito alla morte, ho solamente una madre, mio padre è in Brasile, il resto della famiglia è lontanissima... E' un inferno

Mi ritrovo anche degli esami da fare e se non li supero sarò mandato da mio padrei in Brasile, è una persona molto ricca ma da piccolo mi menava con la cintura e ha tentato anche di uccidermi strozzandomi quando avevo 3 anni

Sono restato con lui per 6 anni e ho avuto tanti di quei traumi, l'ho rivisto 2 anni fa e sono stato da lui per una settimana e mi voleva buttare fuori casa perchè ho versato una goccia per terra in cucina quando bevevo

Sono solo, non ho nessuno, agli esami di recupero sarò bocciato al 100 % perchè non ho la possibilità di avere una persona che mi insegni privatamente

Cosa dovrei fare? Rimanere in piedi e sapere ciò che mi succederà sopportando tutto?

Che vita è questa? Che mondo è questo?

Aggiornamento:

Leggo tanti consigli, ma è davvero difficile andare avanti, non si può neanche immaginare tutto ciò se non lo si prova su sè stessi, in ogni caso ringrazio tutti per l'appoggio...

Agli esami di recupero verrò bocciato perchè ho da fare con una materia dove c'è sotto una logica assai complessa, e non avendo mai studiato quella materia fin da piccolo mi ritrovo con grandi difficoltà, nelle altre materie ho tutti 8 e 7.

Non so più cosa fare, tutto sarà in base all'esito degli esami...

13 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Bè non trovi conforto nella tua famiglia, capisco è una delle cose più brutte.

    E' il periodo, si presenta a tutti nella vita. SEI TE, che devi dare una svolta alla tua vita:

    -tua mamma ti risponde male?è difficile ma rispondigli, dicendo anche che non sa comportarsi da madre così che si accorga di quello che sta facendo.

    -che sei omosessuale o etero non cambia niente, prima devi accettarti da solo poi ti accetteranno gli altri.

    -inizia a credere in te stesso, bè per non farti bocciare devi studiare! Piuttosto che recuperare un anno ti conviene!;)

    Sei capitato in una famiglia un pò così, ma non puoi farci niente! Suicidarti ti sembra il rimedio?! NO ASSOLUTAMENTE NO! Non ci devi nemmeno pensare. Chi non ti accetta per quello che sei non ti merita! Esci, frequentati con qualcuno che ci sarà nel momento del bisogno come questo!

    Non darla vinta al nemico, impegnati, guadagna qualcosa non spendere i tuoi soldi per niente..

    Tienili per il tuo futuro.. SE IL PASSATO E' UNO SCHIFO NON E' DETTO CHE IL FUTURO SARA' UGUALE!:)

    Come dice il detto: dopo la pioggia verrà sempre l'arcobaleno.

    TU non aspettarlo CERCALO!

  • ?
    Lv 5
    9 anni fa

    Innanzi tutto fai un bel respiro e calmati. Hai 16 anni!! Sei giovanissimo! E soprattutto sei minorenne. Quando compirai 18 anni avrai la tua indipendenza e potrai andartene di casa e trovarti un lavoro onesto! Puoi sempre fare l'aiuto idraulico, o il commesso oppure il badante, così troveresti anche una casa in cui vivere. Sennò vai in affitto in un appartamento per conto tuo pagando con i soldi del lavoro. Non pensare al suicidio, che senso ha? Pensa alle persone che non possono scegliere di vivere perchè non ne hanno la possibilitò quanto ti farebbero la ramanzina ora! La vita è da vivere! Sei giovanissimo e non sai cosa ci sia in serbo per te! Magari ottimi amici, un fidanzato stupendo, un buon lavoro! Chissà! Non buttarti giù così!

    E soprattutto, se ti volessero davvero mandare da tuo padre, denuncia la sua violenza alla polizia. Chiama il telefono azzurro, fai quello che puoi!! Ma fallo! Combatti per te stesso!

  • Anonimo
    9 anni fa

    la nostra situazione combacia o almeno è simile su alcuni punti,17 anni bisessuale, pochi amici(quasi nessuno), genitori che odio(ma non mi picchiavano,ma non hanno fatto quello che dovevano fare quando era possibile e ho traumi che non puoi immaginare) risultato? mi taglio quasi tutti i giorni, penso al suicidio da tempo. e lo farò. molti dicono di non farlo, ma non capiscono(per loro fortuna) la situazione, non posso dirlo di farlo, ma di pensarci, se lo vuoi fare fallo, io lo farò non appena sono solo a casa, nella vita il dolore ci accompagna, abbracciamo la morte la nostra compagna per la vita

  • 9 anni fa

    Aspetta a dire certe cose!!!

    si è vero, stai passando un periodo più che schifoso, non sono qui a dirti che devi pensare positivo perchè è impossibile in questi casi!!!!!!

    sono sicura però che qualcosa per cui vale la pena vivere lo riceverai, e se ti farai del male adesso non lo scoprirari mai!!! vedrai che prima o poi troverai il ragazzo della tua vita che ti strapperà da questa situazione, ti porterà via da tua madre e tuo padre, dalla scuola e da questo mondo!!! perchè l'amore è così....

    TIENI DURO PER UN ALTRO PO'!!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 6
    9 anni fa

    Se la tua famiglia non è in grado o non può starti vicino, chiedi aiuto all'esterno. Ci sono persone competenti e preparate ad affrontare situazioni come la tua...

    Non dici di dove sei per cui non so darti indicazioni specifiche. Ma gruppi di ascolto per adolescenti e/o omosessuali ce ne sono. Li trovi sostegno, consigli e facce amiche che ti faranno capire che in te non c'è nulla di sbagliato e magari possono aiutare tua mamma a capirti un po' di più.

    Ti lascio due link generali

    http://www.agedo.org/

    http://www.arcigay.it/17147/linee-amiche-in-italia...

    Chiama e vedrai che troverai un po' di sollievo.

    Ci conto eh :-)

  • 9 anni fa

    Tu devi allontanarti.. cerca un lavoro cosi non pensi troppo a la famiglia e non passi tanto tempo a casa, vai a studiare qual cosa di diverso per esempio: arte, cucina ..ecc, una cosa in cui puoi riuscirci, una cosa che ti piace. E poi ti aiuterà come scusa per allontanarti dalla tua città.

    Tua madre, credo che abbia tanti problemi e non ce la fa più, e è molto confuta, parlare con un psicologo le farà bene, (ma costa).. allora chiedi a tuo padre.

    Tuo padre (da quando ci hai parlato di lui, non è un padre) ma legalmente lo è ancora, è tu sei minorenne digli di finanziare i tuoi studi con quei soldi che non sa dove metterli, non abbi paura di lui, e un dei tuoi dirti, se lui non vuole comportarsi come un padre allora lo devi forzare, pensa a le tua necessità, dilli che sei stufo di vivere nella *****. Ma cercate anche di comunicare perché ti odia in questo modo da quanto eri piccolo? a causa di tua madre? è tu ? che colpe hai ? perché devi pagare a cause dei sbagli dei tuoi genitori !

    Basta piangersi addosso, reagisci.. la vita continua, ce chi è povero e non a nemmeno una casa, e de anche indica-patto ma continua a vivere e a ringraziare dio de essere vivo.

    Fatti una nuova vita, hai 16anni e ora, forse dovrai essere maturo prima del tempo, ma è meglio essere forti e continuare, che arrenderci è piangere,

    Per cominciare fai una lista di quello che vuoi realizzare in futuro, è fai il massimo per realizzarla, ai ancora 16anni e ancora presto per arrendersi ..

    ahh , e strano ti capisco, quando i genitori sono immaturi, è come se noi diventassimo i genitori dei nostri genitori è strano.

    ----

    aaah dimenticavo, fatti dei amici! e un ragazzo perché no ?

    Fonte/i: Un padre che mia fatto molto soffrire da quando ero piccola..
  • 9 anni fa

    Mi dispiace per la tua situazione, un po ti capisco, ho passato qualcosa di simile (non sono mai stato picchiato ovviamente, ma ho passato tutta la vita da solo coi miei genitori, senza un'amico, deriso e bulleggiato da tutti, e senza aver mai avuto una ragazza a causa della mia timidezza, per me ogni giorno a scuola era un'inferno) Anche io a scuola sono un vero disastro, tanto è vero che ho dovuto lasciare la scuola da 2 anni. Come se non bastasse ho pure grossi problemi di salute. In questi casi purtroppo c'è solo uan cosa da fare: portare passienza. Quando avrai 18 anni potrai cominciare una nuova vita. Se non hai molte pretese potrai fare qualche lavoretto e poter così andare a vivere da solo (tipo affittando una stanza). Lo so che è dura, ma ricorda, di vita se ne ha una sola, c'è sempre una soluzione migliore, per quanto questo mondo sia crudele, c'è sempre qualcosa per cui valga la pena vivere

    Fonte/i: Esperienze personali
  • Violet
    Lv 7
    9 anni fa

    Stringi i denti per altri 2 anni e poi mandali tutti quanti a quel paese se vuoi... tra due anni potrai avere una vita tua, anche se questo dovesse comportare di allontanarti dalla tua casa e iniziare a lavorare per i fatti tuoi... quindi coraggio! E poi, come ti hanno consigliato, se proprio non ce la fai chiama il telefono azzurro o rivolgiti al consultorio della tua città o paese, basta che cerchi su internet e trovi tutti i numeri.. coraggio, da 16 a 18 anni il tempo passa in fretta :)

  • La tua è una situazione davvero difficile.Purtroppo non hai altro da fare,se non aspettare due anni e poi andartene.Comunque con tua madre incomincia a diventare duro,fatti rispettare,non può trattarti da schifo come dici tu,è ora che tu reagisca!

    E poi cerca di studiare,anche se francamente credo che non abbia la possibilità di arrivare in alto,non perchè tu non ne abbia la capacità,ma perchè la tua situazione non ti permette di studiare con serenità.Porta pazienza,sopporta tutto.

    Altra soluzione sarebbe fare denuncia.

    Sii forte,resisti!!!

  • 9 anni fa

    mi dispiace la tua storia è tristissima se fossi in te sopporterei tutto fregatene di quello che pensa tua madre o tuo padre fatti rispettare.non sono molto esperto per darti consigli perchè sono più giovane di te ma tua madre ti deve accettare per quello che sei poi l'hai detto tu scusa ma non mi sembra(da quello che hai detto eh)che sia nella posizione di criticare.io appena potrei mi leverei da quella casa e taglierei i contatti.ce la puoi fare devi soltanto sopportare poi arriverà anche il momento di farsi rispettare

  • ?
    Lv 6
    9 anni fa

    devi aver ben presente le tue priorità. innanzitutto non vedo perchè la tua omosessualità dovrebbe essere un problema? Lo è?

    a settembre manca poco, per cui mettiti d'impegno, il tuo futuro dipende da questo. devi concentrarti al massimo sullo studio, lascia perdere questi pensieri per un po' di tempo, che non ti stanno portando da nessuna parte.

    con un po' di capacità organizzative puoi anche iniziare a fare qualche lavoretto, per risparmiare un po' soldi per quando andrai all'università, magari dopo gli esami di settembre, quando sei più tranquillo.

    Hai solo 16 anni, come puoi sapere che tipo di vita condurrai tra qualche hanno? Credimi con le giuste persone accanto le cose andranno meglio.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.