QUASAR GRB 090423 DISTANZA 13,4 Miliardi Anni- Luce. Vero o Falso?

Un Saluto a Tutti, dunque, mi RICOLLEGO ad una domanda posta

ieri SE ci siano più Stelle O Granelli di sabbia, io D'Acchito avrei

detto granelli di sabbia, POI questa mattina pensandoci bene mi

son detto ( perdindirindina ) effettivamente SE, dico Se ( vediamo )

degli OGGETTI a 13,4 Miliardi di Anni-Luce l'UNIVERSO e IMMENSO

( anche Se finito ma ILLIMITATO ) ( in Continua Espansione ) però, PERO'

qui casca l'asino ( che sarei io ) e chiedo aiuto ai Dotti e Sapienti Amici

della Sezione, SICCOME misurare la distanza ( con sicurezza per esempio

della Luna, è facilissimo ( mi sembra si spari un raggio laser e si calcola

PERFETTAMENTE a che distanza si trova ) ( MA LEI si Trova ad una

distanza MEDIA di 384.000km.Quindi facile ottenere la DISTANZA Esatta!!!!!

MA se IO ho degli OGGETTI a 10 MILIARDI di ANNI_ LUCE, ( DISTANZA

MOSTRUOSA, siamo sicuri ( che si trovi a quella distanza e NON ha mettiamo

100 MILIONI di Anni-Luce??? ) Cioè, come dice il Grande Sessquioss andiamo

a braccio o cosa ???? Cioè noi abbiamo la CERTEZZA ASSOLUTA che

quell 'OGGETTO si trovi a 100 Milioni di anni-luce, l'altro a 1 miliardo, l'altro a

10 Miliardi, O INVECE SONO DISTANZE STIMATE e PRESUPPOSTE MA

ASSOLUTAMENTE ((((( SICURAMENTE)))) NON corrispondenti alla REALTA'????

Cioè, ATTUALMENTE con i strumenti a nostra DISPOSIZIONE ( anno 2012 )

gli Scienziati POSSONO dire con ASSOLUTA CERTEZZA, che il QUASAR GRB

si trovi REALMENTE a 13,4 MILIARDI di Anni-Luce???????????????????????

Grazie Mille per Vostre Risposte e Spiegazioni!!!!!!!!!!!!!!

SALUTONI a TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!!

Aggiornamento:

@@@@@@@@@@@ Cioè, quello che voglio dire alla fine :

NOI possiamo con ASSOLUTA CERTEZZA MISURARE TUTTI

gli OGGETTI CHE VEDIAMO nel'UNIVERSO e SAPERE

(((((( ESATTAMENTE)))))) a che distanza sono da NOI????????

Aggiornamento 2:

In PRIMIS, grazie al Grande ( come SEMPRE) Sessquioss, per L'OTTIMA

Spiegazione, ( MISURABILI ma con possibilità di errore ) Non certamente

1 Miliardo di Anni-Luce ( Tantomeno , 50 ) COMUNQUE come TU dici

Dotto Sessquioss corrispondono " ABBASTANZA " alla realtà ( PARLANDO

sempre di distanze oltre il Miliardo di Anni-Luce, quindi le misure sono

"ABBASTANZA" realistiche ,cioè corrispondono " QUASI" alla realtà!!!!!!!!

Va bene, detto da un Grande come Sessquioss, i miei dubbi si

diradano MOLTISSIMO!!!!!!!!!!! GRAZIE!!!

Grazie A Cuny per il bel Link che mi hai postato per le DISTANZE!!!!!

Grazie anche A Roger per L'ottima Spiegazione su GRB.

Grazie anche a Marco.

Aggiornamento 3:

Grazie Ancora Grande Sessquioss. per questa informazione :

Perdindirindina ho fatto un Copia- Incolla per la Tua frase ma Non me la mette!!!!!!

Comunque dicevi una APPROSSIMAZIONE di un 5% su ENORMI DISTANZE!!!!!!

Oltre 1 Miliardo di anni, allora su un Miliardo di anni fa 50 Milioni di Anni-luce di

POSSIBILE ERRORE , WOW NON è TANTO io credevo che le cifre su ENORMI

distanze FOSSERO MOLTO MAGGIORI ( 50% almeno, se SBAGLIAMO solo del

5% siamo dei geni !!!!!!!!!!! Grazie Mille per L'ulteriore INFORMAZIONE!!!!!!!!!!!

Salutoni!!!!!!!

Aggiornamento 4:

Grazie Grande Dante, ah, ecco allora Tu supporti un pò la mia IDEA, che ( ASSOLUTAMENTE accettando quello che dice il Dottissimo Sessquioss) che ( non fa differenza che un QUASAR si trovi a 7 Miliardi di Anni-Luce o 14! CERTAMENTE sono d'accordo con TE e che effettivamente rinasce la MIA TESI che su ENORMI DISTANZE ( giustamente parli di ANDROMEDA ) e le MISURE sono CAMBIATE e di TANTISSIMO negli anni, ( e LEI è SOLO sui 2,4 Milioni se NON sbaglio ) PER QUELLO che io resto molto DUBBIOSO su DISTANZE di MILIARDI di Anni- luce, cioè io penso, ( nella mia ignoranza ) che attualmente, (Anno 2012 ) su DISTANZE che siano OLTRE il MILIARDO di Anni-Luce, la nostra strumentazione ATTUALE NON ci PERMETTA di valutare REALMENTE tali ENORMI distanze, e L?ERRORE di approssimazione possa RAGGIUNGERE ANCHE il 50% ( e chiedo scusa al DOTTO Sesquioss se mi permetto di contraddirlo( naturalmente non dico assolutamente di aver ragione, MA è il mio dubbio CHE NON siamo ANCORA CAPACI A CALCOLARE SIMILI

Aggiornamento 5:

DISTANZE!Con la nostra Attuale Strumentazione, su distanze ENORMI( io penso, sicurissimamente ) sbaglio ma l'errore potrebbe essere ANCHE del 50%! Grazie Dante per la Tua Risposta, e allenati che andiamo poi a scalare l'ACONCAGUA. Ciao e GRAZIE.

Aggiornamento 6:

Grazie Grande Dante, ah, ecco allora Tu supporti un pò la mia IDEA, che ( ASSOLUTAMENTE accettando quello che dice il Dottissimo Sessquioss) che ( non fa differenza che un QUASAR si trovi a 7 Miliardi di Anni-Luce o 14! CERTAMENTE sono d'accordo con TE e che effettivamente rinasce la MIA TESI che su ENORMI DISTANZE ( giustamente parli di ANDROMEDA ) e le MISURE sono CAMBIATE e di TANTISSIMO negli anni, ( e LEI è SOLO sui 2,4 Milioni se NON sbaglio ) PER QUELLO che io resto molto DUBBIOSO su DISTANZE di MILIARDI di Anni- luce, cioè io penso, ( nella mia ignoranza ) che attualmente, (Anno 2012 ) su DISTANZE che siano OLTRE il MILIARDO di Anni-Luce, la nostra strumentazione ATTUALE NON ci PERMETTA di valutare REALMENTE tali ENORMI distanze, e L?ERRORE di approssimazione possa RAGGIUNGERE ANCHE il 50% ( e chiedo scusa al DOTTO Sesquioss se mi permetto di contraddirlo( naturalmente non dico assolutamente di aver ragione, MA è il mio dubbio CHE NON siamo ANCORA CAPACI A CALCOLARE SIMILI

9 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Caro Gigi,

    in tutte le misure fisiche esiste sempre un certo margine di errore.

    Nel gaso delle galassie, se questo fosse, diciamo, di ± 3%, sarebbe accettabilissimo

    (pensa alla difficoltá di fare tali misure!).

    Fare misure precise é spesso difficile anche sulla Terra,

    per errore umano, per poca affidabilitá degli strumenti di misura, ect).

    Ma a volte si tratta di errori ben piú grandi, che sono concettuali.

    Tutti sappiamo che la famosa <Costante di Hubble>

    veniva spesso chiamata - e a ragione - <l'incostante di Hubble>.

    Per decinni il suo valore ha oscillato su e giu.

    Adesso il valore si é abbastanza "stabilizzato", ma chi lo sa?

    Io dubito che si possa affermare questo con assoluta certezza.

    I risultati, penso che saprai quali sono:

    la galassia di Andromeda, negli anni 60 distava dalla Terra 700.000 anni luce.

    Oggi ... dista due milioni e mezzo!! e non é certo per l'espansione dell'universo!

    Ma al cambiare la Costante di Hubble sono cambiate TUTTE le misure dell'Universo!

    Persino le tanto declamate Cefeidi, unitá di misura peer le grandi distanze,

    hanno dimostrato di avere dei limiti,

    dato che ne hanno scoperto diversi tipi.

    Tutti sappiamo CON SICUREZZA

    - Che Giove é piú lontano di Marte

    - Che Andromeda é piú lontana delle Nubi di Magellano

    - Che Centaurus A é piú lontana di M31 in Andromeda

    Ma nessuno puó affermare con sicurezza che un tale quasar

    si trova a 13.5 miliardi di anni luce.

    L'errore, a mio modo di vedere, potrebbe essere anche piú grande di quello che crediamo.

    (vale a dire, non nell'accettabile margine de 3 o 5%, ma molto maggiore).

    Dagli anni 60 ad oggi, di progressi ne abbiamo fatti.

    Ma questo non significa che l'uomo in 4 anni é diventato infallibile!

    Prendiamo dunque queste misure "cum grano salis".

    Peccato pero,

    perche non si tratta ovviamente solo di sapere

    se un quasar sta a 7 miliardi di anni luce o a 14.

    per noi non fa nessuna differenza.

    Ma il fatto é che quelle misure sono importanti per la cosmologia,

    per la storia dell'universo,

    e sarebbe davvero bello conoscere il valore reale!

    Ciao

  • Roger
    Lv 6
    8 anni fa

    Cerchiamo di mettere un pò di ordine.

    Quasar GRB 090423 NON è il nome reale dell'oggetto, perchè è una nomenclatura che i cosmologi usano per identificare tale tipologia di oggetti con elevati redshift.

    Quasar è la tipologia dell'oggetto.

    GRB è una candela cosmologica, e 090423 è la data in formato USA (cioè il GRB è stato isolato il 23 aprile 2009).

    Il GRB, o Gamma Ray Burst, è un lampo gamma ad altissima energia, di tipo "Lungo" che proviene dalle profondità del cosmo, e quindi si tratta in sostanza della "luce" emessa da un oggetto molto vecchio, che proviene da un'era in cui l'Universo era molto giovane.

    Quindi il GRB è una candela cosmologica, ovvero uno strumento di misura che ci permette di "tarare" la distanza di una sorgente luminosa.

    I GRB sono le candele cosmologiche più PRECISE esistenti in natura. Nell'ottobre del 1963 ci fu un trattato tra USA e URSS che vietava gli esperimenti nucleari in orbita terrestre. Gli USA, per essere certi che l'URSS rispettasse il trattato, misero in orbita la rete di satelliti Vela, che erano in grado di rilevare le radiazioni gamma, radiazioni che si liberano durante una esplosione termonucleare.

    Ma con grande sorpresa, i Vela rivelarono migliaia di Gamma Ray Bursts che provenivano dallo spazio profondo, in tutte le direzioni. Dunque lo spazio era un luogo irto di tempeste gamma, cioè tempeste di radiazioni ad altissima frequenza che provengono da oggetti lontanissimi.

    Quindi studiando un GRB si può leggere la "preistoria" dell'Universo.

    A differenza delle Variabili Cefeidi e delle SNIa, che sono candele cosmologiche molto più "corte", cioè che possono essere usate a distanze minori, i GRB ci consentono di vedere davvero molto oltre, e di risalire ad un'età in cui l'Universo aveva solo 600 milioni di anni, come nel caso del GRB in questione.

  • 8 anni fa

    Ma come scrivi?

  • 8 anni fa

    Ti faccio un ragionamento MOLTO grossolano, però dovrebbe chiarire l'idea:

    Ci sono galassie a distanza di 10 anni luce, distanze che noi misuriamo con MOLTA affidabilità.

    Ci sono galassie MOLTO simili che brillano 100 volte meno (in media, ovvio) e quindi riteniamo affidabile una distanza 10 vpolte maggiore (che possiamo controllare con altri metodi per averne conferma). E si allontanano cun una certa velocità, diciamo "X".

    POI

    ci sono Galassie sempre MOLTO simili, che brillano 10.000 volte meno, e si allontanano con velocità 100X. Quindi siamo praticamente sicuri che distino 100 volte di più.

    E così via.

    Statisticamente non ci sono eccezioni, quindi, ovviamente con estrema cautela, riteniamo che la velocità di recessione sia un FEDELE specchio della distanza.

    Tutto torna, misurando i ritardi di variabilità delle immegini sdoppiate dalle lenti gravitazionali abbiamo ulteriori conferme. Insomma, PER ADESSO non ci sono motivi di nessun genere per mettere in dubbio la cosa.

    Tanto per dire, Halton Arp ci prova da una vita a contestare il metodo, ma non ha cavato un ragno dal buco.

    Concludendo, allo "stato dell'arte" la cosa funziona benissimo, tutto quadra, tutto torna. NOn ci sono motivi per dubitarne.

    Che poi siano 13,7 o 13 o 14,4 miliardi di anni luce può essere, potremmo aver fatto un piccolo errore nella calibrazione, ma SICURAMENTE non è un miliardo di anni luce, e non sono neppure 50 miliardi.

    Ciao

    P.S. Guarda, che misure PRECISE non ne esistono per definizione.

    Tutte le misure sono "abbastanza" precise. La distanza tra Milano e Roma è conosciuta NON con precisione, ma con un'approssimazione, casomai anche di pochi centimetri, ma sempre CON un'approssimazione. Normalmente per qualsiasi misura viene indicata anche l'approssimazione.

    Ad esempio G (costante di gravitazione) è conosciuta con approssimazione di una parte su 10.000, la distanza delle stelle più vicine è conosciuta con un'approssimazione di una parte su cento, la Costante di Hubble (usata per galassie e quasars lontani) con un'approssimazione di CIRCA il 5%.

    Se pensi che anche il Pigreco è soggetto ad una certa approssimazione.... eppure è CALCOLATO...

    Riciao

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Cuny
    Lv 5
    8 anni fa

    Ecco a te un link che potrebbe spiegarti il tuo dilemma:

    http://www.orsapa.it/saggi/dist.htm

  • Anonimo
    8 anni fa

    L'importante è partecipare :)

  • 8 anni fa

    Da semplice lettore mi pare che alcuni astronomi,Arp in testa, contestino che lo spostamento verso il rosso sia sempre un indice di distanza.Secondo Arp vi sono molti casi di quasar e galassie collegati da ponti di materia anche se i loro spostamenti verso il rosso sono molto diversi.Vi sono poi quasar con componenti superluminali che non solo variano di splendore ma anche di forma con due componenti di cui una si allontana dall'altra a velocità, dai calcoli degli astronomi, che sembrano essere di dieci,venti volte quella della luce!

    Qualche caso che non quadra c'è.Lo dico, ripeto, da lettore senza voler contestare niente e nessuno, solo che mi piacciono i bastian contrari

  • Anonimo
    8 anni fa

    parallasse, red shift, luminosità assoluta/apparente di sorgenti variabili o galassie medie, lenti gravitazionali, ecc. ecc.

    ci sono diverse tecniche per stimare la distanza di un oggetto, alcune precise, altre meno, altre ancora un po' dubbie. quindi ti conviene leggerti un buon testo di astrofisica così puoi capirli e apprezzarne qualità e difetti.

    per gli oggetti più lontani si tratta di stime ragionevoli. la distanza assoluta poi è importante, ma anche quella relativa (= 'sto coso è più lontano o più vicino di quest'altro?).

  • 8 anni fa

    vero

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.