promotion image of download ymail app
Promoted

POLYSHRINK... mi serve un consiglio... se siete creativi entrate:)?

a tutte le ragazze o i ragazzi che si intendono di creatività...vorrei dei consigli sul polyshrink.....ho visto una ragazza che faceva ciondoli veramente belli, ma dovrei sapere cs comprare e come utilizzarlo:)

per cuocerlo si deve usare per forza l'embosser o va bene anche il fornetto per cuocere il fimo?

per disegnarci sopra quale tipo di carta serve?...colorata o bianca??nei fogli bianchi si può stampare con la stampante laser?

l'ho trovata in un sito e costa 1 foglio bianco 2.30 è troppo?

vi prego aiutatemi =) saluti REBBY

3 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Il Polyshrink e' materiale plastico modellabile, che si presenta in vendita in fogli di colore: trasparente, opalino, nero o bianco. La caratteristica di tale materiale e' quella che al contatto con la fonte di calore si riduce di dimensioni: alla fine del processo la dimensione sara' di circa il 45% della misura iniziale. Coloro che creano gioielli fatti a mano conoscono molto bene tale prodotto, ma esso puo' essere utilizzato anche dagli scrappers per la decorazione delle pagine degli album.

    Infatti una volta trattato il foglio con carta vetrata molto sottile affinche' i colori che si andranno ad utilizzare prendano meglio, il pezzo di polyshrink puo' essere timbrato con un normale timbro in gomma. Potra' essere poi decorato con i tamponi di inchiostro, matite acquarellabili, pastelli, pennarelli, rub ons, gessetti e anche l'inchiostro per embossing applicato non direttamente dal tampone in questo caso, ma con della normale carta o cottonfioc, ottenendo cosi' un aspetto quasi da intaglio.

    La fase successiva e' quello del riscaldamento per la riduzione del materiale. Puo' essere fatta con il normale riscaldatore o anche nel forno di casa ad una temperatura compresa tra 150 e 175 gradi centigradi. In questo caso ponete il polyshrink da ridurre su del cartone non corrugato (quello per il cartonaggio per intenderci). Ovviamente eviterei questo tipo di riscaldamento nel caso di forno a gas.

    Nel caso usaste il forno, provate a preriscaldare al suo interno (introducendolo solo una volta raggiunta la temperatura necessaria) il cartone prima di utilizzarlo come base per il polyshrink. Sia nel caso della riduzione in forno che nel caso del riscaldatore il problema che puo' sorgere nel trattare il polyshrink e' quello della curvatura dei contorni. In questo caso appiattiteli con la base di un bicchiere o con un normale attrezzo piatto per modellare. Nel caso che durante l'incurvatura i bordi tendano ad attaccarsi, basta interrompere per qualche secondo l'irradiazione di calore e con le mani ricondurre il bordo nella posizione originaria. Nel caso usiate il riscaldatore la curvatura puo' essere evitata anche spostando il punto di partenza della fonte di calore. Tenete presente comunque che e' necessario irradiare il materiale di calore in modo uniforme, quindi spostate di frequente il riscaldatore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 5 anni fa

    Per chiarire i tuoi dubbi ti consiglio di andare su Amazon .it a questo link http://bit.ly/1AEzQFR dove trovi una ampia scelta di Stampanti Laser.

    Lì potrai leggere tutte le caratteristiche dei vari modelli e i commenti di chi li ha già  acquistati . In questo modo potrai farti una idea più precisa su questi prodotti e scegliere eventualmente quello che fa al caso tuo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • boh...ciao rebby

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.