Ho le idee confuse sulle espulsioni di massa coronale dal sole?

Sapevo che a giugno ci doveva essere e c'è stata una veloce nel 24 luglio espulsione di massa coronale dal sole e che nel settembre ce ne sarà un'altra.

Qualcuno ne sa qualcosa e può delucidarmi @_@

5 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Visto l’approssimarsi dell’intensa attività solare del ciclo undecennale, molti catastrofisti credono che, verso la fine del 2012, come avrebbero predetto anche i Maya, un gigantesco flare brucerà la Terra!

    Ma questo stesso ciclo solare è avvenuto nel corso dei millenni. Inoltre, il prossimo massimo solare si prevede che si verifichi nel 2013 o all’inizio del 2014 e non nel 2012.

    Cosa più importante, però, è che semplicemente non c’è abbastanza energia nel Sole per inviare una palla di fuoco assassina a 93.000 mila miglia tale da distruggere la Terra.

    Il calore esplosivo di un brillamento solare non può fare tutta la strada fino al nostro pianeta, ma le radiazioni elettromagnetiche e le particelle energetiche certamente possono.

    I brillamenti solari possono temporaneamente alterare l’atmosfera superiore creando interruzioni con la trasmissione del segnale di un satellite GPS sulla Terra, causando malfunzionamenti e disagi nelle telecomunicazioni.

    Un altro fenomeno prodotto dal Sole potrebbe essere ancora più dirompente: conosciuto come Espulsione di Massa Coronale (CME), queste esplosioni solari spingono scoppi di particelle e variazioni elettromagnetiche nell’atmosfera terrestre: si tratta di espulsione di materiale dalla corona solare, osservata con un coronografo in luce bianca.

    Potrebbero indurre fluttuazioni elettriche al livello del suolo che potrebbero far bruciare i trasformatori delle reti elettriche.

    Le particelle delle CME potrebbero anche collidere con l’elettronica a bordo di un satellite e distruggerne i suoi sistemi.

    In un mondo sempre più tecnologico, dove quasi tutto si basa sui telefoni cellulari e sulla rete GPS che controlla il nostro sistema di navigazione, gli aerei e gli orologi di navigazione che regolano le transazioni finanziarie, è importantissima la meteorologia spaziale, che puó aiutare a prevenire i disastri a tali apparati. %-(

  • 8 anni fa

    Guarda, le CME sono delle espulsioni di plasma dalla corona del Sole verso l'esterno. Diciamo che "un pezzetto" di corona viene proiettato lontano dal Sole sospinto dall'attività magnetica solare.

    In questi anni (2011 - 2012 - 2013) stiamo osservando il picco undecennale di attività solare, in pratica il Sole in questi anni è molto attivo. Quindi c'è una più alta probabilità di osservare i fenomeni tipici dei massimi solari (ad esempio CME, brillamenti, macchie solari, riconnessioni anomale, aumento di zone attive, ....).

    Però, i fenomeni dell'attività solare sono del tutto imprevedibili, nessuno può prevedere che in tal mese o in tal giorno avviene sicuramente un precisato fenomeno.

    Quindi, chiunque vada affermando che in Settembre avvenga una CME è sicuramente un ciarlatano. Al massimo, si può IPOTIZZARE che ci sia una CME in base ad un aumento statistico delle probabilità osservative.

    Comunque, dormi sonni tranquilli. E' piuttosto difficile che una grossa CME si diriga proprio verso di noi, soprattutto considerando la latitudine solare in cui sono concentrate le attività maggiori (cioè dai 30° ai 70°) mentre noi giaciamo nei pressi del piano equatoriale solare (dove le attività sono mediamente più tranquille). E anche se ci investisse una CME, alla Terra non capiterebbe nulla di così tragico, al massimo avremmo FORSE qualche problema transitorio alle comunicazioni internazionali.

    Fonte/i: Fisica Solare
  • 8 anni fa

    le espulsioni di massa sono getti di materiale proveniente dalla superficie solare (la corona appunto), più precisamente da protuberanze che sfuggono al campo magnetico solare e che vengono sparate via come un proiettile di fionda, ma accelerato magneticamente. sono composte da particelle cariche e fotoni scagliati a velocità elevatissime e possono espandersi fino ai confini del sistema solare interno. potrebbero occasionalmente disturbare le apparecchiature satellitari ed elettroniche sulla terra, ma nulla di simile a ciò che è mostrato nei film come "segnali dal futuro", stai tranquillo ;)

    Fonte/i: appassionato di astronomia
  • 8 anni fa

    E' un'attività solare, la nasa l'anno scorso scriveva che il 2012 sarebbe stato un anno caratterizzato da esplosioni solari che avrebbero potenzialmente creato disturbi alle trasmissioni e ai sistemi digitali. Il sole non è altro che una massa di idrogeno che per fusione nucleare produce elio. Questa fusione nucleare oltre che produrre una enorme quantità di radiazioni produce anche temperature mostruose. Di conseguenza questa massa plasmatica ribolle e si manifesta con queste grandi creste (come fossero delle bolle) visibili con particolari telescopi. Credo che alcune particelle possano uscire dal campo gravitazione solare e causare queste espulsioni di massa coronale (la corona è la parte esterna del sole)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Io ho le idee confuse sulla tua domanda @.@

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.