Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in AmbientePreservazione · 9 anni fa

Perchè non si investe in energie alternative?

Esistono tantissimi modi per produrre energia elettrica:solare, eolica, geotermica, ecc. eppure siamo sempre al punto di partenza, con lo sfruttamento del greggio come quasi unica fonte energetica.

Inoltre non si investe nemmeno per rendere meno inquinanti i sistemi di produzione che già ci sono, ad esempio introducendo filtri più sofisticati per limitare l'emissione di inquinanti nelle centrali termoelettriche.Si dice comunemente che l'inquinamento è il prezzo da pagare per il progresso, ma a mio avviso è una gran cavolata, perchè la colpa dell'inquinamento è in larghissima parte dell'uomo schiavo del dio denaro:infatti io so che già ai temp della nascitai del motore a scoppio (inquinante) esso poteva essere sostiuito dal motore elettrico, ma non lo si fece prorpio perchè costava troppo.

Quando ci si renderà conto che è necessario investire in energie alternative?

9 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Risposta semplice (lasciando a parte i complotti). Non conviene!!!

    Il greggio è attualmente la fonte di energia più economica (non del tutto vero), dato che la tecnologia attuale permette l'estrazione e la raffinazione, e l'utilizzo in svariatissimi campi.

    L'utilizzo di fonti alternative richiederebbe un ingente quantità di soldi, il solare, l'eolico il geotermico ecc. a parità di dimensioni, costi, tecnologia ecc non permettono (allo stato attuale) una produzione di energia paragonabile all'utilizzo di petrolio o nucleare!

    Un esempio pratico: buttare in un campo una centrale ad olio di colza (che è sempre un combustibile di origine organica) costa meno, produce elettricità e calore, occupa poco spazio...ma inquina, puzza ecc...

    Produrre la stessa energia da pannelli solari richiederebbe più denaro, piu spazio, e avrebbe un impatto ambientale maggiore...

    L'idroelettrico è invece legato alla presenza di "salti idraulici", portate d'acqua elevate, contesto ambientale...in Italia sta diventando sempre più difficile trovare terreno compatibile alle esigenze elencate prima (parlando da stupido: non è che possiamo mettere ogni 10 km una centrale sul Po che avrebbe la portata necessaria ad alimentare grossi impianti, per diversi motivi: Ambientale, economico ecc...) attualmente le centrali in costruzione sono centrali di piccole dimensioni, che sfruttano salti idraulici di torrenti, canali ecc... Costano, producono a sufficienza per produrre un guadagno al proprietario (a lui conviene farla se ha il cash), ma non basterebbero a soddisfare il fabbisogno lasciato scoperto dell'esclusione di greggio e nucleare...

    Passando al discorso del motore di un auto, il discorso è semplice: non c'è la tecnologia! (manca la tecnologia perchè nessuno s'è preoccupato di svilupparla data la presenza dei carburanti che fino a qualche anno fà erano a buon mercato...Però qualche casa automobilistica a quanto viene dichiarato, sta cercando di sviluppare la tecnologia).

    In particolare, se non ricordo male, avevo letto su Focus che la tecnologia mancante è relativa all'immagazzinamento dell'elettricità necessaria a muovere il veicolo. In pratica manca una batteria capace di immagazzinare la corrente necessaria per poter paragonare la percorrenza di una vettura per esempio diesel (che oggi arrivano a 800-1000 km di autonomia con un pieno).

    I veicoli elettrici sono Ibridi o totalmente elettrici.

    Gli ibridi hanno comunque un motore che utilizza carburante e viene usato in due modi: per trazione o per produrre elettricità da mandare alla batteria...si i consumi e l'inquinamento vengono ridotti, ma di per sè il motore elettrico non ha l'autonomia sufficiente per affrontare un viaggio lungo.

    I veicoli solo elettrici hanno un autonomia limitata a un centinaio di km...sono perfette per l'uso in città...ma tu compreresti una macchina che costa di più di una vettura a carburante, ma con la quale non puoi fare un viaggio (a meno di passare da un eventuale torretta di ricarica, che richiederebbe comunque una sosta di diverse ore per poter riaffrontare un viaggio di altri 100 km)? io abitando in campagna e percorrendo diversi km in stradine collinari la sicurezza di tornare a casa tutti i giorni non ce l'avrei con una vettura elettrica!!!

    Da considerare i lunghi tempi di ricarica, l'adeguata installazione di torrette di ricarica, l'adeguata portata della rete nazionale a un totale consumo di energia elettrica eccc...

    Lasciamo stare le macchine ad aria che richiedono comunque uno spreco di energia per comprime l'aria, che comunque non hanno autonomia sufficiente. Percarità fermarsi a una stazione di servizio che pompa l'aria nel serbatoio non richiede troppo tempo, ma sono convinto che ci sarebbe un enorme spreco di elettricità per comprimere l'aria dato che il rendimento poi della stessa è molto minore...

    Insomma la tecnologia a disposizione porta a migliorare il rendimento di un veicolo a combustione con l'utilizzo di turbocompressori, iniettori ecc...

    Non è facile arrivare al mondo ideale!!!

    Con ciò fossi io il padrone del mondo inizierei chiudendo l'accesso alle grandi città, imponendo l'utilizzo di mezzi collettivi e pubblici...senza guardare in faccia nessuno.

    P.S. specifico che non sono contrario nè alle rinnovabili (lavoro in questo settore) nè al nucleare (che giudico un ottima risorsa, ma fuori controllo per il genere umano data la natura spesso ingannevole che porta giustamente a non fidarsi di chi costruisce, gestisce, garantisce la sicurezza ecc...)

    Fonte/i: Riviste, Lavoro, dibattiti scolastici, internet...
  • L'energia energia nucleare (sia a fissione che a fusione)

    energia idroelettrica,energia geotermica,energia ricavata dalla biomassa e biogas (anche biodiesel, vedi olio di colza),energia eolica,energia solare (sia attraverso centrali solari termiche che fotovoltaiche),energia del moto ondoso e delle maree,energia prodotta dalla dissociazione molecolare,agroenergie.

    I pannelli fotovoltaici sono molto sensibili alla temperatura.I pannellini solari sono dei fotodiodi da pannello che alimentano poi nel nord italia 3 diodi led colorati e c'era anche un interruttore su Napoli.

    comunque caricavano alla grande illuminati con una lampada alogena, ma una volta scaldati non producevano affatto.

    Questo effetto si ha anche in vario grado con i pannelli fotovoltaici.

    Per ovviare occorre raffreddarli.

    Un metodo potrebbe essere quello di mettere dietro una superficie selettiva che emette nel termico (nero nel termico) e possibilmente riflettente nel visibile(bianca nel visibile)

    il vetro è nero nel termico e quindi emette nel termico.

    La Eolica invece si deve fare in alta montagna e costa tantissimo!!! X portarla su 1 monte dove il vento è molto favorevole ci vogliono mesi si possono mettere anche vicino al mare. E poi quella eolica rovina l'ambiente Cmq la potenza nominale di 1 HAWT o un VAWT (Horizontal Axis Wind Turbines,Vertical Axis Wind Turbines) possono arrivare anche a 20kW e 200KW!!!

    Cmq tt le energie sono difficili da fare o x il costo! o xk rovina l'ambiente inquinanti! nocivi x la salute i motivi sono tanti xk nn lo facciano

    Grz dell'attenzione ciao io devo andare! >.> sennò ti scrivevo di +

    Ciaoo ti saluto grz dell'attenzione! ^^

    Fonte/i: Esperienze personali
  • Anonimo
    9 anni fa

    non si può... i grandi petrolieri non lo permettono.. e per ora comandano loro

  • 9 anni fa

    Alcuni scienziati dicono che i combustibili fossili scompariranno in poco tempo che e` una gran cavolata. Oltre a nuovi giacimenti scoperti esiste una nuova tecnologia chiamata Shale Gas che permette di usare giacimenti di gas per produrre energia a BASSO costo dal gas e sono stati scoperti enormi giacimenti. Le fonti rinnovabili costano di piu` eci vuole piu tempo e molto spazio per produrre decenti quantita` di elettricita`.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Ci stavo pensando proprio l'altra notte, sai quei momenti in cui inizi a pensare al senso della vita e come risolvere i problemi mondiali ?

    Se invece di continuare a spendere soldi per perforare Il terreno cercando petrolio, si investisse in strutture per energie rinnovabili , il problema si risolverebbe in pochi anni.. insomma, abbiamo gli scienziati di tutto il mondo, abbiamo la possibilità di ottenere e perfezionare le tecnologie, perchè non usarle??

    Il fatto che il mondo è nelle sporche mani di S.t.r.o.n.z.i.

    loro non pensano al mondo, promettono di investire nella ricerca, ma sono solo parole..

    Quello di cui si preoccupano é semplice : soldi..

    non conviene a nessuno (di loro) trovare soluzioni per evitare il petrolio (che inquina un sacco) che li fa guadagnare ...

    D:

  • Thomas
    Lv 4
    9 anni fa

    la shell ha progettato una macchina che fa 1000 km con un litro di benzina,lascio pensare a te perchè non sia stata brevettata......l'olio di canapa era un perfetto combustibile,ma i governi l'hanno dichiarata DROGA (se tu pensi che una pianta,la cosa più naturale esista al mondo venga chiamata droga,e il petrolio con i suoi processi chimici e inquinanti oro nero,già ti rispondi da solo)

    l'energia eolica non viene sfruttata perchè definita antiestetica,delle immense pale lungo le strada deturpano il paesaggio(meglio immensi impianti petroliferi,o perchè no delle moderne centrali nucleari)

    l'elettrico è una buona alternativa,ma se non mettono stazioni di ricarica,la gente è obbligata a tornare al benzinaio.........quella solare è più che altro una moda,lanciata dai produttori per guadagnare nel privato,occorrerebbero vere e proprie centrali,non 4 pannelli sul tetto di casa(anche se aiutano anche quelle)insomma come hai detto tu siamo schiavi del denaro,meglio milioni di euro nel conto in banca che un futuro sano per noi e i nostri figli.....poi ci reputiamo intelligenti....

  • 9 anni fa

    Perchè non conviene a chi comanda, che di solito possiede giacimenti petroliferi ( e altre fonti di energia non rinnovabile) o ne è direttamente o indirettamente coinvolto. purtroppo in Italia più che mai si spreca e si impoverisce la gente comune per gonfiare le tasche di pochi.

  • 9 anni fa

    Per l'energia alternativa ci vuole troppo tempo... sono 50 anni che se ne parla ma ancora niente e ci vogliono parecchi finanziamenti che nessuno è disposto a fare. Per quanto riguarda invece i filtri per l'inquinamento portano a produrre di meno, e costano parecchio per questo non li usano. Purtroppo siamo schiavi del denaro specialmente in questo periodo di crisi e la gente non sa più come deve andare avanti

  • Anonimo
    9 anni fa

    Se no lo stato come fa ad incassare? più del 50% del costo della benzina, gas, acqua ecc.. sono per le tasse.

    I soldi non è che non vogliono investirli è che non vogliono perdere tutti quelli che entrano.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.