promotion image of download ymail app
Promoted

entrate atei, credenti, a tutto il popolo che vive e crede o ha lasciato le speranze?

parlando mi è capitato di sentirmi dire che dio ci ha creati liberi di far qualsiasi cosa e per questo siamo anche liberi di non credere il lui , ma se fosse così a che servono i comandamenti? e se non fosse così comunque secondo la bibbia nella vita dobbiamo essere dei cristi per guadagnarci un posto in paradiso e non marcire fino alla fine dell'esistenza in un purgatorio o inferno. Quindi siamo qui per salvarci le chiappe a quanto pare, oltre ad sembrare una gran boiata, ricordo che la chiesa e tutto quello a cui è riferita nascono da una setta, una setta! tutti parlano male delle sette, come i testimoni di gheova, scientology,e pochi gli danno credito e la fede è stata una di quelle, si è espansa per il mondo , e visto che viene insegnata -molti danno per scontato che ciò che viene insegnato è inconfutabilmente vero- viene assimilata come realtà. ora, voglio mettere in questione le chiese, perché dobbiamo pregare in una chiesa per farci sentire, ciò è sbagliato , se dio esistesse, è stato detto che sarebbe nel ''cuore'' di ognuno di noi , e quindi posso dedurre che la chiesa non è una cosa necessaria, per non parlare del papa, a che ci serve il papa? a vederlo brillare su un trono d'oro? è una scena vomitevole, cos'ha fatto per il mondo lui? soltanto fatto valere la sua autorità, tranne qualche eccezione ,in cui è intervenuto a favore della gente ( occasioni più uniche che rare) ma si parla sempre di 50 anni fa..In qualsiasi caso, io posso accettare qualche sorta di dio o di esistenza procreatrice ma dio e le religioni, sono soltanto tentativi dell'uomo di trovare una soluzione alla vita, a colmare la sua conoscenza, che non comprende ciò che vorrebbe, la religione è stata portatrice di conflitti all'interno dell'umanità, per le diversità, la convinzione di questi popoli , che la loro fede fosse quella giusta, e che ogni altra estranea fosse frutto del male l'ha portato al male stesso, l'uomo ha provato ad arrivare a una conclusione, ma l'ha solo sfiorata, ed ora la gente crede in questi dei, ma perché gli dei dovrebbero aiutarci, prima o poi cesseremo di esistere, questa è una cosa scontata, alcuni credono per aver qualcosa a cui sostenersi, altri per riempire l'esistenza propria , ma la verità è che qui se c'è qualcosa in cui aver fede e credere è la propria anima , è la sola che può illuminarvi in questo buio

Aggiornamento:

lo so anchio sono ateo non intendevo questo , l'obiettivo è far leggere la domanda ''crede'' nel senso che crede nei valori delle cose materiali ecc

Aggiornamento 2:

le non avessi un anima saresti una sottospecie di zombie , che ragionamento è????

Aggiornamento 3:

la cosa che avrei voluto sottolineare è che un esistenza, un dio, qualcosa di superiore, fuori dalla nostra comprensione è qualcosa di plausibile, ma il fatto è che l'uomo attorno a questo ci ha costruito troppe cose, credenze, motivi di vita, usanze, morali spirituali, giudizi, modi di valutare le cose, il motivo di sue scelte, è questo il punto.

Aggiornamento 4:

sono ateo, e vorrei molte opinioni da parte di che crede

Aggiornamento 5:

@new queen ha detto che il ragionamento è assurdo non che finiremo all'inferno e poi io so di avere un anima,

Aggiornamento 6:

@ettore, non ho detto questo, intendo per ''crede'' qualcuno che svolge una vita normale, che diciamo '' creda '' nella propria vita, in ci che fa, un ateo crede nei suoi valori, ha una vita, e la svolge, chiunque nel mondo ha dei valori

8 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Allora di parlo da non credente.

    Prima di tutto non capisco perch´r ritieni che l'esistenza dei comandamenti siano una prova dell'incoerenza del concetto del libero arbitrio. Proprio perché ci sono i comandamenti noi siamo liberi, poiché siamo liberi di seguirli o meno.

    Inoltre credo che tu abbia le idee un po' confuse circa il concetto di libertà: avere il libero arbitrio non significa che possiamo fare quello che vogliamo senza conseguenze!! Significa piuttosto che non siamo automi, ma che abbiamo la capacità di operare delle scelte. Scelte che ci porteranno in una piuttosto che in un'altra direzione!

    Per esempio posso scegliere in piena libertà di stare con Dio (paradiso) o di allontanarmi da Lui e dai Suoi insegnamenti (inferno).

    Per quanto riguarda il concetto di setta, anche qui mi sembra ci sia un po' di confusione! Prima di tutto non è che è nata da una setta, piuttosto i romani la chiamavano tale! Comunque sia, il termine "setta" non è di per sé dispreggiativo, indica semplicemente "un gruppo di persone che segue una dottrina religiosa, filosofica o politica che, per particolari aspetti dottrinali o pratici, si discosta da una dottrina preesistente già diffusa e affermata"!! (Comunque è Geova non Gheova)

    Per quanto riguarda invece la Chiesa, essa ha un senso, sappilo (e lo dico da omosessuale, quindi decisamente non sono un fan del Vaticano)! Tu pensi che i credenti di tutto il mondo siano perfettamente acculturati circa la loro religioni come lo sono i sacerdoti e gli alti prelati? No, decisamente no! La Chiesa ha la funzione di studiare le Sacre Scritture per tentare, da umani, di dare la migliore interpretazione, quella piú vicina alla verità (va detto comunque che loro di credono infallibili, o meglio infallibile è il Papa per dogma).

    Comunque non riesco a capire in cosa tu abbia fede... non credi in Dio (e questo è palese) né nelle religoini in generale, che siano monoteiste o politeiste, tuttavia credi nell'esistenza dell'anima e non escludi l'esistenza di una divinità creatrice... sei animista? Boh, non è chiaro. :)

    Ad ogni modo sappi che dare la colpa alle religioni circa i conflitti che l'uomo ha creato, a parer mio è ingiusto. Non è copa delle religioni, ma della mentalità dell'uomo. Se fossimo tutti civili, come si comincia ad essere, potremmo vivere tutti con le nostre convinzioni e le nostre divinità senza nessunissimo conflitto. Se non ci fossero state le religioni, l'uomo avrebbe trovato altre scuse per uccidersi a vicenda.

    Ah, credo di aver capito, non sei animista, sei deista! Fu abbastanza diffuso il deismo durante l'illuminismo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Un ateo non ha lasciato proprio nessuna speranza, si è semplicemente accorto che la religione è una buffonata.

    Pensi che un ateo non abbia dei valori?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    dicono che al mondo nessuno è così importante da toglierti il sorriso ma prima o poi arriva davvero quella character consistent with noi così' importante da toglierci sia il sorriso sia l. a. voglia di vivere.... e ci si chiede perchè proprio a noi??? e qualcuno ti risponde che è l. a. vita.... perchè l. a. vita è come un altalena una volta và su e l'altra giù portandosi con se il sorriso l. a. felicità e tutti i nostri sogni..... e non restano che lacrime.... ma vedrai anche se ora ti sembra impossibile anche tu ritornerai a sorridere.... questa è solo una parentesi della tua vita che prima o poi si chiuderà e se ne aprirà una migliore sperando di non doverla mai più richiudere.... l. a. sofferenza a volte ci aiuta a crescere anche a costo di crescere sulle ceneri di qualcosa consistent with noi importante buona fortuna consistent with tutto

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • TdC
    Lv 6
    8 anni fa

    Dio ci ha creati con la capacità di agire e la capacita di agire non può che dipendere da una volontà propria e la volontà propria non può essere innocente se non è sottomesse a Dio.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    Bhè,se è per questo,il cristianesimo non piace neanche a me.

    Mio figlio ha tutte idee strane,vive in mondo tutto suo....e della ganja....ma perchè non si trova un lavoro dico io....

    Cordiali Saluti

    Dio

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Guarda io la penso come te quindi non troverai soddisfazione nella mia risposta hai bisogno di credenti che ribattano e credo ne troverai tanti eheh questo è un argomento che causa discussioni infinite, è impossibile arrivare da qualche parte, ognuno è convinto di ciò in cui crede e lo difenderà sempre!

    ma poi...noi siamo liberi, anche di non credere in lui...peccato che poi chi non crede in lui finisca all'inferno è assurdo..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Scusa ma non ho capito la domanda. C'erano alcuni ? ma non saprei dire cosa hai chiesto.

    Comunque la religione è cosa diversa dalle chiese che si sono formate attorno ad essa.

    Re-ligare l'uomo al divino ed ai suoi fratelli terreni è lo scopo della religione; spesso le chiese hanno avuto scopi diversi da questo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    e chi ti dice che noi abbiamo un'anima@@rispondimi almeno. chi ti dice che noi abbiamo un'anima@@queen l'inferno è vuoto@@già ma come lo sai

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.