un mangime per pesci fatto in casa?

tanto per variare l'alimentazione magari integrando .. si puo??

6 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    MANGIME AL “NATURALE””

    Si può fare un semplice pastone scottando della zucca verde/gialla con cuore di bue fresco in quantità approssimativamente uguale. Poneteli nel frullatore, aggiungete della gelatina, quindi congelateli. Potete avvolgere questo pastone in fogli di alga commestibile se gradite (assicuratevi che l'alga sia stata lavata a fondo e sia stata ripulita da ogni cosa pericolosa). Se lo fate, incidete delle tacche sul pacchetto avvolto nell'alga prima del congelamento, perché sia più facile romperlo in porzioni una volta congelato. I Cobitidi mangeranno l'alga così come il pastone.

    Oppure provate quanto segue, per i palati più sofisticati (tenete conto che tutte le dosi sono approssimative e potete aggiungere altri ingredienti se lo desiderate):

    • 1 tazza (misurata prima di triturarli) di gamberetti triturati finemente, cotti e sgusciati.

    • 2 blocchetti di merluzzo surgelato, scongelato e triturato finemente

    • ½ tazza di spinaci cotti o scongelati (tritati finemente)

    • 1 lattina di succo V8 [è un prodotto polivitaminico: www.v8juice.com :-))]

    • ½ banana schiacciata

    • 1 bustina di gelatina (per legare la miscela)

    PROCEDIMENTO: Unite tutti gli ingredienti tranne gelatina, e amalgamarli con cura. Se lo desiderate potete mettere l’impasto in un miscelatore elettrico per ottenere un pasticcio (scusate, pastone) più omogeneo. Una volta mescolato, sciogliete la gelatina in acqua bollente (abbastanza da risultare una mistura densa, ma fluida una volta unita all’impasto, a vostro giudizio). Se la miscela è molto fredda, ponetela nel forno a microonde per poco tempo per intiepidirla, quindi aggiungete la gelatina e uniteli assieme.

    Suddividete il pastone a cucchiaiate in sacchetti di plastica o in sacchetti da freezer che abbiano una larghezza di 25 cm. Dovreste mirare a mettere nei sacchetti una quantità di composto tale che comprimendolo sopra ad un piano ne risulti una lastra approssimativamente. di 3 - 6 mm. di spessore. Ponete i sacchetti riempiti (e sigillati!) su una superficie piana a raffreddare.

    Quando sono diventati freddi, mettete i sacchetti in piano nel congelatore per farli diventare solidi.

    Quando desiderate alimentare i pesci, rompetene un pezzetto e mettetelo nell’acquario. I Cobitidi ne vanno pazzi. Lo mangiano tutto, tutto serve al loro sviluppo, ed è tutto costituito da buoni, sani alimenti, senza i rischi dell’alimentazione con cibo vivo.

    Fonte/i: L'HO COPIATO DA INTERNET
  • 8 anni fa

    Dipende da che pesci hai in casa.

    Ad esempio se hai dei pesci rossi oltre al loro cibo base (che compri nei negozi specializzati) sarebbe SEMPRE opportuno alternare durante la settimana:

    -Piselli sbucciati bolliti, che poi schiaccerai con la forchettina e glieli darai non appena freddi.

    -Zucchine sbollentate schiacciate con la forchetta.

    Invece sono da evitare pane, creckers e altri carboidrati simili.

    Ricorda che i pesci rossi non devono mangiare molto (rischiano problemi gastro-intestinali e di ingrossamento della vescica natatoria), solo una volta al giorno e facendo durante la settimana almeno 1 digiuno (sarebbero meglio 2).

    Inoltre ricorda che quando dai soprattutto il loro mangime, non dovresti metterlo nell'acqua acsiutto (lasciandolo galleggiare), ma prima lo dovresti immergere in un bicchiere impregnandolo di acqua e poi rovesciarlo dentro: in questo modo andrà a fondo e i tuoi pesci, oltre che passare il tempo mangiucchiando tra le pietroline del fondo, eviteranno anche di ingerire troppe quantità di aria (dannona di nuovo per la vescica natatoria). se invece vuoi farlo alla veloce compra dei vermetti in un negozio di pesce e li triti

    Fonte/i: 9 pesci in casa
  • Mario
    Lv 4
    8 anni fa

    certo che si deve integrare, anzi è obbligatorio. i mangimi che si comprano nei negozi non bastano, bisogna integrare con cibo di origine animale e/o vegetale a seconda della specie.

    ai pesci rossi, per esempio, bisogna dare anche:

    verdure sbollentate, pesce crudo d'acqua dolce, lombrichi, piccoli insetti e gasteropodi.

  • 8 anni fa

    Dipende da che pesci hai in casa.

    Ad esempio se hai dei pesci rossi oltre al loro cibo base (che compri nei negozi specializzati) sarebbe SEMPRE opportuno alternare durante la settimana:

    -Piselli sbucciati bolliti, che poi schiaccerai con la forchettina e glieli darai non appena freddi.

    -Zucchine sbollentate schiacciate con la forchetta.

    Invece sono da evitare pane, creckers e altri carboidrati simili.

    Ricorda che i pesci rossi non devono mangiare molto (rischiano problemi gastro-intestinali e di ingrossamento della vescica natatoria), solo una volta al giorno e facendo durante la settimana almeno 1 digiuno (sarebbero meglio 2).

    Inoltre ricorda che quando dai soprattutto il loro mangime, non dovresti metterlo nell'acqua acsiutto (lasciandolo galleggiare), ma prima lo dovresti immergere in un bicchiere impregnandolo di acqua e poi rovesciarlo dentro: in questo modo andrà a fondo e i tuoi pesci, oltre che passare il tempo mangiucchiando tra le pietroline del fondo, eviteranno anche di ingerire troppe quantità di aria (dannona di nuovo per la vescica natatoria).

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • tritura con un frullatore o meglio un omogeinizzatore dei gamberetti cotti prima al vapore

  • Anonimo
    8 anni fa

    magari puoi provare con le mollichine di pane...o magari prova con piccoli insetti dovrebbero mangiarli sai cibo naturale :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.