vorrei delle risposte serie da parte dei fedeli?

ho intenzione di instaurare con voi un dialogo civile perchè ho notato che in questa sezione c'è una vera e propria guerra tra credenti e atei,i quali(me compresa se vengo stuzzicata) si mandano accidenti a vicenda.La mia più che altro è una piccola curiosità e spero che qualcuno di voi possa rispondermi esaustivamente e senza troppi giri di parole...dunque è noto che voi cristiani o cmq religiosi in generale crediate in un dio che nessuno ha mai visto di fatto e credete a tutta una serie di miracoli che non sono logicamente spiegabili ,continuate a interpretare un libro antichissimo,ossia la bibbia,che è stato scritto da questo dio migliaia di anni fa e ,aggiungerei,le cui interpretazioni sono spesso parecchio discutibili...ma voi ci credete comunque! anche se non avete prove tangibili! e perchè? semplicemente perchè avete fede! ed io rispetto questo nulla in contrario ognuno fa quello che vuole.. Però ho notato con stupore che quando si comincia a prendere in considerazione qualche nuova teoria scientifica che minaccia o cmq contraddice le vostre credenze(per esempio quella evoluzionistica),voi fedeli ,che credete senza vedere e senza toccare,tutt'ad un tratto vi fate furbi e pretendete prove e dimostrazioni vere e proprie..e mi chiedo: come mai non applicate questa stessa logica nella vostra religione? grazie e spero in risposte intelligenti

Aggiornamento:

per favore che rispondano solo i credenti

Aggiornamento 2:

il fatto dell evoluzione è solo un piccolo esempio,ma cmq ancora nessuno ha risposto alla domanda a parte qualcuno che mi ha risposto con un altra domanda..del tipo: dimostrami passo passo l'evoluzione e io ti dimostro dio!..ragazzi per favore

Aggiornamento 3:

elsi1992@ ammiro il fatto che tu riesca a vedere le pecche della chiesa ed a riconoscere certi errori ,non è da tutti..ma purtroppo non hai risposto neake tu ,perchè credo che tu abbia generalizzato la mia domanda infatti il mio quesito è: perchè voi credenti( e con questo mi piacerebbe che ognuno rispondesse in maniera individuale) cercate prove tangibili in fatto di scienza mentre credete a occhi chiusi a qualcosa che non si può assolutamente dimostrare? qualcuno mi ha risposto: non puoi dimostrare che dio non esiste! certo che no...ma a questo punto allora potrei dire che voi non potete neanke dimostrare che davanti a casa mia non ci sia un maiale volante,io lo sto vedendo e ci credo...o sbaglio?convincetemi del contrario

16 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Cominciamo con il dire che non tutti i credenti sono uguali, mai generalizzare...

    esistono i fanatici, i " classici " bigotti, quelli più o meno intelligenti ed anche coloro che sono credenti per tradizione e per indottrinamento infantile....

    fatta questa premessa posso dirti, da credente ovviamente....che non tutti i credenti prendono la Bibbia alla lettera, personalmente la prendo con le " pinze " , tanto sono evidenti le allegorie, i paradossi ed i vari cataclismi messi a bella posta per soggiogare le masse dell' epoca sfruttando usi, costumi e tabù di tali epoche.....e con il risultato di far credere che Dio sia cattivo e sadico, prerogative umane e non divine...la Bibbia non è stata scritta da Dio, ma consta di oltre 60 testi scritti da autori diversi...

    come credente penso che la Chiesa oggi commetta l' errore di pontificare l' oggi con i piedi nel passato remoto, in pratica dà per certa ogni affermazione biblica, quindi in modo anacronistico....con questo non " sputo " sulla Chiesa ma, di certo, non è quella che voleva Cristo quando la fondò ...per cui mi permetto anche di criticarla, nell' intenzione di migliorarla ...

    io sono stato ateo per molti anni, sono diventato credente in età adulta, dopo aver studiato Bibbia, Corano e vari testi filosofici....mi sono anche laureato ( lo dico giusto per chi dice che ogni credente sia ignorante....)...e, senza indottrinamento infantile.....seguendo un mio percorso interiore, guardando la natura e rendendomi conto che l' uomo non è in grado di far nulla di simile....nemmeno creare la vita di un umile filo d' erba....sono giunto a credere....ma il mio credere esula dall' A. Testamento....mi rifaccio alla vita ed all' insegnamento di Cristo...insegnamento apprezzato universalmente da tutti, atei compresi....e da personaggi come Ghandi o M. L. King.

    spero di averti dato una risposta esauriente ...

    P.S. : adoro la scienza, e sono ben disposto ad accettare ogni cosa " concreta " , anche se dovessi rivedere le mie convinzioni ...

    P.P.S. : ne la scienza ne la religione possono darti certezze su creazione ed evoluzione....che sono due facce della stessa medaglia ..

    _____________________

    a onor del vero nel mio P.S. ti ho dato una chiara risposta.....è evidente che se basiamo tutto sulla logica ed il razionale io non posso darti torto quando tu mi dici " se vedo e tocco, credo " , ma siamo nel materialismo del concreto....la spiritualità rientra nell' astratto...e vi sono tante cose astratte ma indubitabili....l' estro di un artista ad esempio....certo mi puoi dire che è frutto dell' attività elettrica dei neuroni cerebrali....ma tu sai cosa elaborano tali neuroni...? ...un omicidio o una poesia ?...., l' amore stesso, pur essendo un sentimento è astratto....quindi per credere ( fede a parte.....) occorre anche pensare che non esista solo il concreto ma anche l' astratto....poi ognuno è libero di sorridere a queste affermazioni....ma non può nemmeno disconoscerle.....ed io, nel mio P.S. ti ho, chiaramente, scritto che sono sempre disposto a rivedere le mie convinzioni...ma, se io non posso mostrarti Dio, nemmeno tu puoi escludere a priori che esista.....

    buona serata a te

  • Monica
    Lv 4
    8 anni fa

    No io sono una credente ma e' giusto essere aperti al dialogo: scienza e fede non sono in contrasto hanno solo compiti diversi e ambedue rispettabili: l'una di dirci il come e l'altra il perche', il senso.

    Fede e ragione devono sempre viaggiare in parallelo e non ci deve mai essere chiudura tra l'una e l'altr,: Agostino diceva: "capisco per credere e credo per capire". Quindi no alla contrapposizione scienza e fede o ragione e fede: questo sarebbe pericoloso.

    Fonte/i: Laureata in scienze religiose
  • 8 anni fa

    dissonanza cognitiva è il termine esatto per questo loro piccolo difettuccio.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Dissonanza_cognitiva

  • Anonimo
    8 anni fa

    A me piace guardarmi attorno,approfondire nel limite del possibile senza prendere nulla per oro colato,si tratti di religioni come dei titoli ad effetto delle nuove scoperte scientifiche.Devo premettere che non ho mai avuto un educazione religiosa;io stessa ritenevo la fede qualcosa per le persone "ultima spiaggia",anziani,malati,gente che non sapeva con che cosa pagare il pranzo ai suoi figli.Mi trovai per puro caso (mio padre all epoca guidava pullman da turismo e mi portò con se) a Castelgandolfo per il raduno dei focolari (edc,chiara rubich,igino giordani etc).Della riunione in se non poteva importarmene di meno ,avevo 11-12 anni,mi interessava visitare il lago di albano ,i castelli romani e assaggiare l'abbacchio.Mi è tuttavia capitato di sedermi in sala qualche minuto,vedere ed ascoltare;i discorsi per me erano un po complicati ma ho avuto modo di capire qualcosa che per la prima volta mi ha infranto le mie idee:davanti a me non avevo degli sfigati ma gente in giacca e cravatta.

    Uomini ricchi,industriali di successo,politici,giornalisti,docenti universitari;gente che sapeva benissimo arrivare a fine mese,anzi il loro guaio maggiore sarà stato scegliere se comprare un suv o un auto sportiva,una casa al mare oppure in montagna.Ma loro davanti al pubblico parlavano seriamente della vergine e dello spirito santo,senza alcun timore o imbarazzo.Fu in quell occasione che tolsi i preconcetti e iniziai ad approfondire l argomento,sentendo sempre le varie campane.

    La prima cosa che mi raccontarono è che la bibbia non è stata scritta da dio,ma dagli uomini come strumento coercitivo,di controllo dei popoli, e che tutto ciò che era scritto era falso,solo fantasia al pari di harrypotter.Ne presi atto ma volevo vederci chiaro e iniziai ad informarmi sui libri di storia e rompendo spesso le palle alla prof ,volevo sapere come si viveva in israele 2000 anni fa.Ho scoperto che il tessuto sociale dell epoca era fortemente classista,razzista,maschilista e per di più terrorizzata dalla falsa idea di un dio carogna e vendicativo.Basti pensare al ruolo della donna;un generatore di figli senza cervello e senza diritti.Il marito poteva cacciarla di casa a suo piacimento e lei zitta zitta se ne andava;il fatto che la mamma dei suoi figli fosse condannata a morire di fame da sola per strada,era un fatto assolutamente insignificante.Ho cominciato a chiedermi "quali caratteristiche deve avere una religione scritta a tavolino per essere coercitiva?una sola:essere credibile.

    Quindi mi sono trovata dinanzi a questa realtà;uno scrittore dell epoca non si sarebbe mai sognato di scrivere che dio è un uomo nato da Maria la quale,vergine o non vergine ,era donna e quindi schifezza pure lei.Non contento,ci dice che da grande dio mi diventa un falegname ebreo e.come gran finale, dio muore crocefisso accusato di essere un sovversivo bestemmiatore.Può esistere uno cosi pazzo da scrivere una cosa simile in quel tessuto sociale con la pretesa di essere credibile?e ancora peggio,con la pretesa di restare vivo?

    Come minimo,avrebbe fatto la fine del personaggio del suo stesso romanzo fantasy!Quelli che adesso sono i capisaldi del cristianesimo all epoca erano pure bestemmie!Oggi ci si diverte con germano mosconi su youtube,ma all epoca chi bestemmiava finiva come minimo al rogo:la sua opera sarebbe stata data alle fiamme e non se sarebbe rimasta traccia;ecco qui la conferma storica della natura soprannaturale della bibbia.

    Riguardo alla scienza,non ne ho affatto paura,anzi mi divertono le sue pretese di sbugiardare la chiesa,ma che puntualmente non fanno altro che rafforzarmi nelle mie idee.

    Mi riferisco ,uno ma non l unico,a Giuseppe Baldacchini,ricercatore e direttore del centro Enea di Frascati,il quale è convinto che il Bosone di Higgs sarà lo strumento che ci darà la conferma scientifica ed inequivocabile dell autenticità della sindone

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Avrai solo giri di parole...o trollate fuori tema...insomma i tuoi dubbi non verranno risolti...solo ignorati....

    come vedi...

  • 8 anni fa

    Io credo in Dio,anche se non sono d' accordo con la chiesa su alcuni temi (tipo eutanasia e aborto),ma credo anche nella scienza,che dà risposte decisamente più attendibili. riguardo al fatto che crediamo in una persona che non si vede,volevo solo dire che ci sono casi in cui i medici,anche se atei,di fronte a improvvise guarigioni da malattie incurabili hanno riconosciuto un intervento soprannaturale,che noi cristiani attribuiamo a Dio,gli ebrei a Javhè e i musulmani ad Allah.

  • 8 anni fa

    Non sarà facile risponderti, ma ci proverò lo stesso, lo premetto perchè non sono tanto bravo a farmi capire, ma io non credo in esattamente tutto quello che è scritto nella bibbia, specie poi in come viene interpretata, però per quanto concerne l'evoluzionismo per me si tratta di una teoria e tale rimane, certo, che sia vero ciò che dice la probabilità è alta e ci mancherebbe, ma un margine di dubbio me lo riservo, così come mi riservo un margine di dubbio sull'esistenza di Dio.

    E poi entro nell'ottica che la bibbia era destinata ad un popolo primitivo, che con tutta probabilità non avrebbe capito l'evoluzionismo, quindi chi mi dice che creazionismo ed evoluzionismo non siano la stessa cosa? Ora, ovviamente è una mia interpretazione personale, ma per me possono convivere.

    E sull'entità di Dio in sè ho ulteriori dubbi, per me non è come lo descrivono ma è la natura stessa, troppe volte mi dà l'impressione di esserlo, amorevole con le sue forme di vita ma allo stesso tempo severa se viene offesa e l'abbiamo visto tutti, effetto serra, maremoti, scioglimenti dei ghiacciai, tutte conseguenze derivate dall'inquinamento.

    Per quello che mi riguarda poi non ho visto maiali volanti ma altre cose, quindi per me credere è d'obbligo, ma lungi da me il tentativo di convincerti, ciò che è successo a me è personale, se tu non credi non credi e non è affar mio, io credo e sto bene così, se tu non credi sto bene lo stesso, per farti capire come la penso in merito. Ed anche la tua domanda è seria e per niente provocatoria, fossero tutti come te gli atei per me sarebbe perfetto, è giusto che ci chiediate perchè crediamo, come è giusto che lo facciate con rispetto e lo stesso deve fare chi crede, siccome la tua domanda mi piace sul serio ti accendo la stella.

    @Un angelo in t-shirt: La tua è una risposta interessante, però mi fa strano credere che quella sia una prova, in ogni caso può fornire spunti di riflessione.

  • Eliu
    Lv 5
    8 anni fa

    Devo darti, in parte, tristemente ragione...

    La Bibbia stessa vuole che i credenti esaminino tutte le cose e mettano alla prova il loro credere, anche da un punto di vista logico e scientifico (ed è possibilissimo farlo):

    Atti 17:11

    Or questi erano di sentimenti più nobili di quelli di Tessalonica, perché ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano così.

    1Tessalonicesi 5:21

    ma esaminate ogni cosa e ritenete il bene;

    1Pietro 3:15-16

    15 ma glorificate il Cristo come Signore nei vostri cuori.

    Siate sempre pronti a render conto della speranza che è in voi a tutti quelli che vi chiedono spiegazioni. 16 Ma fatelo con mansuetudine e rispetto, e avendo la coscienza pulita; affinché quando sparlano di voi, rimangano svergognati quelli che calunniano la vostra buona condotta in Cristo.

    La cosa triste è che, spesso, gli stessi credenti non conoscono a fondo ciò in cui credono. Semplicemente perchè... non l'hanno mai sottoposto a verifica. Il Signore ti benedica.

  • Anonimo
    8 anni fa

    "ho notato che in questa sezione c'è una vera e propria guerra tra credenti e atei": cavolo, sei proprio sveglia eh!

    Comunque non è una guerra tra atei e credenti, sono gli atei che ci offendono e ci deridono continuamente con la loro arroganza e presunzione.

    L'evoluzione non contraddice le nostre credenze: la chiesa cattolica ha accettato il fatto dell'evoluzione ma, invece che dal mero caso, essa giustamente vi vede un piano dell'Altissimo.

    La scienza non potrà mai dimostrare che Dio non esiste. La nostra Fede è incrollabile poiché è fondata sugli insegnamenti di Dio che si è fatto Uomo ed è venuto a renderci testimoni della sua presenza.

    Non sei una ragazza stupida, quindi, perché non ritorni a camminare assieme a Gesù Cristo Nostro Signore?!?

    Se hai dubbi sulla tua fede, cerca dentro di te, lì troverai la risposta: DIO C'E'!!!

  • 8 anni fa

    magari xk sapendo che il non credente non riescono ad avere allo inizio la stessa fede cerchiamo di fare ragionare con quello che e piu familiare a lui xk poi una volta convinto lui sicuramente non avrà piu bisogno di prove

    ma usiamo e come metodi x fare capire e dimostrare la esistenza del INVISIBILI

    poi x dire la verità dove vado io nessuno cerca di andare contra la scienza la rispettiamo xk sapiamo del suo valore e poi credo anche che lo spirito e sempre a fianco della scienza

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.